Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Giovanili | Allievi

Alfonsine – Cotignola 5 - 0

30/03/2018

Alfonsine – Cotignola 5 - 0
Alfonsine messo in campo da mister Soprani con Il solito 4-3-3 ma a sorpresa ancora, con gli ormai recuperati da una settimana Mariani e Sibilio in panchina oltre (ovviamente) all’appena recuperato Selva. Babini in porta, Bucchi a sinistra, centrali Boattini-Prezioso e Calì a destra. Centrocampo con Celli,Pasi e Verità. Tridente offensivo con Manara a sinistra, Guerra al centro e Monti sulla destra.
Nota di giornata, che ha influenzato parecchio il gioco: un fastidioso vento contro l’Alfonsine nel primo tempo e viceversa nel secondo.
Al 5° minuto Alfonsine in vantaggio: su un cross di Verità il portiere esce male e invece di bloccare o rinviare di pugno, smanaccia la palla che finisce sui piedi di Monti che mette facilmente in rete l’1-0.
Al 10° è di nuovo un uscita sbagliata del portiere a permettere a Manara di avere la palla buona per il raddoppio solo che invece di battere di prima di sinistro vuole controllare per portarsela sul piede preferito e permette alla difesa di rinvenire e rubargli palla.
Al 28° serie di errori della difesa Alfonsinese che a turno rinvia corto sempre sui piedi di un avversario, al 3° tentativo il tiro del Cotignola, toccato da Babini, finisce sulla traversa e in angolo.
AL 29° sugli esiti dell’angolo il Cotignola pareggerebbe con un colpo di tacco volante davanti al portiere ma il giocatore è in evidente fuorigioco e l’arbitro ben piazzato annulla.
Al 32° tiro da fuori di Guerra parato agilmente.
Al 34° tiro pericoloso del Cotignola dall’altezza del dischetto deviato in corner di testa da un difensore.
Il primo tempo finisce 1-0 con il Cotignola che avrebbe meritato forse qualcosa di più.
Al 3° del secondo tempo la partita cambia volto quando Mariani, SIbilio e Selva prendono il posto di Celli, Prezioso e Verità (in rigoroso ordine alfabetico).
Giusto il tempo di riprendere il gioco e l’Alfonsine raddoppia, cross di Monti da destra che trova libero dalla parte opposta Sibilio pronto a scavalcare di testa il portiere.
All’11° Melchionda prende il posto di Guerra.
Al 15° Monti si invola verso l’area, gira per Melchionda solo dalla parte opposta che però si attarda nel controllo e quando tira viene ribattuto da un difensore.
Al 17° azione sulla fascia di Sibilio, prolungamento per Pasi e cross in mezzo dove Melchionda è libero di insaccare a due metri dalla porta il 3 – 0
Al 19° entrano Di Tommaso e Rossi per Boattini e Manara
AL 20° Sibilio con un pregevole destro dal limite insacca il 4-0
Al 25° Una punizione di Pasi dal cerchio di centrocampo trova SIbilio libero, bravo nello stop meno nella prima conclusione che viene ribattuta dal portiere ma la palla gli torna sui piedi e insacca la tripletta personale per il 5-0.
Al 28° scambio Selva-Sibilio-Calì che con la porta spalancata centra il portiere in uscita.
Al 29° batti e ribatti in area del Cotignola ma la palla non vuole saperne di entrare.
Al 31° Bel cross di rossi, testa di Calì ma stavolta il portiere è bravissimo ad opporsi.
AL 32° E’ Di tommaso a provarci da fuori ma la palla viene parata.
AL 37° Un corner di Pasi trova Bucchi libero di colpire a rete di testa ma la palla finisce incredibilmente fuori d apochi passi.
La partita finisce al 42°.

ARBITRO: Bravo, al contrario di quello dell’andata troppo permissivo con il Cotignola, questo al primo fallaccio ha tirato fuori il cartellino giallo e al secondo lo ha ritirato fuori (alla fine sono stati solo 2 gli ammoniti). Rigoroso nell’espulsione a pochi minuti dalla fine perché aveva imposto a un giocatore del Cotignola di uscire perché sanguinante, gli ha spiegato che il regolamento è quello, ma il ragazzo andando verso la panchina ha pensato bene di insultarlo… Espulsione ineccepibile, se c’è una regola va rispettata e basta, anche se è stupida e non solo nel calcio purtroppo.
CAMPIONATO: Nello stesso giorno ha recuperato anche il San Marino che ha perso in casa dell’Azzurra 5-2 (conferma che i risultati altalenanti di quest’ultima sono dovuti probabilmente alle assenze essendo impegnata su più fronti) e questo accorcia un po’ la classifica ma il vantaggio è abbastanza ampio per loro, visto che delle prossime partite correranno rischi solo con noi e Pietracuta (che però affronterà sul sintetico e quindi sarà più semplice). Recupero anche per il Pianta che vince appena 2-0 sul low ponte dimostrando di essere ampiamente alla nostra portata, ma se entriamo in campo svogliati e indecisi come nel primo tempo di oggi, anche noi siamo alla portata di tutti… è anche vero che il voler far giocare qualcuno in zone dove non ha mai giocato prima, con un modulo che continua a essere indigesto, non aiuta certo a migliorare la qualità di gioco, ma magari mi sbaglio io/noi che guardiamo da fuori dal campo.
LA PROSSIMA: Comincia una serie di partite dure che saranno quelle che decideranno il campionato. Prima la sfida alla capolista nel recupero del 4/4, poi ad Alfonsine già la domenica successiva arriva la rivale storica Azzurra e a rendere tutto più difficile la prima del torneo di Alfonsine contro il Classe venerdì 6/4. 3 partite dure in 4 giorni saranno veramente dure da affrontare senza subire danni…
Buona fortuna ragazzi.
Andrea Selva

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'