In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Dilettanti | Serie C1

Imolese - Pro Patria 8-1

Otto reti, cinque di Spadoni: l'Imolese vola contro il Pro Patria.

Di Stefania Avoni 03/10/2017


Imolese - Pro Patria 8-1

Imolese vs Pro Patria


 

IMOLESE CALCIO 1919 - PRO PATRIA SAN FELICE:  8 - 1

PRO PATRIA: Luppi, Halitjaha, Straface, Amodeo, Secchieri, Calabretta, Attadia, El Ansari, Golinelli, Torelli, Diolaiti, Melotti. All. Malservisi.
IMOLESE: Carpino, Mantosia, Vittozzi, Scala, Greco, Grelle, Zanoni, Badahi, Paciaroni, Signorini, Spadoni, Radesco. All. Carobbi. 
ARBITRI: MATERA di Forlì e SALMOIRAGHI di Bologna. 
RETI: p.t. 9' Halitjaha (P), 10', 14' e 17' Spadoni (I), 23' Zanoni (I), 28' Radesco (I); s.t. 1' Grelle (I), 4' e 18' Spadoni (I).
AMMONITI: Radesco.
ESPULSI: Mantosia.

Imola, 30 settembre 2017 - La vittoria perfetta. L'esordio dell'Imolese in C1, dopo la retrocessione dalla B, è una prova d'orgoglio che fortifica lo spirito. L'Imolese amministra con perizia la gara: difesa organizzata e un attacco dalla produttività inusitata. Il Pro Patria impone da subito un ritmo serrato, per poi, al 10', diventare bersaglio mobile di un avversario imprevedibile ed imprevisto. La rete di Halitjaha, al 9', è la sola pecca di una difesa che aveva temporeggiato in attesa che l'attacco scaldasse i motori: il kosovaro riceve palla sulla fascia e direziona sul secondo palo. Spadoni, dopo pochi secondi, inaugura le danze dei rossoblu, accompagnate da un sottofondo rock che lo score finale sublima: tiro piazzato dalla metà campo, palla che lascia di stucco i modenesi. Se Grelle manca tre occasioni propizie davanti alla porta, Spadoni è l'ariete incontenibile: al 14' Signorini s'incarica della rimessa e passa al compagno che, dalla distanza, raddoppia di prepotenza. Al 17' i due suddetti interpreti si ripetono, in una triangolazione che Spadoni concretizza con un laterale dal limite della metà campo. La risposta del Pro Patria non contrasta la vena realizzativa dell'Imolese, che aggiunge tre nomi alla lista. Il primo è quello di capitan Zanoni che, al 23', è protagonista di un goal rocambolesco: tiro alto, la palla rimbalza sui piedi di un avversario e rotola in rete. La rete del 28' è l'espressione della coesione, della sicurezza e dell'audacia di gioco dell'Imolese di oggi: Spadoni imbastisce la manovra, passa sulla fascia a Zanoni, con Radesco che, in scivolata, concretizza la pregevole azione corale. Il risultato di 5 a 1 del primo tempo viene appesantito a pochi secondi dall'avvio della ripresa: Grelle, in velocità, dalla fascia conclude sul secondo palo. E' Spadoni a mitragliare ancora la porta avversaria, incenerendo definitivamente le speranze degli avversari: al 4', il suo tiro da centrocampo colpisce il palo per poi entrare in rete; al 18' la triangolazione con Radesco si conclude con un diagonale basso sul secondo palo. L'Imolese pecca di superbia al 26': Carpino avanza lasciando sguarnita la porta e Mantosia, per fermare la controffensiva, s'immola per la causa. I modenesi, sfiduciati da una gara sfortunata, non riescono ad approfittare della superiorità numerica. La sconfitta del Pro Patria, lungi dall'aver espresso in campo il proprio valore, è netta. L'Imolese costruisce e ottiene, minuto dopo minuto, una splendida vittoria di squadra. 

 

Prossimo turno – CAMPIONATO (Bologna, 7/10, ore 15.30): APOSA F.C.D. -  IMOLESE CALCIO 1919

 




In attesa di: Imolese vs Pro Patria

Carobbi: "Piedi per terra e concentrazione: sarà un campionato molto duro."

Di Stefania Avoni 28/09/2017


In attesa di: Imolese vs Pro Patria

Alberto Carobbi


 

Imola, 27 settembre 2017 - L'Imolese archivia la fase di qualificazione della Coppa Emilia e si appresta ad inaugurare la stagione ufficiale di C1: "Il livello delle squadre regionali si è molto alzato: prevedo - sentenzia Alberto Carobbi - un campionato molto duro. Fra le favorite al titolo, in virtù vuoi di campagne acquisti mirate, vuoi dell'esperienza sul campo, menzionerei il Pro Patria, il Fossolo 76 e il Baraccaluga." La vittoria sul Santa Sofia e la sconfitta col Rimini consegnano all'Imolese il passe per la semifinale di una Coppa 'anomala', ove anche le 'big' hanno sofferto: "Le date della Coppa sono state inserite, ad hoc, nella fase finale della preparazione: questo comporta, da un lato, che i risultati non siano significativi e dall'altro, che le gare siano funzionali ad arrivare in forma al campionato. Sul nostro bilancio influiscono due componenti: la giovane età, sinonimo di incostanza, e il nuovo assetto in campo, dovuto ai nuovi innesti e all'ingresso di Bottacini come mio vice. Se i più giovani dovranno lavorare sull'impeto e sulla continuità, i 'vecchi' dovranno imparare a rapportarsi con loro. Dovremo stare concentrati e coi piedi per terra, perchè in B siamo stati solo un anno: non siamo superiori agli altri e dobbiamo lavorare come e più dei nostri avversari." L'antagonista della prima giornata sarà proprio uno dei principali candidati alla corona della C1 regionale. Gli assenti, fra i rossoblu, saranno Zaniboni, Salvini, Ferrara, incappati nella squalifica durante la stagione Juniores 2016/17. "Il Pro Patria - conclude mister Carobbi - è una squadra estremamente temibile, con una rosa interessante e un allenatore, Malservisi, molto preparato. L'impatto con la C1 e avversari motivati a salire come i modenesi renderanno la gara molto insidiosa. Sabato i miei ragazzi hanno perso il filo della gara e non sono riusciti a ritrovarlo: un errore su cui dovremo lavorare molto. Ma la voglia che hanno di riscattare l'annata scorsa è già un buon punto di partenza." 

 

Prossimo turno – CAMPIONATO (Imola, 30/09, ore 15.00): IMOLESE CALCIO 1919 - PRO PATRIA SAN FELICE

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'