In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Allievi

Pietracuta - Pianta 2-2

Pareggio e secondo posto finale per il Pietracuta, complice un gol fantasma che penalizza i rossoblu!

13/05/2018


Pietracuta - Pianta 2-2

Domenica 13 maggio 2018 - ore 10,30 - Stadio “Bindi” – Pietracuta - 22a giornata (recupero 7° ritorno)

Partita vibrante e ricca di colpi di scena l’ultima di campionato che vale quale recupero della settimana giornata non disputata a febbraio causa maltempo; in una bella giornata di sole su un terreno di gioco in condizioni smaglianti, è tutt’altro che partita di fine stagione, dove purtroppo il peggiore in campo è assolutamente il direttore di gara, autore di errori a ripetizione, alcuni determinati per il risultato finale.
Sugli scudi entrambi i portieri, Alessandro Fabbri nelle fila rossoblu e il dirimpettaio estremo difensore ravennate, artefici di almeno tre super parate ciascuno.
Primo tempo che termina sul punteggio di 1-1, entrambe le segnature su rigore; è Bartolini a realizzare dal dischetto e a portare in vantaggio il Pietracuta, quasi allo scadere è Ravaioli a replicare per il gol del pari; prima frazione di gioco equilibrata e risultato giusto, con il Pianta ad avere un paio di occasioni importanti entrambe ben sventate dall’ottimo Fabbri, mentre si conta una super parata anche per il portiere del Pianta.
Il secondo tempo è più di marca locale, ma in contropiede è ghiotta l’occasione per il Pianta ma un super Fabbri sventa tutto; sulla sponda rossoblu, appena subentrato, è protagonista Crociani, nel giro di dieci minuti realizza il gol del 2-1 poi annullato dall’arbitro per un fuorigioco molto discutibile, lo stesso attaccante rossoblu si divora il gol pochi minuti dopo (altro miracolo del portiere del Pianta), infine con un tap-in da distanza ravvicinata segna il gol (questa volta regolare) del 2-1.
Quando pareva tutto fatto per il Pietracuta, subito dopo una ghiotta occasione di Bernardi per chiudere la partita (tiro troppo debole, facile preda del portiere dopo una incredibile serpentina del centrocampista di Satalino) ci pensa il direttore di gara a decretare il pari: un errato disimpegno di Stavola viene intercettato dall’attacco ravennate, Tebaldi infila la palla sotto le gambe di Fabbri, il tiro però è lento e Piva ben prima della linea bianca della porta riesce a liberare, incredibilmente l’arbitro (posizionato a metà campo) decide per il gol, senza che nessuno degli ospiti lo reclami, nessuno in maglia gialla infatti alza le braccia al cielo come è consuetudine fare dopo un gol segnato, bastava questo segnale per far capire che non poteva essere gol.
Vibranti e insistite le proteste del Pietracuta, partita che in pratica si ferma per almeno due minuti, l’arbitro non cambia idea e finisce in parità.
Con il sorprendente risultato dell’Alfonsine (sconfitta in casa per 2-1 dalla Stella) il Pietracuta si piazza comunque al secondo posto della classifica, dietro al San Marino, aggiudicandosi un più che meritato piazzamento d’onore, posizione che durante tutto il torneo la compagine rossoblu non aveva mai mollato.

PIETRACUTA-PIANTA 2-2 (p.t. 1-1)

PIETRACUTA: Fabbri A., Fabbri L. (73’ Pavani), Giovagnoli (62’ Morciano), Piva, Stavola, Giacomini (c.), Faeti, Bernardi, Bellavista (50’ Crociani), Bartolini, Galli (77’ Silvi Marchini).

A disposizione: Likaj, Jazaj, El Aini

All.: Satalino Nicola

Marcatori: 19’ Bartolini (r.), 27’ Ravaioli, 58’ Crociani, 81’ Tedaldi


Nella foto uno dei migliori in campo di oggi, Alessandro Fabbri, portiere del Pietracuta.


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'