In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Ravenna, l’inedito Salò per tornare a fare punti

14/10/2017


Ravenna, l’inedito Salò per tornare a fare punti

 

 

 

Comincia per il Ravenna un’altra settimana di impegni ravvicinati, con tre partite casalinghe in otto giorni. Si comincia domani (alle ore 14.30, direzione di gara affidata a Luigi Carella di Bari, assistito da Dell’Olio di Molfetta e Politi di Lecce) con la sfida con la Feralpi Salò, match inedito nella storia dei giallorossi; si prosegue mercoledì (ore 18) con il turno di qualificazione ai sedicesimi di Coppa Italia (al Benelli, alle ore 18, arriva la Reggiana) e si chiude domenica 22 con l’arrivo in Romagna dell’Albinoleffe. Una settimana importante per la squadra di Antonioli, che ha bisogno di rimettersi in carreggiata dopo le due sconfitte consecutive e soprattutto dopo la beffa di Pordenone, con un risultato positivo, meritato, letteralmente buttato via per ingenuità e distrazioni. “Sono ancora arrabbiato per quella sconfitta – ammette il mister giallorosso – soprattutto per come è maturata, che ha vanificato una partita fatta molto bene sul campo di una delle squadre più forti del girone. Spero che i ragazzi mi facciano sbollire questa rabbia domani, con una prestazione sopra le righe contro un avversario che molti addetti ai lavori hanno inserito tra le 4-5 favorite”.

Dopo una partenza altalenante, la Feralpi ha trovato continuità di risultati: non perde da 5 gare, ma in questo arco di partite ha ottenuto una sola vittoria e ben 4 pareggi, consecutivi, gli ultimi tre dei quali per 0-0. “Hanno meno punti in classifica di quelle che erano le loro aspettative – osserva Antonioli – e verranno qua per fare la partita e vincere, ma dovranno trovare una squadra più arrabbiata di loro. Dovremo mettere in campo tutta la rabbia che abbiamo in corpo; ci vorrà agonismo, gioco, personalità e attenzione in tutte le fasi della partita. Dovremo stare in partita perché le occasioni ci capitano e dovremo essere pronti a sfruttarle. Dobbiamo scrollarci di dosso il fatto di fornire sempre le prestazioni e dobbiamo tornare a fare punti, soprattutto quando c’è l’opportunità concreta di farli”.

Tre partite in otto giorni ma mister Antonioli non potrà fare troppo turn over: le assenze prolungate continuano a pesare e anche in questa circostanza il tecnico bizantino dovrà fare a meno di Barzaghi, Capitanio, Lucarini (problemi al tallone in settimana) e Tabacchi. Pieno recupero per Broso mentre anche Selleri torna a disposizione, dopo l’infortunio alla clavicola patito nel match contro il Padova.

 

L’elenco dei convocati

 

Portieri: Gallinetta, Venturi.

Difensori: Ierardi, Lelj, Magrini, Ronchi, Venturini.

Centrocampisti: A. Ballardini, E. Ballardini, Cenci, Papa, Piccoli, Sabba, Selleri.

Attaccanti: Broso, De Sena, Maistrello, Portoghese, Samb Fallou, Severini.

 

 

Ufficio stampa Ravenna FC 1913

 




Ravenna vs Feralpi Salò 0-1

15/10/2017


Ravenna vs Feralpi Salò 0-1

 

 

Una rete nel finale del capocannoniere del girone spinge la Feralpisalò al successo al Benelli. I giallorossi si arrendono ad un’altra fatale disattenzione

 

La Feralpisalò vince la Guerra contro i pareggi, il Ravenna si arrende ancora ai suoi difetti di gioventù. Il capocannoniere del girone, con un guizzo nel finale, sposta l’andamento del match, indirizzato verso un equo pareggio, interrompendo dopo 401’ il digiuno offensivo dei suoi; la squadra giallorossa – con un organico verdissimo in campo (due ’96, tre ’97 e due ’98, e sette anni in meno in media rispetto ai lombardi nell’undici titolare) – vede svanire il primo pareggio di questo campionato, proprio mentre lo stava pregustando, non senza recriminazioni per almeno un paio di situazioni in zona gol non sfruttate a dovere.

La cronaca della partita Ravenna con un’inedita difesa a cinque, Feralpi che si presenta con il 4-3-1-2, poco usato in questo inizio di stagione. La prima parte di gara vede squadre molto guardinghe e attacchi poco incisivi. Ne risente la cronaca, avara di spunti. Il decollo del match avviene al 29’ quando Venturi si allunga e devia il rasoterra angolato di Ferretti. Al 39’ liscio di Martin a spalancare la porta ospite ma Cenci si fa ipnotizzare da Caglioni e sul rovesciamento di fronte Vitofrancesco spedisce alto da buona posizione. Samb al 46’ schiaccia di testa cercando il primo palo. Caglioni ci arriva.

La ripresa vede una Feralpisalò decisamente più propositiva e subito al tiro con Ranellucci (al 1’) e Vitofrancesco (al 4’) che non trovano la porta. La trova, invece, al 24’ Ierardi che va ad impattare un pallone prolungato in uscita da Caglioni: all’altezza del primo palo è ben piazzato un difensore ospite che si rifugia in angolo. Ma al 38’ la rapidissima verticalizzazione di Emerson trova Luche, entrato da poco, pronto ad approfittare di un varco scoperto nella difesa di casa. Preciso il traversone basso sul palo opposto dove è appostato Guerra che firma l’1-0 e il suo settimo gol in campionato (su un totale di otto realizzati dalla Feralpi). Luche ci prova di persona al 42’: Venturi si oppone bene, poi il forcing generoso del Ravenna, che produce solo tre angoli in successione.  La Feralpi torna a vincere e Caglioni allunga a 373’ la sua imbattibilità. Il Ravenna incassa il terzo ko di fila e riflette sulle sue disattenzioni, che continuano a costare punti preziosi, oltre a sconfitte immeritate.

Gli spogliatoi “Purtroppo loro hanno sfruttato l’occasione che hanno avuto e noi no. Oggi la differenza è stata tutta lì". Parte da qui l'analisi a fine gara di mister Antonioli. "Il pareggio andava benissimo per come si era messa la partita; peccato non averlo ottenuto, perché i ragazzi ce l’hanno messa tutta e sotto il profilo dell’impegno anche oggi non posso muovere alcun appunto. Il primo tempo l’abbiamo fatto anche bene come intensità e agonismo; nella ripresa siamo un po' calati ma non era facile tenere i ritmi alti contro una signora squadra. Credo che il pareggio l’avremmo meritato. Adesso lo scoramento per questa terza sconfitta di fila c’è tutto, ma dobbiamo essere bravi a recuperare energie a non farci prendere dalle insicurezze, e lavorare per migliorare”.

 

Il tabellino della partita

 

Ravenna-Feralpi Salò 0-1

 

RAVENNA (5-3-2): Venturi; Magrini (1’ st E. Ballardini), Ierardi, Lelj, Ronchi, Venturini; Cenci  (29’ st Selleri), Papa, Severini (12’ st Piccoli); Samb Fallou (28’ st Broso), Maistrello (8’ st De Sena). A disp.: Gallinetta, Portoghese, A. Ballardini, Sabba. All.: Antonioli.

FERALPI SALO’ (4-3-1-2): Caglioni; Vitofrancesco, Ranellucci, Emerson, Martin (33’ st Magnino); Parodi, Capodaglio, Staiti (16’ st Raffaello); Voltan (1’ st Jawo); Ferretti (33’ st Luche), Guerra (41’ st Alcibiade). A disp.: Rausa, Livieri, P. Marchi, Gamarra, Boldini, Turano, Marchetti. All.: Serena.

ARBITRO: Carella di Bari.

RETE: 38’ st Guerra.

NOTE: Ammonito: Ronchi. Spettatori 1.154 (401 paganti, 753 abbonati). Angoli: 9-6. Recupero: 3’ e 3’.

 

Ufficio stampa Ravenna FC 1913

Massimo Montanari



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'