In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Giovanili

Basket Under 13 , benvenuti nell'agonismo - la conquista -

Di Ettore Zuccheri 20/09/2020


Basket Under 13 , benvenuti nell'agonismo - la conquista -

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

 

“Volontà, Impegno, Dedizione, Rischio, Tenacia, Resistenza, Fatica fisica e mentale, spesso accompagnati da notevoli Sacrifici e Sofferenze, sono sempre riscontrabili nelle vere conquiste della vita dell’uomo. Intelligenza ed Energia completano il quadro dei bisogni per raggiungere lo scopo”.

Guardando la foto di un gruppo “Under.13” che ho allenato, mi sembra proprio di ricordarglielo ancora. Benvenuti nell’agonismo.

“Il vostro scopo è quello di interpretare il gioco nel modo giusto, apprendendo il suo spirito col massimo impegno per raggiungere la felicità che si conquista con la sua conoscenza, mettendosi nel posto di guida. La stessa ebrezza, entusiasmo che proverete ora, la ritroverete più avanti a guidare veramente la macchina la prima volta. Vi sentirete importanti”.

Tutti questi ragazzi, che ora sono adulti, hanno giocato playmaker, senza considerazione della loro altezza che è solo una caratteristica morfologica, descrittiva. Lo hanno fatto senza problemi perché era la “pretesa” del loro allenatore che mirava a far conoscere il gioco attraverso il suo “spirito”, apprendere “come, quando e perché” si fanno delle scelte.

Tutti facevano i compiti scolastici, subito, per arrivare in palestra a fare, individualmente, la preparazione all’allenamento con la ripetizione dei fondamentali accompagnati dal loro promemoria personale. Chi non voleva farlo, si presentava solo per l’allenamento collettivo che cominciava un’ora dopo. Si giocava 5c5 per 90’.

Quei ragazzi che vedete in foto, hanno avuto la fortuna di nascere in un periodo storico propizio e dentro una condizione sociale differente da quella odierna, molto diversa, ma è stato fatto perché l’allenatore “pretendeva” la loro crescita autonoma.

Arrivano in palestra prima, per il “ripasso personale auto gestito” dei fondamentali, per una situazione logistica fortunata, ma la volontà di farlo, la loro, era “pretesa”.

Sono passati 20 anni, ma sempre abbiamo cercato di far conoscere agli Under.13., il basket, attraverso la sua conoscenza facendo giocare “tutti playmaker”, anche senza poter ripetere quel periodo storico fortunato.

Sempre però abbiamo cominciato con la frase magica: “Benvenuti nel mondo affascinante dell’agonismo, dove volontà impegno, dedizione, rischio, tenacia e resistenza vi aiuteranno ad affrontare la vita.”

 

Ettore Zuccheri



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'