In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili

A Castenaso il primo Centro Federale Territoriale

07/02/2017


A Castenaso il primo Centro Federale Territoriale
Il primo centro federale territoriale FIGC di Bologna sarà il “Negrini” di Castenaso. Un polo calcistico di riferimento, gestito dal Settore Giovanile e Scolastico nell’ambito della valorizzazione e dello sviluppo del calcio giovanile. Un progetto innovativo, che andrà a coinvolgere le società dilettantistiche creando una forte e consolidata sinergia tra i tecnici e i responsabili delle società locali e la struttura federale, con lo scopo di rilanciare il Settore Giovanile e Scolastico. Il coordinatore organizzativo sarà Massimiliano Rizzello, da due anni a capo del SGS FIGC Emilia Romagna, a lui il compito di trasformare Bologna e la sua Provincia in un polo educativo e sportivo, valorizzando e dando visibilità ai giovani di età compresa tra i 12 e i 14 anni delle società dilettantistiche del territorio. Lunedì 20 Febbraio alle ore 15,30 si terrà l’inaugurazione del primo Centro Federale Territoriale in Emilia Romagna : “ Il Castenaso Calcio si è mosso con interesse e organizzazione, allestendo un campo sintetico di ultima generazione e garantendo un riammodernamento di tutte le strutture” analizza il Coordinatore Rizzello. Ogni Lunedì gli Under 13, Under 14 e U15 femminile risponderanno alle convocazioni dei rispettivi selezionatori, suddividendosi in gruppi da 25. Si lavorerà tanto sotto il punto di vista tecnico, puntando allo stesso tempo su tanti principi etici, cercando di abbattere i pregiudizi che coinvolgono ancora oggi il calcio femminile, valorizzando il fair play (il vero motto del team di Rizzello), il tema dell’inclusione e i genitori, figure al centro del progetto. Un obiettivo a lungo termine, i cui risultati si vedranno nel tempo e che ha preso spunto dal successo riscontrato in Germania. Il responsabile tecnico designato è Marcello Castellini, classe 1973 ex capitano del Bologna e pilastro con le maglie di Sampdoria e Parma (conta una presenza in nazionale), un atleta che in carriera oltre ad aver militato ad altissimi livelli, si è distinto per la serietà, l’impegno, la professionalità e il lavoro. Castellini verrà presentato ufficialmente Venerdì 17, all’interno della riunione organizzativa in programma alla Sezione Aia di Bologna e in questi giorni sta visionando e visitando i numerosi settori giovanili della provincia. Il suo staff sarà composto da allenatori Under30, da un fisioterapista, uno psicologo, un preparatore atletico, un preparatore dei portieri e infine un medico. L’istruttore Under 15 femminile è Chiara Marini, a capo dell’Under 14 c’è Riccardo Regno che fino a due anni fa vestita la casacca del Livorno in Serie B mentre a Michele Stancari il compito dell’Under 13. Erik Turrini sarà il preparatore dei portieri, Massimo Catalfamo il preparatore atletico e Mattia Scaramagli il fisioterapista. Il medico di base è Pasquale Caviano e Matteo Casadei, già psicologo del coordinamento regionale SGS interverrà anche all’interno di questo staff. Il collaboratore organizzativo/tecnico invece è Simone Quesiti, vice responsabile dell’Attività di Base. L’inaugurazione di Castenaso come Centro Federale Territoriale è solo l’inizio: il progetto prevede 12 centri per regione e nel giro di poco tempo, Bologna potrebbe avere già il secondo.
 
--
Settore Giovanile e Scolastico FIGC Emilia Romagna 

 



I Video della Settimana

Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'