In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Professionisti | Lega 2

Basket Ravenna OraSì - Montegranaro 87-81

Di Matteo Papi 15/12/2019


Basket Ravenna OraSì -   Montegranaro 87-81

Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA


 L’OraSì Ravenna chiude con una vittoria il girone d’andata dopo una partita molto intensa ed equilibrata contro una coriacea Montegranaro. Finisce 87-81. Una partita che ha mostrato le numerose insidie paventate alla vigilia, con Montegranaro che resta a lungo in vantaggio, costringendo l’OraSì ad una prova di grande energia per poter avere la meglio sui marchigiani.
 Nel terzo quarto ancora una volta la difesa di Ravenna si ricompatta e concede 14 punti, la metà di quanto lasciato nel primo parziale, poi l’OraSì ancora una volta riesce a restare compatta e lucida nel finale, per portare a casa la vittoria. Potts chiude con 27 punti ma è ancora la difesa una delle chiavi per il successo giallorosso.
OraSì in campo con Potts, Thomas, Chiumenti, Marino, Sergio. Montegranaro risponde con Thompson, Miani, Bonacini, Thomas, Cucci.
 Dopo la tripla di Sergio in apertura regna l’equilibrio (7-7 e 3 falli per parte dopo 3 minuti), Montegranaro va 9-13 con Bonacini, poi Potts, Thomas e Venuto firmano il parziale di 7-0 (16-13). Fiammate da una parte e dall’altra, buon finale degli ospiti che chiudono il quarto avanti 23-28.
 Le scintille tra Seck e Aaron Thomas costano un tecnico ad entrambi, Ravenna rosicchia con Sergio e Potts (32-33), Venuto con tre falli a carico difende duro e prende uno sfondamento, costringendo al time out coach Ciani. Rientra Thomas, la squadra di Cancellieri infila 6 punti in fila con i suoi due USA per il nuovo vantaggio OraSì (38-33). La gara resta vibrante, il finale premia ancora gli ospiti e si va all’intervallo lungo sul 44-45, con 15 punti per parte per Potts e Thomas.
 Nel terzo quarto l’OraSì torna a far valere la difesa, non subendo canestro per 5 minuti e riportandosi avanti (53-45). Montegranaro risponde e torna sotto (57-56), poi una tripla per parte di Venuto e Cucci e una giocata da tre punti di Treier fissano il punteggio sul 63-59.
 L’ultimo periodo si apre con la tripla di Venuto e il quarto fallo di Treier, che resta in campo. Due liberi di Thompson firmano la nuova parità a quota 66, ogni canestro diventa decisivo, come la penetrazione di Marino per il 69-66. Treier prende un rimbalzo in difesa e mette il +5 a 5 minuti dalla fine. (73-68) per il timeout Ciani. Bonacini e Cucci non mollano (75-73), poi rientra Thomas per un solido Treier e Luigi Sergio torna a segnare d fuori per il 78-73, ma Serpilli lo imita subito dopo (78-76). Ultimi due minuti e mezzo per cuori forti, con Potts che mette la tripla poi rifila una gran stoppata al Thomas gialloblu. Una schiacciata di Chiumenti in contropiede su assist di Venuto e il talento di Thomas ridanno 7 lunghezze a Ravenna. Montegranaro ha ancora un sussulto (85-80) ma Chiumenti mette il sigillo sul match. Finisce 87-81, Ravenna resta prima e mantiene inviolato il Pala de Andrè.Spogliatoi
Coach Cancellieri: “È stata una partita gagliarda, Montegranaro è allenata bene, ha una fisicità importante e ci ha messo in grande difficoltà, cambiando schema di attacco in continuazione. Noi ancora una volta siamo riusciti ad essere solidi nel finale, soprattutto in difesa e questo ci ha permesso di vincere la partita. Dobbiamo pensare che per ogni gara in più che vinciamo, diventiamo uno stimolo in più per gli altri. Il nostro DNA non deve cambiare: dobbiamo continuare ad essere brutti, sporchi e cattivi, perché per noi il risultato non è mai scontato, non possiamo sottovalutare nessuna partita”.

Tabellino:

OraSì Ravenna: Farina NE, Potts 27, Jurkatamm 1, Thomas 22, Chiumenti 10, Marino 4, Zanetti NE, Treier 5, Venuto 8, Seck, Sergio 10, Bravi NE. All.: Cancellieri. Assistenti: Bulleri, Taccetti.
XL Extralight Montegranaro: Thompson 12, Miani 2, Angellotti NE, Conti 8, Bonacini 15, Marulli NE, Berti 2, Thomas 20, Cucci 13, Serpilli 9. All.: Ciani.
Parziali: 23-28, 21-17, 19-14, 24-22
Ravenna: 27/42 da due, 7/19 da tre, 33 rimbalzi
Montegranaro: 17/37 da due, 8/20 da tre, 29 rimbalzi.
Arbitri: Maschio, Rudellat, Tarascio.
Spettatori: 2300


Matteo Papi
Area Stampa e Comunicazione OraSì Basket Ravenna
 




OraSì Ravenna-XL Extralight® Montegranaro 87-81

Di Marco Pagliariccio 15/12/2019


OraSì Ravenna-XL Extralight® Montegranaro 87-81

Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA


Montegranaro, 15 dicembre 2019

Oggetto: OraSì Ravenna-XL EXTRALIGHT® Montegranaro 87-81

Verrebbe da dire che giocarsela per 38’ alla pari con la capolista, sul suo parquet, senza Marulli (a riposo per il riacutizzarsi della fascite plantare) e Cortese (non ancora schierabile per regolamento), sia un grande risultato. E lo è perché la XL EXTRALIGHT®, come sempre, ci ha messo anima e qualità nel match contro la OraSì Ravenna. Eppure anche stavolta è mancato il centesimo per fare il dollaro e così i padroni di casa si sono presi due punti che alla Poderosa sarebbero valsi oro. Peccato perché i gialloblu hanno condotto per lunghi tratti nel primo tempo e nel secondo, pur con rotazioni ridotte al lumicino, sono rimasti sempre in scia prima di cedere sotto i colpi del duo Potts-Thomas (49 punti in due).
È una Poderosa senza timori reverenziali quella che alla palla a due si schiera sul parquet con la sorpresa Miani in starting five. L’equilibrio è sostanziale, ma è proprio un canestro nel finale del quarto del giovane friulano a firmare il primo mini-strappo gialloblu (23-28). Ravenna prova a sfiancare Bonacini, unico play di ruolo a disposizione di coach Ciani, pressando a tutto campo dall’inizio alla fine, ma la XL EXTRALIGHT® tiene botta, si aggrappa alle sfuriate di Thomas (16 punti nel solo primo tempo) e mantiene i nervi saldi anche quando un paio di eleganti canestri dell’altro Thomas, Charles, sigillano il parziale di 9-0 che porta Ravenna al +5 (38-33 al 17’). Addirittura sul finire del quarto la fuga in transizione sull’asse Conti-Serpilli-Berti porta la Poderosa all’intervallo lungo con un +1 che rappresenterà l’ultimo vantaggio gialloblu della partita (44-45). I veregrensi, infatti, ci mettono 5’ al rientro dagli spogliatoi per riprendere a macinare gioco e la OraSì ne approfitta per firmare un altro 9-0 che vale il massimo vantaggio sul 53-45 alla metà del terzo periodo. È l’energia di Cucci e Bonacini a riaccendere la Poderosa, tenuta dietro solo dalle triple di Venuto e dai guizzi di un imprendibile Potts. I gialloblu tornano ad impattare a quota 66 con due liberi di un rinato Thompson a 8’ dalla sirena e rispondono colpo su colpo alla rasoiate di Sergio e Thomas, ma quando una sanguinosa palla persa in coabitazione tra Thompson e Thomas consegna a Chiumenti il canestro del +7 Ravenna (83-76) con meno di 2’ da giocare i gialloblu sono alle corde. Un tap-in di Thompson per il -5 (85-80) è l’ultimo squillo quando mancano poco più di 30”, ma Ravenna non rischia più nulla e blinda successo e primo posto. Il contemporaneo successo di Roseto su Ferrara, invece, fa scivolare la Poderosa al terzultimo posto in classifica in coabitazione con San Severo: il girone di andata va in archivio, la speranza è che con il ritorno la musica inizi a cambiare.
Queste le parole di coach Ciani in sala stampa a fine partita: «L’unica cosa che non ci fa sorridere è il risultato. È la settima partita che perdiamo al fotofinish, giocando alla pari con tutte le squadre di questo campionato. Oggi abbiamo giocato per 38-39 minuti alla pari con la capolista, dobbiamo ripartire dallo spirito e in certi momenti anche dalla qualità messe sul parquet. In questa seconda metà del campionato dovremo raccogliere quanto un po’ la sfortuna e un po’ la nostra ingenuità ci hanno tolto nella prima parte. Oggi mancavano due giocatori, nonostante chi è sceso in campo ha fatto il massimo per non farli rimpiangere: è logico che con il ritorno di Marulli e l’innesto di Cortese avremo equilibri diversi, ma lo spirito e questa solidità che abbiamo devono rimanere. Da qui dobbiamo ripartire per raccogliere i punti per i nostri obiettivi. Certo, con 4 punti in più oggi saremmo molto più sereni e non credo di peccare di presunzione se dico che una squadra che gioca come la nostra le avrebbe meritate. Ora abbiamo 19 partite per risalire la china, la strada tecnica per risalire credo l’abbiamo tracciata».

ORASI’ RAVENNA-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 87-81
RAVENNA: Farina ne, Potts 27, Jurkatamm 1, Thomas 22, Chiumenti 10, Marino 4, Zanetti ne, Treier 5, Venuto 8, Seck, Sergio 10, Bravi ne. All.: Cancellieri.
MONTEGRANARO: Thompson 12, Miani 2, Angellotti ne, Conti 8, Bonacini 15, Marulli ne, Berti 2, Thomas 20, Cucci 13, Serpilli 9. All.: Ciani.
PARZIALI: 23-28, 21-17, 19-14, 24-22.

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Paglairiccio



Poderosa Pallacanestro Montegranaro : Ingaggiato Riccardo Cortese.

Di Marco Pagliariccio 14/12/2019


Poderosa Pallacanestro Montegranaro : Ingaggiato Riccardo Cortese.

Montegranaro, 14 dicembre 2019

Oggetto: ingaggiato Riccardo Cortese

La Poderosa Pallacanestro Montegranaro è lieta di annunciare l’ingaggio, con contratto fino alla fine della stagione, di Riccardo Cortese. Guardia-ala classe 1986, 196 centimetri di altezza, il giocatore era svincolato dopo la risoluzione del contratto con la Old Wild West Udine di alcune settimane fa. Occuperà, di fatto, il posto rimasto vacante con la partenza di Mastellari in direzione Napoli.
Natio di Cento (FE), cresce però nelle giovanili della Fortitudo Bologna, iniziando ad affacciarsi in prima squadra già nel 2003, non ancora diciassettenne. L’esordio sia in Serie A che in Eurolega arriva però l’anno dopo, in una stagione 2004/2005 storica per i colori gialloblu visto che a fine stagione arriva la vittoria dello scudetto. Nel 2005/2006 la sua prima esperienza “vera” tra i professionisti, con lo sbarco a Cecina in Serie B1, una stagione che chiude a 9,7 punti di media a gara. Torna a Bologna per l’inizio della stagione 2006/2007, ma trova pochissimo spazio e allora a febbraio 2007 torna in B1 stavolta a Brindisi: 14 gare con 5,1 punti a partita. Stagione fotocopia quella successiva: prima metà di stagione alla casa madre, poi da febbraio il passaggio in Serie A Dilettanti a Matera, dove finisce la stagione e poi resta per tutta la successiva, nella quale gioca da assoluto protagonista: 10,0 punti in regular season che diventano 11,3 nei playout per pilotare i lucani alla salvezza. Nell’estate 2009 Avellino gli dà l’opportunità di tornare in Serie A e lui la afferra al volo: 2,6 punti nella prima stagione, 3,4 (con anche 2,1 rimbalzi) nella seconda, che vede i biancoverdi accedere ai quarti di finale scudetto. Nell’estate 2011 scende per la prima volta in A2 vestendo la canotta di Veroli (6,1 punti a partita), poi due stagioni d’oro a Pistoia. La prima è coronata dalla vittoria del campionato, con una stagione regolare in sordina (6,3 punti e 3,5 rimbalzi a gara) e un playoff da assoluto protagonista (10,7 punti e 3,9 rimbalzi), la seconda è quella che lo vede tornare di nuovo in Serie A: la Giorgio Tesi Group centra la missione salvezza e lui contribuisce con 5,9 punti e 3,5 rimbalzi. Nel 2014/2015 torna ad Avellino per un ultimo giro nel massimo campionato, ma non trova molto spazio (2,0 punti a partita) e allora torna in A2 dove si consacra vera star del campionato. Nel 2015/2015 a Verona confeziona una stagione da 11,2 punti e 3,4 rimbalzi, ma è a Ferrara che esplode fragorosamente: nel 2016/2017 scrive 16,1 punti, 4,7 rimbalzi e 2,3 rimbalzi, cifre che addirittura migliorano la stagione seguente (17,1 punti, 4,3 rimbalzi, 2,8 assist, cifre pressoché confermate nei playoff) e che lo portano a vincere il titolo di miglior giocatore italiano del campionato. Nel 2018 lo sbarco a Udine, dove completa tutta la passata stagione con 12,7 punti, 3,9 rimbalzi e 2,9 assist e dove ha iniziato anche quella attuale con 11 partite giocate a 8,9 punti (col 46% d 3), 3,4 rimbalzi e 1,8 assist.
Giocatore dalla grande fisicità ma anche con mano molto educata da fuori e con visione di gioco di alto livello, sarà sicuramente uno dei grandi protagonisti della Poderosa che sta cambiando pelle in vista della seconda parte della stagione. Cortese, che prenderà la canotta numero 13, come da regolamento non potrà infatti essere schierato nella gara di domani a Ravenna dato che la Poderosa ha già usufruito dell’unico tesseramento concesso nel girone di andata per Marulli. Sarà a disposizione a partire dall’inizio della prossima settimana, nell’ottica di esordire nel match di domenica prossima, 22 dicembre, al PalaSavelli contro Imola.
Queste le sue prime parole da gialloblu: «Sicuramente è stato tutto molto veloce in questi giorni. Mi è piaciuta subito l’idea di ritrovare una situazione e un ambiente del quale ho sentito sempre e solo parlare bene da ragazzi che hanno giocato lì. Personalmente sono carico per tornare in campo e provare a riportare Montegranaro ai livelli che merita e che si prefigge come obiettivo. Ho già parlato col coach ma è stata poco più di una presentazione: dei dettagli tecnici parleremo nei prossimi giorni quando mi aggregherò alla squadra».
Queste le dichiarazioni di coach Franco Ciani: «Sicuramente un innesto importante, dato che parliamo di un giocatore che ha dimostrato lungo tutta la sua carriera grandi qualità. Chiaramente avremo bisogno di un po’ di tempo per farlo inserire nel nostro sistema, ma appena lo sarà al meglio potrà dare un contributo di spessore. Da lui mi aspetto talento, energia ed entusiasmo».
Queste le affermazioni del gm Alessandro Bolognesi: «L’innesto di Cortese è stato possibile solo grazie alle operazioni fatte precedentemente in uscita, un giocatore di altissimo livello come lui, che ha sempre giocato in squadre di prima fascia, non è semplice scelga una squadra come la nostra. Il fatto che l’abbia fatto ci deve far riflettere: se ha accettato questa sfida vuol dire che lui per primo, come noi, crede che non valiamo la nostra classifica attuale e che abbiamo tutte le carte in regola per invertire la rotta».

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio


Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA



Basket Ravenna - Ultima di andata, domani l’OraSì ospita Montegranaro. Il prepartita .

Di Matteo Papi 14/12/2019


Basket Ravenna - Ultima di andata, domani l’OraSì ospita Montegranaro. Il prepartita .

Domani si chiude il girone d’andata del campionato di serie A2 LNP, con tutte le gare della tredicesima giornata che si giocheranno alle ore  18, per garantire la contemporaneità e definire la griglia delle partecipanti alla final eight di Coppa Italia. L’OraSì Ravenna, che si è assicurata con un turno di anticipo l’accesso alle fasi finali della manifestazione, sarà impegnata al Pala de Andrè contro la XL Extralight Montegranaro.
Il prepartita, nelle parole di coach Massimo Cancellieri e di Kaspar Treier.
“Indipendentemente dai risultati Montegranaro è estremamente viva a livello emotivo e questo ci deve mettere in guardia – commenta il tecnico giallorosso – Quello che sta succedendo sul mercato può permettere, a chi resta e giocava meno, di mettersi in mostra e in questo modo la squadra può diventare ancora più pericolosa, perché quando si ha la possibilità di poter mostrare ciò che si sa fare, solitamente si fanno delle buone partire. Per questo giocatori che finora hanno giocato poco potrebbero avere degli exploit che domenica non dovranno assolutamente sorprenderci”.
“Per noi sarà una partita come le altre, che dovremo essere bravi ad affrontare con la giusta attenzione senza guardare la classifica – aggiunge Treier – Loro hanno due americani forti e buoni giocatori italiani, noi dobbiamo restare concentrati sulle nostre cose per confermare questo nostro buon momento”.
Gli arbitri saranno Duccio Maschio di Firenze, Marco Rudellat di Nuoro, Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo (SR).
All’ingresso del Pala de André saranno disponibili 120 panettoni, acquistabili con un’offerta minima di 5 euro, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza a favore del piccolo Giovanni, un bimbo di soli 3 anni affetto da malattia molto rara, l’emimelia tibiale, una malformazione che consiste nella parziale o totale assenza della tibia. Il piccolo ha dovuto affrontare un costosissimo intervento negli Stati Uniti e deve continuare delle terapie al costo di 300 dollari l’ora.
Diretta streaming su LNP PASS (https://lnppass.legapallacanestro.com/). Aggiornamenti in diretta sui profili social dell’OraSì Basket Ravenna alla fine di ogni quarto (Facebook, Instagram, Whatsapp). 


Matteo Papi
Area Stampa e Comunicazione OraSì Basket Ravenna
 


Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA



Presentazione OraSì Ravenna - XL Extralight® Montegranaro

Di Marco Pagliariccio 14/12/2019


Presentazione OraSì Ravenna   -  XL Extralight® Montegranaro

Montegranaro, 14 dicembre 2019

Oggetto: presentazione OraSì Ravenna-XL EXTRALIGHT® Montegranaro

Match sulla carta proibitivo per la XL EXTRALIGHT®, che si presenta domani (palla a due ore 18) al cospetto della capolista OraSì Ravenna per chiudere un girone di andata con poche luci e tante ombre. È vero che è gialloblu fuori casa hanno sempre mostrato la loro miglior versione, con un ruolino di marcia di ottimo livello (tre vittorie e tre sconfitte, un passo ampiamente da playoff), ma stavolta la Poderosa dovrà andare oltre i propri limiti, con un Mastellari in meno nel motore non ancora rimpiazzato e sul campo di una delle sole tre squadre tra le 28 di A2 ancora imbattute a domicilio.
Una prima parte di stagione di grande spessore e un po’ inaspettata quella del team di coach Massimo Cancellieri, partita come outsider e diventata strada facendo una solidissima realtà. I giallorossi sono spesso riusciti dove la Poderosa è mancata: nei finali di partita, quelli nei quali ha spesso centrato la zampata vincente, l’ultima domenica scorsa a Mantova con la tripla sulla sirena di Charles Thomas. Il lungo ex Legnano è il vicecapocannoniere del girone a 22,3 punti a gara (cui aggiunge 7,5 rimbalzi), sarà una grande sfida tra bocche da fuoco con il “nostro” Thomas, Aaron, che invece è il top scorer del campionato. La sua spalla preferita è ovviamente l’altro americano, la guardia Giddy Potts, pescato in Corea e finora autore di una stagione da 15,7 punti col 40% da 3 e 5,3 rimbalzi. Il quintetto base è completato da tre veterani della categoria come il play Tommaso Marino (10,0 punti col 44% da 3 e 3,8 assist), l’ala ex Bergamo Luigi Sergio (7,6 punti col 50% da 3 e 3,5 rimbalzi) e il “cavallo di ritorno” Alberto Chiumenti (3,9 punti e 4,8 rimbalzi a sera). Ma occhio alla panchina, da dove arrivano solidi contributi. Il sesto uomo lo conosciamo bene: è l’ex Poderosa Kaspar Treier, che sta confermando la sua crescita stampando 8,7 punti e 4,9 rimbalzi a partita. Ma occhio anche al play di scorta Marco Venuto (5,3 punti, 2,4 rimbalzi e 2,6 assist) e all’altro estone, Mikk Jurkatamm (3,7 punti e 2,4 rimbalzi), unico riconfermato dalla scorsa stagione oltre a un Fadilou Seck che sta trovando pochissimo spazio (0,9 punti e 0,5 rimbalzi in circa 5’ a partita). Squadra di qualità, con un sistema rodato e funzionale e che sa portare la partita dove vuole. Ci vorrà una vera impresa per sbancare il PalaDeAndré.
La XL EXTRALIGHT®, dal canto suo, sarà al completo, al netto della partenza di Mastellari. In settimana, comunque, tanto lavoro per lo staff medico: si sono allenati a singhiozzo i soliti Cucci (problema al tallone) e Marulli (fascite plantare) cui si è aggiunto anche Berti (piccola frattura all’indice della mano sinistra). I precedenti tra le due squadre dicono 4-2 per la Poderosa: i primi due precedenti risalgono alla stagione 2012-2013 in DNB (una vittoria per parte), gli altri alle ultime due stagioni di A2, con la Poderosa capace lo scorso anno di infliggere un secco 2-0 ai romagnoli.
La partita sarà, come sempre, in diretta streaming per abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/) e in diretta audio free su Poderosa Live Radio (http://poderosabasket.it/radio/) aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (Poderosa Pallacanestro Montegranaro), Twitter (@poderosabasket) e Instagram (@poderosamontegranaro). La partita sarà trasmessa in differita lunedì alle ore 20.15 su TVRS (canale 11 del digitale terrestre).

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio

Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA



Poderosa Basket Montegranaro : al Poderosa Caffè le parole di Luca Conti

Di Marco Pagliariccio 13/12/2019


Poderosa Basket Montegranaro  : al Poderosa Caffè le parole di Luca Conti

Montegranaro, 13 dicembre 2019

Oggetto: Luca Conti al Poderosa Caffè

Ieri sera è stata una “Poderosa Night” a Villa Lattanzi, lo splendido resort ai piedi di Torre di Palme. Prima della cena di Natale con gli sponsor, infatti, è andata in scena una nuova puntata del Podeosa Caffè, che ha visto davanti alla telecamera Luca Conti.
«Siamo stati molto bravi contro Verona – ha affermato la guardia trentina – la Tezenis è una squadra che vuole salire di categoria, ha iniziato la stagione non benissimo ma sulla carta il loro obiettivo è chiaro. Siamo stati bravi a tenere e poi recuperare, ci è mancato ancora una volta il canestro decisivo, ma prendiamo il positivo che c’è stato».
L’esterno classe 2000 si sta scoprendo molto utile nel lavoro oscuro, in particolare a rimbalzo offensivo: ne tira giù 1,3 a partita, solo Thompson e Cucci fanno meglio di lui tra i gialloblu. «Mi piace andare a rimbalzo offensivo partendo da fuori area quando il difensore non ti vede e provare a rubare qualche pallone così – ha spiegato Conti – dare un extrapossesso alla squadra è molto prezioso e un piccolo ha una visuale migliore per vedere la traiettoria del tiro. È semplicemente un fatto di voglia».
Con la partenza di Mastellari si aprono nuovi spazi per lui. «Vero, ma non ci saranno più spazi solo per me – ha evidenziato l’ex Pesaro – tutti dovremo cercare di dare qualcosa in più, avremo più responsabilità. Martino ci mancherà, è un gran ragazzo sia in campo che fuori, gli auguro di fare bene con la sua nuova squadra».
Domenica la sfida alla capolista Ravenna, non la gara più semplice da affrontare: «Ravenna è prima in classifica, non ha mai perso in casa, non è dove si trova per caso – ha ribadito Conti – una grande squadra, due americani molto forti, noi dovremo fare quello che abbiamo sempre fatto in questa stagione: andare in campo e dare il tutto per tutto».
Sotto l’albero Conti vorrebbe un regalo solo: «Spero che tra Ravenna e Imola riusciremo a tirar fuori almeno 2 punti. Poi se saranno 4 meglio ancora…»

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio

Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'