In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Allievi

Quartiere Stuoie - Alfonsine 0 – 5

12/03/2018


Quartiere Stuoie  - Alfonsine 0 – 5

Giornata fredda e campo ovviamente molto pesante visto il maltempo continuo delle scorse settimane e continuato fino a poco prima l’inizio della partita. Dopo una sosta forzata così lunga con allenamenti molto sporadici era tutta un incognita questa partita che è stata in equilibrio fino a quando l’Alfonsine non ha sbloccato il risultato.
Alfonsine messo in campo da mister Soprani con Il solito 4-3-3 che continua a mostrare evidenti lacune in mezzo al campo, dove spesso la squadra si trova in inferiorità numerica affrontando squadre quasi sempre impostate con il classico 4-4-2.
Assente per infortunio capitan Mariani e Sibilio per malattia, l’Alfonsine si presenta in campo con:
Casali in porta, Bucchi a sinistra, centrali l’inedita coppia Boattini-Prezioso e Calì a destra. Centrocampo con Pasi interno destro, Selva interno sinistro e la novità Verità al centro. Tridente offensivo con Strocchi a destra, Guerra al centro e Monti sulla sinistra.
Nonostante il campo pesante la partita è subito frizzante e con continue occasioni alternate.
Al 2° lo Stuoie si muove bene sulla destra e mette al centro una palla invitantissima per il centravanti che però tira male e la difesa recupera salvando.
Al 7° Il cross dalla destra è stavolta per l’Alfonsine, Pasi tira dal limite ma la palla viene deviata in angolo. Sull’angolo colpo di testa di Guerra parato.
All’8° lo stuoie parte in contropiede ma Casali compie un grande intervento per salvare la porta e ribalta immediatamente l’azione dove tre passaggi in linea permettono a Strocchi di entrare in solitudine dentro l’area ma spreca tirando a lato.
Al 12° di nuovo Guerra a provarci con un tiro da fuori che finisce largo.
AL 15° bella penetrazione di Guerra dentro l’area ma sbaglia il tiro facilmente parato.
Al 18° è Monti, appena dentro l’area ad impegnare il portiere dello Stuoie in una bella parata in angolo. Sull’angolo scambio Pasi-Calì, bel cross che trova pronto Strocchi ma il colpo di testa finisce fuori.
Al 21° l’episodio che sblocca e indirizza la partita. Il portiere rinvia male, la difesa pasticcia e Guerra si impossessa della palla dal limite avanza due metri e lascia partire un tiro nell’angolo che porta in vantaggio l’Alfonsine.
Al 26° il raddoppio ad opera di Pasi che recupera una bella palla a metà campo e avanza fino al limite senza che nessuno intervenga ed è libero di piazzare un tiro nell’angolino imparabile.
Al 28° primo episodio non fischiato in area. Bel cross di Selva, il difensore sembra scivolare e colpisce con la mano ma l’arbitro fischia una presunta spinta di Monti.
Al 30° altro pasticcio difensivo dello Stuoie, l’Alfonsine cerca di entrare in area con uno scambio che viene intercettato, il difensore prolunga la palla verso il portiere che però viene probabilmente ingannato dal campo viscido o da una delle tante buche, liscia il rinvio e la palla finisce in rete.
Al 33° Pasi ci prova di nuovo da fuori ma il suo tiro è respinto.
Al 34° tocca a Selva provarci ma il tiro è alto.
Al 35° bel cross dalla sinistra di Bucchi che trova Verità solo sul dischetto del rigore ma il tiro finisce fuori.
Al 41° E’ di nuovo Selva a provarci da fuori ma la palla è ancora larga.
Il secondo tempo comincia con l’Alfonsine che vuole chiudere i conti:
Al 1° tiro dal limite di Monti parato in angolo.
Al 2° è pasi a provarci da fuori la palla sfiora la traversa
Al 2° cambio, Corrado per Casali
Al 3° è Verità a provarci da fuori e la palla finisce larga di pochissimo.
Al 6 ° è Monti a insistere ed entrare in area e tirare ma il portiere respinge.
Al 7° bel cross di Selva dove Monti arriva in ritardo di niente per la deviazione vincente.
Al 7° dentro Celli per Verità
Al 9° su calcio d’angolo è Strocchi a provarci ma il colpo di testa viene parato.
Al 10 Pasi entra in area leggermente decentrato sulla destra e il suo tiro finisce in mezzo alle gambe del portiere e in rete per il 4-0 che chiude definitivamente la partita.
Al 11° si rivede lo Stuoie con una bella punizione dai venti metri finita fuori di poco
Al 14° entrano Di tommaso per Prezioso e Fabbri per Monti.
Al 17° è Corrado a girare male la palla sulla sinistra, l’esterno dello stuoie è libero di avanzare e mettere al centro una palla solo da depositare in rete ma centravanti sbaglia a porta vuota il gol della bandiera.
Al 17° entra Manara per Pasi
Al 23° entra Melchionda per Guerra
Al 24° Strocchi prova una rovesciata che finisce fuori di poco
Al 26° Entra Rossi per Strocchi
Al 27° Selva entra in area e quando sembra pronto a tirare viene steso nettamente da un difensore dello Stuoie ma l’arbitro fa proseguire (dieci minuti prima c’era stato un altro fallo sempre ai sui danni non fischiato neppure quello).
Al 28° palla verticale di Selva per Fabbri che dal limite tira, bella parata e sulla ribattutta Rossi manca la deviazione vincente di poco.
Al 31° punizione di Bucchi dai 18 metri alta di poco.
Al 34° un cross di Rossi diventa un tiro che sfiora la traversa.
Al 41° un bel cross di Rossi vede un difensore cercare l’anticipo su Melchionda ma deviare in rete nella sua stessa porta per il 5-0 finale.
ARBITRO: Un po’ altalenante, ha cominciato fischiano ogni spinta anche quelle “invisivibili” poi per una decina di minuti non ha fischiato neppure le plateali con maglie che si allungavano di un metro, quindi ha ricominciato a fischiare tutto. I primi due episodi da rigore erano dubbi e va bene così, ma il terzo con lui a 5 metri lascia veramente perplessi. Non tanto per il mancato rigore, ma per la decisione in se contro la logica: se il difensore va in scivolata disperata da dietro e l’attaccante finisce a terra, o ha preso la palla, ma allora dai il calcio d’angolo e nessuno può dirti niente, o ha preso la gamba e dai rigore. Dare un fallo di fondo in casi come questi per me è ridicolo e pericoloso. In partite tese dove ho visto certa gente del pubblico contestare per molto meno (anche se non bisognerebbe farlo, purtroppo è così e a volte sono persino i dirigenti a comportarsi male) almeno prendi una decisione logica. Puoi aver visto male, ma nessuno ti può dire niente, invece così boh, a me sembra un cercarsi le contestazioni e corri sempre il rischio di trovare il deficiente di turno quel giorno.
CAMPIONATO: Classifica che comincia ad allungarsi ma ancora tutto può succedere dietro al San Marino che ormai è irraggiungibile. Il Pietracuta si fa fermare dallo Stella e ora è a soli 3 punti dall’Alfonsine avendo giocato una partita in più. Il Pianta sembra staccarsi lentamente, è sotto di 3 punti anch’egli con una partita in più, mentre l’Accademia è a 6 punti ma con una partita in meno quindi può ancora teoricamente raggiungerci.
LA PROSSIMA: Derby con il Mezzano, partita sempre tosta per i nostri ragazzi che hanno sempre fatto una gran fatica a sbloccarla. D'altronde pur essendo in fondo alla classifica ha subito pochissimi gol e quindi è sempre duro da battere per chiunque.
Buona fortuna ragazzi.
Andrea Selva


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'