In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti

# CAMPIONATI FERMI Le parole di Franco Fancelli, delegato provincia Bologna Figc Crer

21/03/2020


# CAMPIONATI FERMI  Le parole di Franco Fancelli, delegato provincia Bologna Figc Crer

Seguici su  Dilettanti Bologna

 

Il Delegato della provincia di Bologna, Franco Fancelli, intervenuto su Radio Nettuno, fa il punto della situazione in questo delicato momento:

 

"Partiamo dal discorso Settore Giovanile; se stiamo ai consigli dei medici sportivi, l'impressione è che sia finito tutto così. Se poi le scuole resteranno chiuse, è chiaro che il calcio giovanile non può andare avanti.

Dire oggi quello che succederà domani è difficile, ci auguriamo che la decisione sia presa a livello Nazionale così che sia uguale per tutti. Parlando di Bologna, a noi basterebbe un mese e mezzo per chiudere i campionati, se riuscissimo a partire a metà maggio, ce la dovremmo fare, non so pero' se rispettando playoff e playout. Questo non lo possiamo sapere, dipende dal tempo che abbiamo e da cosa possiamo fare.

 

Mi auguro che venga presa una decisione che scontenti meno società possibile. La situazione è difficile, so che ci sono parecchie società che potranno andare in crisi e qui vorrei fare un appello agli allenatori e ai giocatori: ridimensionate le vostre pretese sui rimborsi se vogliamo far ripartire il nostro calcio. Molte società rischiano davvero di non farcela e questo mi dispiace molto.

Il congelamento dei campionati sarebbe una delusione per tutti, se ci dessero la possibilità anche di giocare a giugno e luglio potremmo prenderla come un'ipotesi da non scartare, anche se noi siamo dilettanti, per noi è molto più complicato e parliamo di ipotesi. Chiederò alle società di avere molta pazienza e di accettare la decisione che verrà presa. Voglio essere ottimista, spero almeno per quanto riguarda Seconda e Terza Categoria, di riuscire a chiudere la stagione, anche in piena estate.

 

Questa difficoltà a concludere i campionati ci permette di fare una riflessione sul numero delle squadre coinvolte: ridurre le squadre potrebbe permetterci di gestire meglio la stagione, ma anche di alzare il livello. Meno squadre hai, più si alza il livello nelle varie Categorie.

Ti posso dire che i seguenti tornei, Parmeggiani (Juniores), Bignami (Allievi) e Lugaro (Giovanissimi) saranno cancellati visto che non danno nessun titolo mentre per quanto concerne il Predieri, sto pensando di fare le semifinali in campo neutro, così da togliere qualche partita.

Stavo pensando anche di dare a tutti un po' di tempo per allenarsi, almeno una settimana/dieci giorni, così se ripartiranno, sarà per tutti allo stesso modo.

 

Voglio fare anche io l'appello a tutti di stare a casa per la salute di tutti che viene prima del calcio, se limitiamo le nostre uscite, tutto potrebbe tornare più velocemente alla normalità!"

 

 

 

Alessandro Marzocchi

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'