Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti 14/12/2020

Il punto del D...irettore

Foto Schicchi (fonte Il Resto del Carlino)


Finalmente torniamo a parlare di calcio giocato, ma non senza polemiche.
Come molti sapranno, lunedì scorso la LND ha stipulato una convenzione con la FederLab Italia, associazione di categoria del comparto dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatoriali privati accreditati con il Servizio Sanitario Nazionale, per eseguire, nelle proprie strutture, circa 2000 in tutta Italia, test antigenici e molecolari al gruppo squadra entro le 48 ore antecedenti alla partita (24 nel caso si tratti di un turno infrasettimanale, nda), come previsto dall'aggiornamento del protocollo riguardante i campionati dilettantistici di interesse nazionale.
Premesso che non era un obbligo sfruttare questo servizio, il 75% delle società partecipanti al campionato di Serie D avevano acconsentito ad usufruirne. Sicuramente un'opportunità che, nonostante le problematiche ricorrenti che persistono, soprattutto a livello economico, permette di avere qualche certezza in più a livello sanitario e di evitare qualche "furbata" con lo scopo di rinviare a prescindere la propria sfida di campionato.
Invece succede che venerdì, alle ore 15.15, si viene a sapere, tramite email inviata dalla direttamente dalla Lega Nazionale Dilettanti, che la FederLab Italia, non è in grado, per questo weekend di garantire questo servizio a tutte le società. Detto che FederLab aveva già formalizzato in precedenza convenzioni con il calcio professionistico, ma anche con altre federazioni sportive, al momento della ratifica doveva essere più che sicura di garantire questo servizio, visto anche che la LND ha dato pochissimo tempo alle società di acconsentire o meno a questa convenzione.
A causa di ciò, ben 17 partite sono saltate in questo weekend proprio a causa di questo disservizio che, sommate alle 16 che erano state rinviate per accertate positività, sono diventate 33 sulle 83 gare in programma. Non benissimo eh...
Nel girone D di Serie D sono saltate ben quattro partite: Forlì-Correggese era già stata preventivamente rinviata visto il focolaio che ha colpito la società romagnola, Mezzolara-Rimini a causa delle ben otto positività dei biancorossi, mentre Prato-Lentigione e Seravezza-Progresso sono state rinviate per la problematica raccontatavi in precedenza. Andiamo comunque ad analizzare, partita per partita, quello che è successo nelle rimanenti cinque partite della 7a giornata di campionato.

Un'ottima Sammaurese non è stata sufficiente a rompere l'egemonia dell'Aglianese. Vittoria di misura per 1-0 per i pistoiesi che continuano nel loro percorso di sole vittorie, che tende a confermare quanto di buono si diceva ad inizio stagione sulla squadra allenata da Francesco Colombini. Un primo tempo molto equilibrato, con i romagnoli ben messi in campo da mister Protti, vicini anche alla segnatura nel finale con Nicoli. Nella ripresa però i toscani hanno spinto sull'acceleratore ed al 56' sfiorano il vantaggio con un colpo di testa di Francesco Colombini, solo omonimo del mister, che scheggia la traversa. Un minuto più tardi il gol vittoria: Remedi raccoglie una respinta della difesa ospite e, da circa venticinque metri, indovina un forte rasoterra che si infila nell'angolino basso alla sinistra di Maniglio.
Reazione sterile della Sammaurese che, al minuto 87, rimarrà in inferiorità numerica per l'espulsione di Manuzzi, reo di aver rifilato una gomitata a Salvadori.
Travolgente successo del Fiorenzuola al "Biavati" per 1-5 contro un Corticella che rimane ancorato all'ultimo posto in classifica. I valdardesi sbloccano il risultato al 12' sugli sviluppi di un angolo battuto dalla destra, Bruschi (nella foto) riceve una palla vagante a centro area, tiro di prima intenzione che si insacca sotto la traversa. Ad inizio ripresa partono meglio i padroni di casa che, prima con Negri dalla distanza e poi con un bel colpo di testa di Busi, vanno vicinissimi al pareggio. Ma è un fuoco di paglia perchè al 54' Guglieri controlla una palla sulla trequarti sinistra e crossa verso il primo palo, lestissimo Oneto ad anticipare il proprio marcatore ed a girare in porta la rete del raddoppio. Al 63' incursione di Tognoni dalla destra, il suo tiro, scoccato dal vertice dell'area piccola, si stampa sulla traversa. Nel prosieguo dell'azione, Colantonio viene steso in area da un difensore avversario, il direttore di gara non ha dubbi ed indica il tiro dagli undici metri, sul dischetto si presenta il neoentrato Arrondini che trasforma mandando la palla nel sette alla sinistra di Garoia, che aveva intuito la direzione del tiro, ma, sulla conclusione del numero 20 del Fiorenzuola, nulla ha potuto fare. Al minuto 83, Nanetti viene atterrato in area da Perseu, anche in questo caso l'arbitro assegna il rigore che bomber Girotti trasforma, spiazzando Battaiola, con un angolatissimo rasoterra che permette al Corticella di accorciare le distanze. Ma la flebile speranza di un'eventuale rimonta dei biancoazzurri dura un amen, perchè dopo soli due minuti una veloce ripartenza ospite permette a Saia di involarsi, dalla sinistra, solo davanti al portiere, freddandolo con un rasoterra che passa sotto le gambe di quest'ultimo. A due minuti del termine arriva l'ultima rete di giornata, ancora con Arrondini, che finalizza alla perfezione l'ennesimo contropiede della squadra allenata da Luca Tabbiani.
Il Sasso Marconi, dopo un buonissimo primo tempo, si fa rimontare dal Pro Livorno Sorgenti e soccombe per 3-1. Al 31' la formazione allenata da Muccioli passa meritatamente in vantaggio con Della Rocca che, di testa, raccoglie dalla destra un bel traversone di Testoni, ed infila alle spalle dell'incolpevole Blundo. Nel secondo tempo la formazione labronica entra in campo con un piglio decisamente diverso ed ottiene la parità dopo appena due minuti dal fischio d'avvio grazie ad una conclusione di Rossi che, dopo aver raccolto un cross dalla destra di Solimano, trova il tap-in vincente. Al 55' arriva il sorpasso della formazione allenata da mister Niccolai: ancora Solimano serve al centro per Rossi, tiro preciso, ma non irresistibile, che sorprende Giannelli sul palo opposto. Due minuti più tardi è ancora Rossi a sfiorare il tris personale, ma stavolta l'estremo difensore è super nel salvare sulla linea di porta. Al 66', sugli sviluppi di un corner, battuto corto, la sfera perviene a Camarlinghi che ha tutto il tempo di mirare e piazzare la sfera nell'angolino opposto, con l'aiuto del palo. Il Sasso tenta di riaprire il match e nel recupero trova la marcatura, ancora con Della Rocca, ma l'assistente di linea segnala l'offside. Lo stesso centravanti gialloblù, pochi istanti prima del triplice fischio, di testa, scheggia la traversa. Terzo successo consecutivo per i toscani, mentre la classifica dei bolognesi rimane complicata.
Beffa atroce per la Bagnolese, sconfitta al "Fratelli Campari" per 0-1 dal Real Forte Querceta proprio allo scadere del terzo ed ultimo minuto di recupero. Partita senza grandi sussulti, a parte un tiro dalla distanza al 56' di Guidi che colpisce in pieno la traversa. Quando ormai ci si era rassegnati ad un pareggio a reti inviolate, che non avrebbe fatto schifo a nessuna delle due squadre, al 93' arriva l'episodio che sblocca il match a favore dei toscani, il tutto grazie a Di Paola che, in contropiede, riesce a liberarsi di un paio di avversari e mette in mezzo per il neoentrato Pegollo che calcia di prima intenzione verso la porta, Auregli respinge, ma la palla si impenna favorendo nuovamente il centravanti del Real Forte Querceta che, di testa, appoggia in rete.
Il minuto 93 è crudele anche per la Marignanese Cattolica, che al "Calbi" perde immeritatamente per 0-1 contro il Ghivizzano. I giallorossi, soprattutto nella ripresa, avevano schiacciato nella propria area la formazione toscana. Il gol nasce da un calcio d'angolo battuto dalla destra da Bartolini, Andreotti anticipa due difensori, nei pressi del limite dell'area piccola, schiacciando di testa in rete.

Mercoledì 16 dicembre in programma ben cinque recuperi, tutti in programma alle 14.30: Aglianese-Bagnolese (2a giornata); Correggese-Prato, Ghivizzano-Pro Livorno Sorgenti, Real Forte Querceta-Mezzolara (6a giornata); Seravezza-Progresso (7a giornata). Come sempre, potrete seguire gli aggiornamenti LIVE sulla nostra homepage.


Mirco Mariotti

 

 

 

 

 

 

 



Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'