In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | Regionale

Pall. Granarolo CREI vs Ginn. Fortitudo Bologna 61 - 74

Di Ufficio Stampa CREI Granarolo 02/12/2019


Pall. Granarolo CREI  vs Ginn. Fortitudo Bologna  61 - 74

CREI – ZTL HOME 61 – 74

(8-17; 31-36; 43-59)

Granarolo Basket: Bianchi 22, Meluzzi 11, Nanni 1, Paoloni L. 15,
Bernardinello 5, Prantner ne, Ansaloni, Masetti 2, Brotza 5. All. Millina.

S.G. Fortitudo: Balducci 6, Chiarini 12, Zinelli 3, Tosini 13, Antola 2,
Lalanne 13, Pederzoli 5, Ranieri ne, David ne, Nanni 6, Ponteduro,
Buscaroli 14. All. Mondini.

ARBITRI :Bonaga e Dragicevic di Bologna

CREI, L’EMERGENZA PRESENTA UN CONTO SALATO

La S.G.Fortitudo sbanca il palasport di GRANAROLO al termine di una
partita non bella ma combattuta che l’ha vista condurre nel punteggio
praticamente dall’inizio. La CREI oltre alle solite assenze di lungo
corso ha dovuto rinunciare all’ultimo momento anche a Pani (per un
risentimento muscolare la cui entità sarà da valutare nei prossimi
giorni) e alla lunga ha pagato le sole 6 rotazioni “titolari”
nonostante la buona prova dei 2003 Alessandro Masetti ( all’esordio
stagionale e autore del primo canestro del match condito da 4 rimbalzi
in 14’30” di utilizzo) e Matteo Ansaloni (5’ di utilizzo per lui).
Per coach Millina sugli scudi un   Bianchi incontenibile (22p., 15 r. e
26 di valutazione) e capitan Paoloni, ultimo ad ammainare bandiera
(15p., 4r. e 7 falli subiti), oltre alla buona prova di Meluzzi (11p.)
, limitato però da una situazione falli problematica fin dall’inizio.
Per la Fortitudo buona prova collettiva con 4 giocatori in doppia
cifra e una menzione particolare per Adrian Chiarini autore di alcuni
canestri ad elevato coefficiente di difficoltà.
La cronaca:   in avvio Millina lancia nella mischia il giovane Masetti
che si fa trovare prontissimo segnando il primo canestro del match per
l’unico vantaggio della gara dei padroni di casa. Tosini prende in
mano la situazione e realizza 6 dei 10 punti con cui la Fortitudo va a
condurre (4-10 al 5’30”). La   CREI ha la mira storta e il Nanni ospite
regala il + 9 alle aquile (5-14 al 8’). Una tripla di Buscaroli e 3
liberi di Brotza mandano le squadre al primo riposo sul 8-17 ospite.
L’inizio del secondo quarto vede le due squadre andare a segno in ogni
azione ma la Fortitudo mette una tripla in più e al 12’30” è avanti di
12 (14-26). Meluzzi e Bianchi provano a ricucire ma è una tripla di
Bernardinello seguita da un canestro   e un libero di Bianchi che
riaccendono gli entusiasmi del pubblico di casa (27-31 al 18’). La
Fortitudo è precisa dalla lunetta e riallunga a + 7 ma un canestro di
Bianchi con un tap-in al volo allo scadere manda le squadre negli
spogliatoi sul 31-36.
L’avvio di terzo periodo della Fortitudo di fatto decide la partita: 3
triple in sequenza ( una di Tosini e 2 di Lalanne, la seconda di
tabella cadendo all’indietro sulla sirena dei 24”) portano gli ospiti
sul +14 in 1’30”   (31-45) e per la CREI è tutto da rifare. Paoloni
prova a reagire con un gioco da 3 punti ma, dopo 2’ minuti di errori
da ambo le parti, Zinelli (1) e Balducci (2) colpiscono ancora dalla
lunga distanza con la Fortitudo che dilata il divario a +19 con un
impressionante score di 6/8 da tre e 0/2 da due in 6’ (35-54 al 24’).
Paoloni e Bianchi si caricano la squadra sulle spalle in attacco e
provano ad andare a giocare gli ultimi 10’ con un divario che possa
essere rimontabile (43-59 al 30’).
In avvio di quarto periodo la CREI prova a riavvicinarsi sempre con
Bianchi e Paoloni (autori di 25 dei 30 punti realizzati dalla squadra
nei secondi 20') ma 3 canestri consecutivi di Chiarini mantengono la
Fortitudo a +15 (50-65 al 33').
La CREI aumenta l'aggressività difensiva, realizza due giochi da 3
punti con Meluzzi e Paoloni e lo stesso capitano dei padroni di casa
realizza da due portando il divario sotto la doppia cifra e
costringendo la panchina ospite al timeout (58-67 al 36'). Il minuto
fa bene alla Fortitudo che da lì alla fine concede solo 3 punti ai
padroni di casa chiudendo la contesa sul 61-74.
Per coach Millina ci sarà da lavorare in questa settimana per provare
a recuperare qualche effettivo in vista della trasferta di sabato sera
7/12 alle 21.00 alla palestra Cabral di Casalecchio contro il CVD,
squadra sempre ostica da affrontare, a maggior ragione a ranghi
incompleti.


Ufficio Stampa
Pall. Granarolo CREI
Paolo Paoloni



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'