In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

L'imolese ferma il Petrarca Padova

Rossoblu s’impongono ai rigori sui patavini: avanti in Coppa.

Di Stefania Avoni 17/10/2019


L'imolese ferma il Petrarca Padova

Imolese vs Petrarca Padova


 
 
IMOLESE CALCIO 1919 – ITALIAN COFFE PETRARCA : 5 – 4 
 
PETRARCA PADOVA: Tidu, Cividini, Costa, Del Pizzo, Delgado, Urio, Mustafov, Disarò, Vitale, Moretti, Lo Buglio, Revert. All. Giampaolo.
IMOLESE: Vittori, Pieri, Vignoli, Ortiz, Paganini, Castagna, Foglia, Liberti, Pica Pau, Butturini, Radesco, Paciaroni. All. Carobbi.
RETI: p.t. 1’04” Castagna (I), 14’20” Delgado (P); s.t. 7’41” Radesco (I), 19’23” Revert; rigori: Ortiz, Revert, Liberti, Costa, Paganini.
AMMONITI: Del Pizzo, Cividini, Costa, Vignoli, Moretti, Pica Pau.
ESPULSI: Foglia, Cividini.
 
Imola, 16 ottobre 2019 – L’Imolese viola le gerarchie di categoria e s’impone, in Coppa della Divisione, sul Petrarca Padova di A. Sebbene siano i rigori a mettere la parola finale, i rossoblu a tratti rubano la scena ai più esperti ospiti. Difesa bassa e ripartenze veloci diventano l’arma dei locali per neutralizzare l’attacco patavino e violarne le retrovie dopo un solo minuto: Castagna scatta in contropiede, salta l’uomo e mette alle spalle del portiere. L’intensità di gioco si mantiene elevata, coinvolgendo entrambi i portieri, Vittori e Moretti. Al 13’ sfuma per i locali l’occasione di raddoppio: il rigore tirato da Foglia per fallo di mano finisce sulla traversa. La regola non scritta del ‘goal fallito, goal subito’ non ammette eccezioni: dopo poco il diagonale basso di Delgado trafigge la difesa avversaria. Castagna guida la reazione: l’Imolese è risoluta in fase costruttiva, meno in fase conclusiva, ove Ortiz, al 17’, si fa parare il tiro libero per sesto fallo. La ripresa continua senza soluzione di continuità: un testa a testa che, al 7’, vede ancora i rossoblu avanti, col Petrarca Padova a rincorrere. La rete è una pregevole combinazione fra Ortiz e Radesco: assist filtrante dello spagnolo, col pivot che, davanti alla porta, mette in rete. Il seguito è un assedio dei patavini, interrotto dalle pericolose incursioni in attacco dei locali. Il colpo di scena del 14’ è sintomatico della tensione di gioco: Foglia e Cividini escono contemporaneamente dal campo e le due squadre giocano a 4. Il Petrarca riesce nell’intento a pochi secondi dal termine: Revert realizza di centrale. I due supplementari sono all’insegna del tutto per tutto: entrambe le squadre giocano col portiere di movimento, tenendo il pubblico incollato agli spalti, ma lasciando invariato in risultato. I rigori sono l’epilogo inevitabile che promuove Vittori ad eroe della serata: segnano Ortiz, Revert, Liberti, Costa, Paganini, ma non Del Pizzo, il cui tiro è intuito e respinto dal portiere rossoblu. Onore al merito ad entrambe le compagini, con una menzione speciale per i padroni di casa, che rispondono alla sconfitta di sabato con una vittoria di grande carattere. 
 
 
Prossimo turno – campionato (Carrè, 19/10 ore 16.00): CARRE’ CHIUPPANO - IMOLESE CALCIO 1919
 
 
 

 

 


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'