Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | 3a Cat. RN

Pennabilli vs Perla Verde 1-0

10/02/2018

Pennabilli vs Perla Verde 1-0

Alberto Lotti

 

Pennabilli. Ronci, Pignani, Piccari (21’st.Andreani), Cedrini, Rossi, Fraboni, Coli ( 70’st.Paolucci), Dominici(40’st.Lunadei), Mazzarini, (12’st.Brizzi), Lotti, Magi (26’st. Maffei) A disp.: Balducci, Severi. All.: Guerra

Perlaverde. Ricci, Azzetti, Roncoroni (40’st. Leardini), Cabri, Salvatori, Zoffoli, Frutti, Zaharia, Buoni, Marinucci (42’st.Orihuela), Lombardo   A disp.: De Falco, Iannetti,  All.: Lisi

Reti: Cedrini (18’pt.) – Recupero: pt.: 1’; st. 5’

Ammoniti: Ronci(Pe); Salvatori (Pv)--- Espulsi:

Arbitro: Luciani della sezione di Rimini

Spadarolo di Rimini. A causa dell’impraticabilità del proprio campo, il Pennabilli è costretta a giocare in trasferta anche la gara casalinga contro il Perlaverde ma vince ugualmente e mantiene invariato il vantaggio in classifica.

I biancocelesti partono forte e mettono subito alle corde i riccionesi che faticano ad uscire dalla propria metà campo; i locali collezionano una discreta quantità di calci d’angolo su uno dei quali passano in vantaggio con Cedrini che è il più lesto a dare la zampata finale dopo la deviazione di Coli. Le avvisaglie per il gol c’erano già state, sia su calcio d’angolo, con Mazzarini, Dominici e Magi, ed anche su azione; la più limpida occasione è un tiro di Pignani al volo, dal limite dell’area dopo bello scambio, che il bravo Ricci neutralizza. I pennesi non demordono e stringono le maglie; le occasioni fioccano, ma manca, come spesso accade, la precisione sufficiente per finalizzare. Ricci sfodera comunque un paio di interventi notevoli: il primo sulla punizione di Rossi che indirizza a fil di palo e poi su Magi che tira da posizione defilata ma il portiere, in entrambe le occasioni, si tuffa e devia sul palo. Piccari sulla sua fascia scorazza e serve palloni a ripetizione per i compagni, arrivando anche lui vicino alla segnatura in un paio di occasioni. Pignani gli fa eco sull’altra fascia dove domina dalla metà campo in sù ed è chiamato a calciare un’infinità di calci dalla bandierina. A centrocampo Lotti, uno dei migliori, tesse le trame del gioco biancoceleste, coadiuvato da Dominici, mentre la difesa conferma il buon stato di forma con Fraboni, Rossi e Cedrini che non fanno passare uno spillo.

Nella ripresa gli ospiti osano qualcosa in più mentre i pennesi sembrano un po’ appannati, Ronci comunque non viene mai chiamato in causa. Dall’altra parte invece, Ricci deve fare gli straordinari; prima compie un autentico miracolo su Piccari che colpisce di testa su cross di Brizzi, la palla sembra destinata in rete ma il portiere sventa con un colpo di reni; poi su Magi che calcia a botta sicura da centro area ma un difensore devia di faccia e poi Ricci mette sulla traversa. Le squadre si allungano ed i nuovi entrati biancocelesti puntano tutti verso la porta avversaria. Brizzi e Maffei sono quelli a cui capita la palla del ko, ma la precipitazione li tradisce. I riccionesi giocano di rimessa ma non riescono ad essere quasi mai pericolosi. Il forcing finale dei pennesi frutta ancora diversi calci d’angolo e qualche tiro da fuori area, ma il risultato non cambia.

I migliori: Lotti, Pignani, Rossi; Ricci, Cabri, Zoffoli  

Buono l’arbitraggio di Luciani

Mister Guerra commenta:

“anche oggi abbiamo sprecato troppo, quando sin dai primi minuti crei questo volume di gioco e le conseguenti occasioni da gol, bisogna chiudere prima la partita; in una gara come quella di oggi è quasi paradossale aver vinto di misura e peraltro su calcio d’angolo. E’ anche vero che la notevole quantità di calci dalla bandierina da riscontro delle numerose volte che siamo entrati in area avversaria, ma dobbiamo essere più precisi e cinici negli ultimi metri. Per il resto non posso recriminare nulla alla squadra che ha ben giocato, soprattutto nel primo tempo, si è difesa con ordine ed ha creato gioco e tante occasioni. A causa della neve non ci siamo potuti allenare in modo ottimale e questo si è notato nel secondo tempo dove, per fortuna, chi è subentrato lo ha fatto con il piglio giusto.”  

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'