In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Dilettanti | Serie C1

Rimini vs Fossolo, Germondari - “dobbiamo remare tutti dalla stessa parte”

17/11/2017


Rimini vs Fossolo, Germondari - “dobbiamo remare tutti dalla stessa parte”

Davide Germondari


Il Rimini torna al PalaFlaminio, che si prospetta essere pieno per via della giornata di festa rappresentata dal Futsal Day Biancorosso, per ospitare il Fossolo 76. Tra le due squadre ci sono 8 punti di differenza ma i biancorossi, momentaneamente fanalino di coda in classifica, non pensano assolutamente di essere inferiori. Tra i convocati tornano Moroni e Toscano, oltre al tesseramento di un nuovo giocatore: il giapponese Hiroki Takiguchi. Queste sono ottime notizie per Germondari. Nelle ultime partite, difatti, la panchina corta ha influito, e non poco, nelle sconfitte che i romagnoli hanno subito. L’allenatore riminese, commentando la sfida di domani, afferma: “È una partita che conta tantissimo, dove bisogna dare risposte importanti. Ci siamo allenati molto bene in settimana, ma questo non è sufficiente: domani dovremo giocare con la giusta mentalità dal primo all’ultimo minuto”.

La stella polare da seguire per far sì che le parole del mister non siano perse nel vento, è ripartire dal secondo tempo di sabato scorso. Proprio in riferimento alla partita della giornata precedente, giocata contro il Ponte Rodoni, Germondari fa mea culpa: “Mi metto in discussione anche io: se non riesco a tirar fuori tutto quello che i ragazzi hanno, ci deve essere qualche problema. Se non sono riuscito a comunicare la giusta mentalità e approccio alla squadra, già dal primo minuto, vuol dire che ho sbagliato qualcosa”. L’allenatore del Rimini ci tiene, però, ad approfondire la questione delle responsabilità: “Sono consapevole di essere uno dei protagonisti, in negativo, di questo pessimo momento. Mi sento in discussione quanto i ragazzi. Essenziale ed auspicabile, durante questa serie di difficoltà, è remare tutti dalla stessa parte, sennò non ne vale la pena. Se non ci muoviamo, o non ci sappiamo muovere, tutti verso la stessa direzione, significa che non sono la persona adatta a traghettare questa barca”. Sfida, dunque, dal peso specifico importante quella di domani: il Rimini non si può permettere più di sbagliare.

 

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini 

 




Calcio a cinque Rimini vs Fossolo 1976 2-2

20/11/2017


Calcio a cinque Rimini vs Fossolo 1976 2-2

Luca Moroni


In casa Rimini torna – parzialmente – il sorriso. Il pari con il Fossolo deve essere considerato un buon risultato, data la forza dell’avversario e il periodo da cui i biancorossi stanno cercando di uscire. Anzi, i romagnoli possono quasi rammaricarsi visto che per ben due volte sono passati in vantaggio, e nel finale sono arrivati a pochi centimetri dal gol del possibile 3-2. 

Il primo tempo vede, specialmente nei primi 15’, un ottimo Rimini. Al 12’ insidioso tiro del neo acquisto Takiguchi che però trova un pronto Nicolò. I ragazzi di mister Germondari dimostrano di esserci mentalmente anche se a tratti esagerano con l’irruenza. Difatti, al 19’ i romagnoli pescano addirittura il quinto fallo, ma sono bravi a non commettere il sesto prima del duplice fischio dell’arbitro. Al 20’, dopo una bella azione di squadra, è Canducci a segnare il gol del vantaggio riminese. Grande festa sulla panchina biancorossa che sfoga l’adrenalina e la tensione accumulata nelle ultime giornate. Proprio allo scadere della prima frazione, il Fossolo, complice anche una disattenzione difensiva dei padroni di casa, trova il gol del pareggio con El Madi.

Gli ospiti sembrano uscire meglio dagli spogliatoi e iniziano i secondi 30’ alla garibaldina. L’atteggiamento sfrontato della squadra di Vanni produce non pochi problemi a Ciappini che è costretto agli straordinari. Il portiere biancorosso, MVP del match, è autore di almeno tre magnifiche parate. Quella su Campos al 14’ ha del miracoloso. I padroni di casa, aggrappati alla strepitosa giornata del numero uno romagnolo, all’esperienza di Moretti e alla garra di Moroni, cercano di riprendere in mano la partita e vengono premiati. Al 17’, con un azione di pura grinta e tenacia, Moroni riesce ad insaccare la rete del 2-1. Malauguratamente il vantaggio dura solo pochi minuti: al 22’ Campos infila un incolpevole Ciappini. Nel finale Muratori va vicinissimo al gol: il suo tiro si spegne di poco a lato dalla porta difesa da Nicolò.

Come scritto nei giorni precedenti, durante la partita di ieri, ha debuttato con la maglia biancorossa Takiguchi. Il nipponico, classe ’95, si è detto entusiasta di questa nuova esperienza e molto contento riguardo la partita. Il neo tesserato si è dimostrato, sin dalle prime battute dell’incontro, particolarmente voglioso e determinato, anche se ovviamente l’intesa con i compagni è ancora tutta da costruire. 

 

 

 

 

CALCIO A CINQUE RIMINI: Ciappini, Moretti, Canducci, Moroni, Toscano, Takiguchi, Lo Giudice, Diongue, Oe, Vitali, Muratori, Gianni.

All.: Germondari.

FOSSOLO 1976 CALCIO: Zaccone, Cavina, Rouibi, El Manaqui, El Ghachi, El Madi, Nicolò, Campos, Bettini, Qerreti, Lima, Hérnandez.

All.: Vanni.

ARBITRI: Pavone di Forlì, Romani di Modena.

RETI: 19’ pt Canducci, 31’ pt El Madi, 17’ st Moroni, 22’ st Campos.

AMMONITI: Takiguchi, Muratori, Toscano.

 

 

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'