In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Dilettanti | Serie C1

Il Rimini va ad Imola per cercare di ritrovarsi

20/10/2017


Il Rimini va ad Imola per cercare di ritrovarsi

Davide Timpani e Daniel carta.


Siamo a venerdì e domani è sabato, questo vuol dire che ritorna il campionato. Quarta giornata del girone di andata, Imolese Calcio – Rimini. Partita difficilissima per i biancorossi che vanno a casa dei primi della classe, ma non certo a fare le vittime sacrificali.

La squadra di mister Germondari, che sarà indisponibile domani, deve assolutamente cercare di ritrovare se stessa, a livello mentale e caratteriale. Troppo poco ciò che si è visto finora. Daniel Carta, ex capitano del Rimini e attuale allenatore della juniores, che sostituirà in panchina l’allenatore romagnolo, chiede uno sforzo maggiore: “Mi aspetto che tutti diano una mano in più, sacrificandosi l’uno per l’altro. Sabato scorso, questo, è un po’ mancato”. Per ripartire, il Calcio a Cinque Rimini, ha estremo bisogno dei più “anziani”, che vengono spronati da Carta: “Ai veterani è richiesto maggior coinvolgimento, devono trascinare i più giovani, giocare con cuore e attaccamento alla maglia”. 

Certo, tornare a casa con i tre punti sarà impresa ardua. L’Imolese viaggia a gonfie vele. Tre partite, 9 punti, 15 i gol segnati – miglior attacco del torneo -, solo 5 quelli subiti. A complicare le cose si aggiunge anche una lunga lista di indisponibili. Alla trasferta non prenderanno parte Canducci, Gasperoni, Simoncini e Toscano. La nota lieta tra i convocati sicuramente è rappresentata dal ritorno di Moroni. Ma il mister, ex numero 10 dei biancorossi, non ammette alibi: “Ce l’andremo a giocare con le nostre armi, in settimana i ragazzi si sono allenati bene, dimostrando grande disponibilità”.

La nota a margine della partita è raffigurata dal fatto che le protagoniste di domani si sono già affrontate durante questa stagione. A settembre, durante la fase a gironi della Coppa Italia, finì 3-2 per i romagnoli proprio al “Cavina” di Imola. Mister Carta però non sottovaluta questo aspetto, anzi sottolinea: “Avendo vinto in coppa ad inizio stagione, dovremo aspettarci anche una sorta di voglia di rivalsa da parte loro. Ingrediente che si va ad aggiungere alla già ostica partita in casa di una delle più forti squadre del campionato”.

 

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini

 




Mille di queste panchine

L’Imolese smentisce il precedente: doppietta al Rimini.

Di Stefania Avoni 23/10/2017


Mille di queste panchine

Imolese vs Rimini


 

IMOLESE CALCIO 1919 - CALCIO A CINQUE RIMINI:  2 - 0

RIMINI: Ciappini, Moretti, Moroni, Timpani, Lo Giudice, Fucci, Michelotti, Oe, Vitali, Muratori. All. Carta.
IMOLESE: Carpino, Mantosia, Greco, Badahi, Zanoni, Lunardi, Paciaroni, Signorini, Zaniboni, Spadoni, Malafronte, Radesco. All. Carobbi.
ARBITRI: ROSSI di Finale Emilia e LERNA di Lugo di Romagna.
RETI: s.t. 15' Radesco (I), 21' Zanoni (I).
AMMONITI: Moretti, Timpani, Oe. 
ESPULSI: -

Imola, 21 ottobre 2017 - Mille panchine. Mister Carobbi raggiunge l’invidiabile traguardo e festeggia nel migliore dei modi. L’Imolese impiega quarantacinque minuti prima di sbloccare il risultato, ma lo score finale (due a zero, con Paciaroni imbattuto) è il coronamento dell'evento. L'avversario è il Rimini, scomodo avversario in Coppa e altrettanto in campionato. Gli ospiti, sfavoriti dalla panchina corta, utilizzano una strategia attendista: difesa bassa e marcatura a uomo. L'avvio confuso dei rossoblu, imprecisi e costretti a difendere per pochi minuti, viene presto cancellato da una pressione offensiva costante. Variano gli interpreti dell'attacco imolese, ma non l'esito: tanti passaggi, manovre troppo macchinose per un avversario puntuale, che ha nel portiere Ciappini un caposaldo. Il bilancio parziale è in pareggio: i locali sprecano un possesso palla prevalente e rischiano sul contropiede fulminante degli ospiti. L'Imolese della ripresa supera l'inefficacia del primo tempo, ma solo a seguito di un forcing deciso e di una serie di tentativi falliti che culminano nel palo di Spadoni, all'8'. Il Rimini, bloccato in qualsivoglia slancio offensivo, riesce a contenere l'assedio dei locali fino al 15': Signorini tira, parato; batti e ribatti con Radesco che concretizza a porta vuota. Il giovanissimo pivot da' prova concreta della vulnerabilità degli avversari, che abbassano la guardia anche al 21': capitan Zanoni avvia la manovra, scarta un difensore, si accentra e tira, raddoppiando. L'Imolese, despota dell'attacco fino a quel momento, fa un passo indietro, mentre il Rimini si protende in avanti. Paciaroni, vigile custode della porta, corregge le poche sbavature difensive, rispondendo 'picche' anche ai tentativi, dal 29', con portiere di movimento. Ai fatti, è la propositività dell'Imolese ad avere la meglio sui riminesi, il cui gioco ordinato e pragmatico li rende co-protagonisti di una partita adrenalinica.  Due reti bastano ai locali per portare sugli scudi il loro mister, alla terza stagione in rossoblu.

Prossimo turno – CAMPIONATO (Bologna, 28/10, ore 16.00): FOSSOLO 76 CALCIO - IMOLESE CALCIO 1919






Imolese vs Rimini 2-0

23/10/2017


Imolese vs Rimini 2-0

Terza sconfitta consecutiva per il Rimini che perde 2-0 in casa dell’Imolese. Disfatta, però, dal sapore diverso. I ragazzi di mister Carta escono dal “Cavina” sconfitti nel risultato ma non nel morale. 

I biancorossi giocano un’ottima partita, resa difficile non solo dalla forza dell’avversario ma anche dalle numerose defezioni, ultima quella di Timpani, che dopo pochi minuti di gioco dove abbandonare il campo. Alla vigilia del match, Carta aveva chiesto ai suoi maggiore sacrificio e dedizione alla causa, e così è stato. Difensivamente i riminesi giocano una partita attenta, sportivamente cattiva. L’Imolese, difatti, trova la via del gol soltanto al 17’ della ripresa, sugli sviluppi di un’azione un po’ fortunosa. Una volta passati in svantaggio, i biancorossi, oltremodo stanchi per via dei pochi cambi, hanno staccato la spina. Pochi minuti dopo la prima rete, al 23’, arriva anche il raddoppio per la squadra di casa.

Il Rimini torna a casa con pochi rimpianti e con la consapevolezza di saper essere squadra nei momenti di difficoltà. Rispetto le precedenti sconfitte, la squadra capitanata da Timpani, ha mostrato maggiore convinzione e determinazione. Inoltre ci sono da segnalare le buone prove di Michelotti e Vitali, due giovani promesse provenienti dalla cantera biancorossa.

 

 

IMOLESE CALCIO 1919: Carpino, Mantosia, Greco, Badahi, Zanoni, Lunardi, Paciaroni, Signorini, Zaniboni, Spadoni, Malafronte, Radesco.

All.: Carobbi.

CALCIO A CINQUE RIMINI: Ciappini, Moretti, Moroni, Timpani, Lo Giudice, Fucci, Michelotti, Oe, Vitali, Muratori.

All.: Carta.

ARBITRI: Rossi di Modena, Lerna di Ravenna.

RETI: 17’ st Radesco, 23’ st Zanoni.

 

 

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'