In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Juniores Reg.

Balestri (Casalgrandese): "L'ultimo posto non ci rende giustizia"

07/12/2017


Balestri (Casalgrandese): "L'ultimo posto non ci rende giustizia"

Fine settimana di pausa per la Casalgrandese Juniores, almeno sotto l'aspetto agonistico. Il campionato regionale Figc è infatti giunto al termine della fase di andata: il programma riprenderà sabato 16 dicembre, con la disputa delle gare valevoli per la prima di ritorno. E' quindi l'occasione per fare il punto della situazione in casa biancoblù: "Proveniamo da un pareggio confortante, che tuttavia lascia anche molto amaro in bocca - commenta il nostro centrocampista Davide Balestri - Sabato scorso, a Scandiano, siamo stati capaci di affrontare la formazione boiardesca mettendo in campo tenacia e qualità: doti non da poco, visto che avevamo di fronte una compagine che rappresenta tuttora la terza forza del girone C. Peraltro eravamo addirittura riusciti a portarci in vantaggio con il gol di Abdoul Issah: il sogno di piazzare il blitz è però svanito proprio sul filo di lana, visto che i rossoblù hanno pareggiato i conti in pieno recupero. Nella fattispecie la Scandianese ci ha infilzati al 95', approfittando di quella che probabilmente è stata l'unica vera distrazione da noi commessa durante il confronto".

 

E dunque, Balestri, la domanda non può che essere quella classica: per la Casalgrandese, il bicchiere dopo il derby è mezzo pieno o mezzo vuoto?

"Io direi comunque mezzo pieno: al "Torelli" abbiamo dimostrato, senza timore di smentita, di non meritare affatto l'ultimo posto in classifica che adesso occupiamo. Il livello della prestazione fornita a Scandiano deve autorizzarci a nutrire ulteriore fiducia, in vista dell'immediato futuro".

 

Al momento, qual è il vostro maggior pregio come squadra? E viceversa, dove risiedono i difetti che dovreste correggere con maggiore urgenza?

"Credo che una nota particolare vada riservata allo straordinario carattere che contraddistingue la Casalgrandese. Siamo una squadra che non molla veramente mai, nel vero senso del termine: del resto quando andiamo in svantaggio non ci perdiamo affatto d'animo, e la rocambolesca sconfitta del 25 novembre contro il Castellarano lo testimonia in modo ulteriore. D'altro canto, dobbiamo compiere qualche passo avanti sul piano dell'attenzione che riponiamo nei momenti nevralgici dell'incontro: purtroppo le distrazioni ci stanno costando care, come è accaduto sabato scorso".

 

La pausa arriva al momento giusto, o avresti preferito giocare anche dopodomani?

"Forse sarebbe stato meglio non fermarsi, per sfruttare al meglio l'onda positiva delle buone prove fornite con Castellarano e Scandianese. D'altro canto con la pausa recupereremo un po' di energie fisiche e mentali, utili in vista del confronto con la San Michelese".

 

Il 16 sarete infatti di scena sul sintetico della formazione sassolese: all'andata, i biancoverdi d'oltre Secchia hanno espugnato Villalunga con un netto 0-5... 

"La San Michelese non è affatto capolista per puro caso, e senza dubbio si tratta di un compito in salita: ad ogni modo, il punteggio finale del confronto di andata non deve trarre in inganno. La cinquina che abbiamo incassato nel settembre scorso è stata una punizione eccessiva, a detta di tutti: ora comunque si riparte da zero, anche perchè quella di adesso è ben altra Casalgrandese rispetto a inizio stagione".

 

Vale a dire?

"Ora siamo riusciti ad acquisire una maggiore consapevolezza nei nostri mezzi, e possiamo contare su una crescente autostima che strada facendo si rivelerà davvero molto utile. Grande merito di tutto questo va anche a mister Beppe Ingari, sempre puntuale nel preparare con grande minuzia ogni partita pure sotto l'aspetto dell'approccio psicologico".

 

E tu, Balestri, fin qui sei soddisfatto per il tuo rendimento nelle file biancoblù?

"Per il momento, il mio bilancio può dirsi abbastanza positivo. Tra l'altro, il 25 novembre scorso sono andato in rete contro il Castellarano: anche se purtroppo non è servito per fare risultato, il gol ha rappresentato una buona gratificazione per gli sforzi che ho messo in campo fin qui. Ovviamente, non mi sento certo arrivato: si può sempre migliorare, e ho la seria intenzione di essere a pieno titolo tra i protagonisti del percorso di crescita che la Casalgrandese sta compiendo".

 

Oltre a San Michelese-Casalgrandese, il prossimo turno del 16/12 prevede anche i confronti Formigine-Atletico Montagna, Scandianese-Fiorano, Vignolese-United Albinea, Pgs Smile-Boiardo Maer, Falkgalileo-Arcetana e Castellarano-Folgore Rubiera.

Classifica del campionato Juniores regionale (girone C): San Michelese 31 punti; Castellarano 30; Formigine e Scandianese 26; Arcetana 24; Folgore Rubiera 20; Pgs Smile 16; Vignolese 15; Fiorano 14; Atletico Montagna 13; United Albinea 12; Boiardo Maer 10; Casalgrandese e Falkgalileo 9.


Pol. Casalgrandese



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'