In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Dilettanti | Serie C1

Calcio a 5 Rimini vs Cavezzo 2-2

03/12/2017


Calcio a 5 Rimini vs Cavezzo 2-2

Michele Moretti


 

 

CALCIO A CINQUE RIMINI: Ciappini, Moretti, Sabir, Toscano, Takiguchi, Timpani, Lo Giudice, Ercolani, Diongue, Oe, Gianni.

All.: Germondari.

CAVEZZO: Rainone, Avitabile, Brex, Montanari, Mariani, Pelusi, Guerinoni, Storchi, Coppola, Neviani.

All.: Tirelli.

ARBITRI: Mosconi di Cesena, De Grazia di Bologna.

RETI: 3’ st Montanari, 5’ st Muratori, 17’ st Montanari, 20’ st Moretti.

AMMONITO: Guerinoni.

 

 

 

Davide Germondari, alla vigilia di questa partita, aveva chiesto determinazione, grinta e spirito di sacrificio. Detto fatto. Sì, sarebbe deleterio e controproducente fare proclami o pretendere che le difficoltà siano acqua passata; ma sarebbe altrettanto ingenuo e irriconoscente non sottolineare l’importanza della prestazione sfoderata ieri dai romagnoli al Multieventi di San Marino. I padroni di casa giocano una partita di cuore, concentrazione e attenzione. Una partita di quelle che possono dare una svolta alla stagione. Una partita di quelle da cui ripartire.

Il Cavezzo, obiettivamente, gioca meglio e crea ripetutamente occasioni durante il corso di tutta la partita. Ma tra i modenesi e la vittoria, oltre ad un ottimo lavoro difensivo dell’intera squadra, si è frapposta la prestazione monstre di Ciappini, autore di alcuni interventi pazzeschi. Dove non arrivava il numero 1 biancorosso, ci pensavano palo e traversa. Perché per superare questo mare in tempesta in cui i romagnoli navigano da tempo, c’è anche bisogno di un po’ di fortuna.

Per lunghi tratti del primo tempo, gli ospiti, costringono il Rimini a difendersi, con Ciappini già da subito impegnato con due parate clamorose. I biancorossi creano le proprie iniziative soprattutto in contropiede, approfittando delle ripartenze che si venivano a creare una volta superata la forte pressione avversaria. Al 15’, su un capovolgimento di fronte nato da un grande intervento del portiere riminese, Moretti rischia di sfiorare il vantaggio: Coppola si fa trovare pronto deviando in corner. La prima frazione si chiude con un bel destro sotto porta di Mariani che trova il solito attento Ciappini.

I secondi 30’ si aprono nel peggior modo possibile per il Rimini. Moretti atterra un avversario dentro l’area, per l’arbitro non ci sono dubbi: rigore. Sul dischetto si presenta Montanari, che, freddo, trasforma il penalty spiazzando Ciappini. I biancorossi reagiscono immediatamente e al 5’, da calcio d’angolo, Muratori trova il pertugio giusto per agguantare il pareggio. Il gol regala ai padroni di casa ossigeno e speranza. Ma la reazione del Cavezzo è rabbiosa. L’estremo difensore romagnolo è costretto a tre interventi super nel giro di pochi secondi. L’ultimo, su tiro a botta sicura di Montanari, esalta tifosi e compagni, lasciando increduli gli avversari. Tuttavia, al 17’, gli emiliani passano in vantaggio sempre con Montanari su punizione. Il Rimini non ci sta. Tre minuti più tardi, al 20’, Ercolani  ̶  con il terzo occhio  ̶  vede Moretti che corre sulla fascia: il passaggio è un cioccolatino che il numero 3 biancorosso deve soltanto scartare. 2-2. Gli emiliani sembrano non subire il colpo e tornano prontamente all’attacco. I romagnoli vivono 8’ di pura apnea, non riuscendo più a ripartire, arginando in un modo o nell’altro le invettive degli avversari che sembravano essere dieci, non cinque. Al 32’, in pieno recupero, a difesa superata e Ciappini battuto, ci pensa la traversa ad ancorare il risultato sul pareggio, sputando fuori il tiro di Brex.

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'