In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

JU MANJI = TU MANGI

27/12/2019


JU MANJI = TU MANGI

Puntando, come sempre, sulla fedeltà della traduzione, verrebbe spontaneo augurare “Buon Appetito”.

 

Non è però scontato che la “pietanza” che ti viene proposta raccolga l’invito/gradimento del destinatario.

 

Prendete ad esempio il reiterato invito di una Signora di campagna, che da secoli vorrebbe far gustare la propria tagliatella al “bello delle fiction” Cesare Bocci, con risultati a dir poco sconfortevoli : probabilmente il buon Cesare di tagliatelle ne ha gustate di molto più fresche ed appetitose e forse neanche se scendesse dal cielo San Crispino per raccomandargliela opterebbe per un siffatto pasto.

 

In verità sul fronte televisivo di incerti se ne riscontrano anche di altra natura : viene infatti spontaneo chiedersi, alla luce degli eventi, se “gli ignoti” de I Soliti Ignoti, li vadano a prendere dalla Anonima Rottami.

 

Infatti, senza eccezione alcuna, il conduttore Amadeus, nell’invitare l’indagando a scendere dal trespolo per portarsi sulla posizione della stella, lo presenta con un “SI ACCOMODI” : vorrà ben significare che è rotto !!!

 

Per fortuna (si apprenderà poi) che l’inconveniente non pare irreversibile : è proprio lo stesso presentatore che, al termine della singola indagine, congeda l’ospite con un rassicurante “SI PUO’ ACCOMODARE” : meno male !!! Con un buon meccanico ………

 

E’, comunque, questo, anche per lo sport, il periodo delle messe a punto. Non fa eccezione alcuna delle Entità sportive seguite da queste colonne : nel contesto delle auto/moto Imola Motorsport, che dopo un periodo di studio ed assestamento è approdata alla immensa soddisfazione di un posto da primato sul podio, sta mettendo a puntino nuovi programmi di ulteriore sviluppo; Andrea Longo del Team omonimo sta riflettendo sulla fattibilità di un nuovo progetto di collaborazione con il Team GP Project che lo ha lanciato sul finire di stagione sul Mondiale Supersport 300 o di affinare le proprie capacità nel C.I.V. Analoghi pensieri agitano, dopo Portimao e Magny Cours, anche Marco Carusi dell’MC RACING, allettato dalle performance della  Kawasaki, probabilmente più consone alle proprie caratteristiche.

 

Ennesima tappa d’avvicinamento al traguardo di Imola, là dove è in programma sul finire dell’inverno la finale per il titolo regionale di futsal. Dopo la brillante prestazione che le regalò il titolo di Vice Campione d’Italia nella torrida estate 2019, la Femminile Riccione di Fabbri e Petrosillo ritrova sul proprio cammino proprio la compagine scudettata della Felsner, che, seppure a corto di risorse economiche, non ha esaurito quelle del talento. Disco rosso, infine per le adriatiche, che pur soffrendo e sciorinando il solito gioco pregevole, devono lasciare l’intera posta nelle mani di Nicolas e Jennifer Antonecchia cui viene accreditata una doppietta pro capite (4-2).

 

Più emozionante la contesa che oppone Crevalcore Promocalcio alla autofinanziantesi Packcenter Imola Calcio Femminile di Renzi e Bosi. Le imolesi, al cospetto delle biancoazzurre di Montaguti Roberto e Maria Teresa, storiche antagoniste dei tempi d’oro, si ritrovano, rispolverano l’orgoglio che le rese famose in Serie A e rendono la vita durissima alle più accreditate interdittrici.

 

CREVALCORE PROMO CALCIO : Marchesini; Balan, Ferrari, Motta, Mason, Panigalli, Balboni, Bianchi, Bouni, Montaguti Eleonora. Allenatore : Montaguti Roberto; Allenatore dei portieri : Ndzengue;  Massaggiatore : Tralli; Dirigente accompagnatore : Montaguti Maria Teresa;  Dirigente Addetto all’arbitro : Toure. 

 

Al termine il sudore si mescola alle lacrime di gioia per il 3-3 conquistato col cuore (manco a dirlo, sull’altra sponda, la tripletta biancoazzurra porta ancora una volta la firma di Eleonora Montaguti).

 

Nel congedarci dal 2019  bussiamo alla porta di Gian Luca Russo de La Strada dei Campioni per conoscere lo “stato dell’unione” in casa Opes.

 

-Il Campionato- esordisce Russo- ha mantenuto tutte le promesse della vigilia : avvincente non solo nel confronto all’ultimo goal tra le “prime donne” Fortimar Cento (quasi abbonata ai vertici) e lo Sporting San Pietro in Casale ma anche nell’apprezzabile crescita di tutto il contesto. Per quanto concerne la nostra La Strada dei Campioni, non deve trarre in inganno il raccolto riguardato solo al numero di punti : la squadra, dopo un paio d’anni di incubazione, sotto le direttive di un maestro del calcio, apprezzato, famoso e vero punto di riferimento in Opes calcio, qual è Ivan Zauli, è lievitata e sta crescendo sempre di più. Ha solo bisogno di ulteriormente amalgamarsi, coi nuovi importanti innesti selezionati dal maestro e non ha mai mollato nemmeno nei momenti di più magra fortuna. La crescita, in particolare dei due guardiani dei pali : Caradonna e Rota è solo la punta dell’iceberg di una evoluzione collettiva che darà a brevissimo i copiosi frutti preconizzati-                                                                                                                           

 

Chi gongola, infine, e brinda ad importanti successi dietro l’angolo, è nel contesto del C.S.I. bolognese il G.S. Cagliari 1972 al primo anno nel Campionato di Eccellenza, con alla guida due signori conduttori quali sono Vilmer Pelliconi e Roberto Cristofori.

 

-E’ andata benino anche in termini di risultati – confida Pelliconi – con 9 undicesimi dei ragazzi al primo anno di campionato : una contesa- si noti bene- che non annovera ex giocatori. I nostri atleti, in verità sono tutti giovanissimi e dotati di tanta voglia di apprendere nonché ben disposti al sacrificio : sono quasi tutti studenti o lavoratori e si prestano ad allenamenti severi. Si sono comportati molto bene in campo, rimediando ben pochi provvedimenti disciplinari. Sulle spalle mie e di Roberto incombono pesi gravosi anche in termini di tempi e di cura organizzativa ma quando all’orizzonte si prospettano soddisfazioni importanti, la fatica passa in secondo piano.

 

Pos

Squadra

Pti

PG

V

P

S

GF

GS

Diff

1

C.S.D. FARO

22

9

7

1

1

15

7

8

2

CALCARA SAMOGGIA

17

9

5

2

2

18

12

6

3

FELSINEO MAZZACORATI

16

9

4

4

1

18

12

6

4

MARZABOTTO 2000 AMAT.

15

9

4

3

2

18

14

4

5

REAL MONZUNO

12

8

3

3

2

15

16

-1

6

PONTELUNGO

11

8

3

2

3

13

8

5

7

LASAGNE FC

11

8

3

2

3

15

15

0

8

LIBERTAS C.S.P.

11

9

3

2

4

17

25

-8

9

G.S. CAGLIARI 1972

8

9

2

2

5

10

17

-7

10

BORUSSIA LOVERS

7

8

2

1

5

13

18

-5

11

FC DACIA

5

8

1

2

5

15

17

-2

12

ANZOLAVINO AMAT.

5

8

1

2

5

14

20

-6

 

 

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'