In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | Eccellenza

Rizzo (Folgore Rubiera): "Ci serve una dose maggiore di concentrazione”.

13/09/2017



 

“La classifica dopo le prime due giornate di campionato è un po’ bugiarda: meriteremmo di avere almeno 4 punti, ma a Sant’Agostino abbiamo pagato a caro prezzo alcune sviste di troppo”. Nelle parole di Nicholas Rizzo, portiere della Folgore Rubiera, ci sono accenti di inevitabile amarezza per il 2-2 della scorsa settimana in terra ferrarese: tuttavia, l’estremo difensore ex Carpineti manifesta anche un tocco di deciso ottimismo in vista del big match casalingo di domenica contro la Rosselli Mutina. “Sono certo che contro i modenesi sapremo mettere in campo l’atteggiamento giusto – evidenzia il guardiano rubierese – Siamo consapevoli di essere attesi da una partita di grande sofferenza, perchè l’avversaria è di primissimo livello: tuttavia anche noi possiamo puntare molto in alto, e dunque dovremo stringere i denti con la massima autostima”.

Intanto, Rizzo, due parole sul pareggio contro il Sant’Agostino: che cosa non ha funzionato nel confronto con i “ramarri”? Fino all’ultimissimo istante, la vittoria era praticamente in tasca…

“E’ vero, e il nostro successo sarebbe stato tutt’altro che scandaloso: le migliori caratteristiche della Folgore si stanno già vedendo, ma credo che adesso serva fare un ulteriore passo avanti sotto certi punti di vista. In particolare, è necessario riporre maggiore attenzione sugli episodi che sembrano essere più marginali o ininfluenti: il gol che abbiamo subìto al 95′ e oltre è una lampante dimostrazione dei momenti di appannamento in cui a volte incappiamo. Poi servirebbe aumentare l’efficienza in chiave offensiva, perchè abbiamo sciupato davvero troppo sia contro il Sant’Agostino sia la domenica prima con la Virtus Castelfranco. Ad ogni modo credo che i miglioramenti in fase offensiva arriveranno molto presto, specie considerando l’assoluta qualità del nostro reparto offensivo”.

 

 

 

Il diesse Tagliavini ha puntato l’indice contro l’arbitraggio, a suo dire scandaloso: in effetti il gol annullato a Greco nella ripresa sembrava perfettamente regolare, e in seguito sul finale è stato negato un netto rigore proprio su Sasà…

“Tutto vero: senza dubbio i provvedimenti arbitrali ci hanno creato più di qualche problema, penalizzandoci in modo immeritato e a tratti eccessivo. Mi auguro proprio che si tratti di un caso isolato: d’altro canto, le sviste da parte della direzione di gara fanno parte del calcio e come tali vanno sempre messe in preventivo. Piuttosto penso alla maiuscola distrazione che abbiamo commesso al 95′, lasciando liberissimo un giocatore come Pallara che proprio in quell’occasione ha siglato il pareggio di testa. Come ha detto mister Vacondio, una squadra con mire elevate come la Folgore non può permettersi dei simili svarioni”.

E allora, quali saranno le carte vincenti per battere la Rosselli Mutina? Ricordiamo che la Folgore Rubiera è ancora alla ricerca del primo successo ufficiale in questa stagione: il bilancio parla infatti di due pareggi in campionato e altrettanti in Coppa…

“La Rosselli Mutina è contraddistinta da un organico stellare, in grado di puntare fino in fondo alla serie D: ad ogni modo noi non siamo certo da meno, e durante i 90′ dovremo lottare fino in fondo per dimostrare in pieno il valore che ci contraddistingue. In questi giorni di preparazione al big match, stiamo sviluppando il miglior approccio mentale possibile: sappiamo bene di essere attesi da una sfida che implicherà parecchia fatica e notevole sudore, ma d’altronde sarà così pure per loro”.

 

 

Anche se stiamo soltanto parlando della terza giornata, si tratta già di un confronto in parte decisivo nella lotta al vertice?

“Siamo a metà settembre, e di decisivo non c’è ancora niente! Basti pensare solo alla scorsa stagione, con la Folgore che prima di “spiccare il volo” era a metà classifica fino a novembre. Quindi, domenica in ogni caso non emergeranno delle sentenze vincolanti o inappellabili: tuttavia si tratta indubbiamente di un match di peso, e per certi versi è proprio quel banco di prova di cui abbiamo bisogno in questa fase. Colgo l’occasione per invitare tutto il nostro pubblico ad assistere alla partita: domenica al “Valeriani” sono sicuro che vi divertirete, perchè prevedo un confronto disputato su ritmi davvero elevati”.

 

Come vi presenterete? Qualche assenza?

“A eccezione del lungodegente Agrillo, non sono previsti forfait nelle file della Folgore: gli ex acciaccati hanno risolto i rispettivi problemi, e quindi dovremmo essere tutti a disposizione. Colgo l’occasione per salutare James Sekyere e Osema Amdouni, che come sapete sono stati ceduti in prestito rispettivamente a Castellarano e Rubierese: sono due ragazzi di grandissimo valore sia sportivo sia umano, e non tarderanno a farsi valere nelle loro nuove squadre”.

E tu, Rizzo, come ti stai trovando a Rubiera? 

“Da quando sono qui, ritengo di essere cresciuto molto: credo di aver compiuto buoni passi avanti, sia dal punto di vista tecnico sia per quanto riguarda l’approccio caratteriale ad allenamenti e partite. In particolare, i consigli del preparatore dei portieri Andrea Ferrari si stanno rivelando utilissimi: lo stesso vale per mister Ivano Vacondio, che peraltro sa analizzare al meglio anche gli umori di ogni singolo giocatore. Sotto l’aspetto fisico, di recente ho dovuto risolvere qualche piccolo inghippo ma ora sto bene: non sono ancora al 100% della forma, ma conto di arrivarci molto presto grazie anche alle preziose indicazioni del preparatore atletico Gabriele Iotti”. 

NEWS COPPA ITALIA. Questa sera a Villalunga (ore 20.30) la Casalgrandese affronterà la San Michelese per la terza e ultima giornata del girone D di Coppa Italia. Folgore Rubiera spettatrice interessata. Questa l’attuale classifica: Folgore Rubiera 2 punti; Casalgrandese e San Michelese 1. Passerà il turno soltanto la prima classificata del raggruppamento.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'