In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Mestre vs Ravenna 0-0

Contro il Mestre arriva un importante e meritato pareggio

29/10/2017


Mestre vs Ravenna 0-0

 

Il Ravenna riparte. A Portogruaro, la casa del Mestre, la squadra di Antonioli strappa con pieno merito il risultato positivo tanto desiderato. E’ il primo pareggio in campionato del Ravenna e ha un dolcissimo sapore, perché ottenuto contro un Mestre che ha confermato le sue credenziali, perché ha interrotto la serie negativa di 4 sconfitte e perché ha ribadito, una volta di più, che questo Ravenna ha tutti i mezzi per giocarsela alla pari e a viso aperto con tutti. Il punto conquistato è anche il modo migliore per arrivare alla sfida di Gubbio del prossimo 8 novembre (domenica 5 i giallorossi osserveranno il turno di riposo previsto dal calendario) con il serbatoio di nuovo pieno di entusiasmo, di convinzioni e di certezze in più.

La cronaca della partita Squadre a specchio nel 3-5-2 e inizio veloce di gara, con le due formazioni subito attive e intraprendenti. Nel Ravenna è soprattutto Samb a farsi notare in fase di conclusione prima (7’) con una schiacciata di testa su suggerimento di Ballardini, poi (8’) con una conclusione da fuori area e infine con un tiro al volo (17’) ma i tentativi non vanno a buon fine. Il Mestre non sta a guardare e stuzzica i giallorossi con Sottovia, al 7’, pallone a lato di poco, e con Neto Pereira, su cui Venturi è attento. Poi il portiere giallorosso si oppone bene ai tentativi di Sottovia (in controbalzo), Neto Pereira, sgusciato fin sulla linea di fondo e ancora Sottovia, che trova un varco a sinistra. Nel finale di frazione, al 44’, c’è spazio per una botta dal limite di Sodinha che trova nella sua traiettoria una deviazione che manda il pallone a sfiorare il palo.

La ripresa si apre con la pressione del Mestre che costringe il Ravenna ad arretrare ma la copertura del campo da parte di Lelj e compagni è perfetta e i padroni di casa faticano a trovare spazi. E quando li trova, come al 15’, Sottovia, smarcato da Neto Pereira, insacca da due passi ma in chiara posizione di fuorigioco. Gol annullato. Il Mestre attacca, il Ravenna risponde ripartendo con frequenza e l’occasione più bella capita proprio ai giallorossi con De Sena che al 33’ si inventa una conclusione in diagonale che esce davvero di un niente a portiere battuto. Il Ravenna poi regge bene davanti al forcing finale del Mestre e può finalmente festeggiare la conquista di un prezioso e fondamentale risultato positivo.

Gli spogliatoi “Mi complimento con i ragazzi per il grandissimo spirito – commenta mister Antonioli, visibilmente contento e soddisfatto – dimostrato; contro una squadra che è tra quelle che gioca meglio a calcio e attacca tanto, siamo stati bravissimi; abbiamo sì concesso qualcosa a loro ma abbiamo avuto le occasioni per fare male. Una prova superlativa dei miei e non era facile scendere in campo con questo spirito dopo 4 sconfitte. Fare punti era fondamentale e alla fine ho anche sperato di fare il colpaccio. Abbiamo ottenuto il punto che avremmo sinceramente meritato anche in altre partite. Il rammarico è questo. Ci mancano alcuni punti, con i quali avremmo avuto un’altra classifica, e la squadra avrebbe avuto ben altro morale, stiamo lavorando su tante cose, abbiamo fatto una grande settimana di lavoro e io devo guardare a quello ”.

 

 

Il tabellino

 

Mestre-Ravenna 0-0

 

MESTRE (3-5-2): Favaro; Politti, Perna, Boffelli; Lavagnoli (41’ st Kirwan), Sodinha (19’ st Rubbo), Boscolo Papo, Beccaro (29’ st Casarotto), Fabbri; Sottovia (41’ st Bussi), Neto Pereira (19’ st Spagnoli). A disp.: Ayoub, Gagno, Zanetti, Stefanelli, Bonaldi, Pozzebon, Zecchin. All.: Zironelli.

RAVENNA (3-5-2): Venturi; Ierardi, Lelj, Venturini; E. Ballardini, Selleri (48’ st Severini), Papa, Cenci (23’ st Piccoli), Magrini (23’ st Barzaghi); Broso (40’ st Maistrello), Samb Fallou (23’ st De Sena). A disp.: Gallinetta, Portoghese, Ronchi, Sabba. All.: Antonioli.

ARBITRO: Feliciani di Teramo.

NOTE: Ammoniti: Samb Fallou, Lavagnoli, Magrini, Perna. Spettatori circa 1000. Angoli: 8-2. Recupero: 0’ e 4’.

 

 

Ufficio stampa Ravenna FC 1913




Contro il Mestre il Ravenna vuole evitare l’ottobre nero

28/10/2017


Contro il Mestre il Ravenna vuole evitare l’ottobre nero

foto: Ravenna FC 1913


 

E’ una sfida tra matricole ma per il Ravenna è soprattutto una gara da non fallire. Sotto il fardello di 5 sconfitte di fila, considerando anche il match di Coppa Italia, e delle sole due reti segnate in questo arco di partite, per i giallorossi ritrovare gol e punti diventa fondamentale. E allora domani allo stadio “Mecchia” di Portogruaro (inizio alle ore 16.30), dove ha giocato due volte in Prima Divisione Lega Pro contro la squadra locale, il Ravenna vuole e deve dare un colpo di spugna alla serie nera del mese di ottobre contro il Mestre, avversario che torna a incrociare i giallorossi dopo quasi 60 anni (tre i precedenti in terra veneta, tutti in Serie C negli anni ’50). Serie nera che si è tradotta in due record davvero ben poco invidiabili: mai nella sua storia il Ravenna aveva perso 4 gare in casa nelle prime sei giocate e mai, nell’era della vittoria da tre punti, c’erano state sette sconfitte nelle prime dieci partite di campionato. “Potrà sembrare strano quello che dico – inizia così il suo commento l’allenatore Mauro Antonioli – ma io sono fiducioso sulla possibilità di sbloccarci. Vedo i ragazzi che si allenano bene, questa settimana abbiamo ulteriormente aumentato la qualità e la quantità degli allenamenti perché quanto fatto finora non è bastato, anche se le prestazioni ci sono sempre state e meritavamo sicuramente più punti di quelli che abbiamo. Non siamo depressi e nemmeno allo sbando: domani mi attendo una buona partita e un’altra valida prestazione dai miei ragazzi e sono fiducioso di portare a casa un risultato positivo”.

Se il Ravenna ostenta fiducia, il Mestre può mettere in campo in questa gara animo sereno e mente sgombra. L’ottimo avvio di stagione ha proiettato la squadra di Zironelli, che ha condiviso da giocatore un’annata al Chievo in B (1994/95) con Antonioli e che ha già affrontato da allenatore i giallorossi con l’Altovicentino, alla pari di Rubbo, Lavagnoli e Boscolo Papo, due stagioni fa in D (e furono due pareggi), in piena zona playoff, con 16 punti conquistati in 9 partite. “Per il Mestre sta parlando la classifica – aggiunge Antonioli – che dice che di tutte le nove promosse dalla D è quella che al momento ha il punteggio più alto. Poi conosco bene Zironelli: è stato mio compagno di squadra e nelle ultime stagioni mi è capitato di affrontarlo diverse volte. Ha una squadra ben organizzata, con una qualità di gioco evidente, che in estate è stata rinforzata con innesti importanti. Ma, lo ripeto, sono certo di vedere una bella partita dei miei ragazzi”.

 

Le ultime dal campo Al rientro definitivo in gruppo di Barzaghi, fa da contraltare lo stop per Amedeo Ballardini, alle prese con un problema al tallone. Il suo forfait si aggiunge a quelli di Capitanio, Lucarini e Tabacchi. Sono così 20 i convocati che saliranno sul pullman per Portogruaro.

 

L’arbitro Dirige Ermanno Feliciani di Teramo, assistito da Mazzei di Brindisi e Di Monte di Chieti. Per il fischietto abruzzese è la terza direzione di gara con il Ravenna dopo le due precedenti al Benelli: 1-1 con la Ribelle l’8 maggio 2016 (sulla pancina della Ribelle c’era Antonioli) e il 2-1 sulla Correggese il 12 febbraio scorso.

 

 

L’elenco dei convocati

 

Portieri: Gallinetta, Venturi.

Difensori: Barzaghi, Ierardi, Lelj, Magrini, Ronchi, Venturini.

Centrocampisti: E. Ballardini, Cenci, Papa, Piccoli, Sabba, Selleri.

Attaccanti: Broso, De Sena, Maistrello, Portoghese, Samb Falou, Severini.

 

 

Ufficio stampa Ravenna FC 1913

Massimo Montanari



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'