In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley | Naz.li Femm.le | Serie B1/F

Limm School Bastia vs Econenergy04 Moie 3-2

20/03/2017


Limm School Bastia vs Econenergy04 Moie 3-2

 

Moie È proprio indigesto il tie-break alla formazione di mister Cerusico che non riesce ancora a cancellare l’unico zero rimasto in tabella, proprio quello alla voce “set vinti per 3 a 2”. Quattro giocati e altrettanti persi in questa stagione. Eppure, questa volta, Cesaroni e compagne ci sono andate proprio vicine, quando, sul 13 pari hanno, purtroppo, offerto su un piatto d’argento la vittoria alle incredule avversarie con due ingenui errori. E pensare che la palla in mano alle bastiole, bisognose di punti, doveva proprio scottare, mentre le biancorosse avrebbero potuto gestire con molta più tranquillità e lucidità la situazione. Peccato.Non bisogna, però, buttare tutto, anzi. Di positivo, in campo moiarolo, rimane tanta roba: la volontà di riscossa messa in mostra dalla squadra dopo un avvio alquanto “spento ed inespressivo”, il rientro in campo a tempo pieno di Fabbretti, l’ottavo risultato utile consecutivo e il sesto posto ormai consolidato in classifica. Guardando poi ai risultati degli altri campi ne esce fuori una parolina che ormai non è più in voga dalle parti di Moie, ma che se non sbaglio era l’obiettivo primario di questo inedito campionato di B1, “matematica salvezza”, a sei giornate dalla fine e dopo una stagione non proprio “facile – facile”. Da brividi. Complimenti, tanti, a tutti i protagonisti. Bastia parte forte desiderosa di prendere subito vantaggio e solo la buona vena di capitan Cesaroni limita il passivo di Moie al 1° T.O.T, 8/5. Le soluzioni dal centro sono le preferite dalle umbre e sono quelle che procurano loro più punti. L’Ecoenergy fatica, invece, a mettere palla a terra perché le bastiole difendono bene ogni zona del campo e non commettono il benché minimo errore, 16/9. L’approccio, diciamo “soft”, delle biancorosse è stridente e sul punteggio di 18/9, dopo l’ennesimo errore, le ragazze di Moie si radunano al centro del campo e si parlano a lungo. Che cosa si siano dette non è dato a sapere, ma sicuramente dal quel momento in avanti qualche cosa cambia, sia nell’atteggiamento che nel loro modo di stare in campo. Moie gioca finalmente alla pari delle avversarie, anzi, guadagna qualche punto e si porta sul 22/18, costringendo Sperandio a richiamare in panca le sue. È tardi per rimettere in piedi il set, che finisce 25/18 a favore delle locali, ma è sufficiente a dimostrare che, se vogliono, le moiarole possono esprimere una pallavolo migliore di quella di avvio di partita. L’Ecoenergy adesso gioca la sua migliore pallavolo, quella che quest’anno le ha dato molte soddisfazioni, e mette sotto le avversarie, 1/4. Le scolare, però, hanno la capacità di riprendersi e di limitare lo svantaggio al 1° tempo tecnico, 7/8. Cerusico sostituisce Baroli per Fabbretti sul primo vantaggio umbro 11/9, che continua sul servizio di Nana 13/9 e in vista del 2° T.O.T, 16/12. Bastia commette qualche errore al servizio e Moie ne approfitta per avviare la rimonta con Cecato che innesca finalmente Argentati, 19/17. Una invasione umbra porta le due squadre al pareggio, 21/21 e costringe Sperandio a fermare ancora il gioco. Roani e Argentati, ormai, non le ferma più nessuno e si alternano fino alla fine nel portare punti decisivi in casa Moie, chiude l’esperta e potente schiacciatrice di Sassoferrato con un fendente da zona quattro, 22/25 e 1 a 1. Punte nell’orgoglio le umbre partono decise in avvio di terzo set e al 1° tempo tecnico sono avanti 8/5. Cesaroni e Roani riportano sotto le moiarole che pareggiano a quota 9. Moie rimane attaccata al match nonostante tre errori al servizio e il secondo riposo lungo vede le due squadre ancora vicine, 16/14. Cecato arma ancora Argentati che risponde da par suo con tre attacchi consecutivi, 17/16. È il momento decisivo del set, le due formazioni si rincorrono mettendo in campo tutto il meglio del loro repertorio fino al 20/19. Bastia è più lucida e più precisa, con Moie che non riesce a murare né a difendere l’attacco corto e spinto della Tosti (sarà una costante di tutta la serata) e prende il vantaggio decisivo, 23/19. Si chiude 25/21 in un finale di set che vede le biancorosse troppo remissive e poco reattive subire un Bastia che non fa nulla di eccezionale, ma che è preciso ed inesorabile nelle sue giocate, 25/21 e 2 a 1. Adesso è Moie a spingere forte con Cesaroni e Argentati e costringere Sperandio a fermare subito il gioco ed arringare le sue, 1/5. La carica del proprio allenatore si trasmette immediatamente alle atlete che, rientrate in campo sono capaci di ribaltare il risultato, 6/5. Pici, il secondo libero umbro, è in gran serata e autore di ottime giocate non fa cadere quasi nulla in terra, 8/7. Moie sorpassa con Fabbretti e un ace di Claudia Di Marino, 11/12. Uno splendido scambio (il più bello della serata) con botta finale di Cruciani, porta le due squadre al pareggio 15/15, prima della replica di capitan Cesaroni per il vantaggio Moie al 2° T.O.T, 15/16. Dopo il riposo lungo Roani decide di andare e spinge letteralmente Moie verso il tie- break con quattro punti, 18/22. Sperandio prova a fermare l’allungo di Moie cambiando la diagonale ma, prima Di Marino mura Nana per il 23° punto esterno, poi Cesaroni e Argentati rimandano tutto al 5° set, 20/25 e 2 a 2. Bastia difende molto bene e questo fondamentale le permette di condurre in avvio 3/1, ma prima Argentati pareggia 4/4, poi Roani porta in vantaggio le biancorosse al cambio di campo, 7/8.A campi invertiti e con Ceccarelli al posto di Nana al servizio, Bastia cerca l’allungo decisivo 10/8, ma capitan Cesaroni combatte come un leone e ancora Argentati a muro per il pareggio ospite, 12/12. Sulle tribune si accende il tifo dei numerosi appassionati di Moie al seguito della squadra. Tutto è ancora in gioco, ma dopo il 13 pari di Roani, due errori condannano Moie alla seconda sconfitta consecutiva per 3 a 2, 15/13. Qualche volta, però, come questa sera, è dolce anche perdere, soprattutto ripensando al sorriso di mamma Vera Beccaceci, madre di Aurelio Mazzarini.. Condoglianze da tutti noi caro Presidente.

 

MOIE: Cesaroni 22, Argentati 20, Roani 19, Di Marino 9, Fabbretti 4, Cecato 2, Baroli 2, Zannini (L1), N.E. Carbonaro, Mercanti. All. Raffaella Cerusico e Paolo Giardinieri.
LIMM SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini 10, Cruciani 13, Marcacci, Tosti 30, Meniconi 14, Nana 9, Castellucci, Ceccarelli, Pici (L2), Piccari (L1), Patasce, Gallina, Ribelli, All: Sperandio
Arbitri: Bolici e Scarditta
Parziali: 25/18 – 22/25 – 25/21 – 20/25 – 15/13

BASTIA: muri 6, batt.vincenti 5, batt. sbagliate 6, err. 18, ric. 51%, att. 35%.
MOIE: muri 8, b.v. 4, b.s. 8, err. 22, ric. 52%, att. 35%.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'