Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti 24/12/2020

Il punto del D...irettore

Foto Schicchi


L'ultimo turno del 2020 ha rilanciato l'Aglianese che, dopo la batosta subita domenica scorsa, si riscatta con il netto successo interno contro la Correggese ed allunga a +4 sul Fiorenzuola, stoppato tra le mura amiche dalla Sammaurese. Successo importante per il Rimini che, col brivido finale, porta a casa tre punti da Livorno. Ma andiamo ad analizzare, partita per partita, quello che è accaduto sui campi che hanno visto protagoniste le formazioni emilianoromagnole, ricordando che Forlì-Real Forte Querceta non si è disputata a causa del focolaio Covid che ha colpito la società romagnola.

Partiamo dalla prima sconfitta stagionale subita dalla Correggese, che esce sconfitta per 3-0 dalla sfida, in terra toscana, contro la capolista Aglianese. La partita si mette subito bene per i padroni di casa visto che, dopo soli tre minuti, sblocca già il risultato sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra da Bianchi, la sfera perviene a Remedi che, dal limite dell'area calcia in porta, tiro non proprio irresistibile che sembra terminare sul fondo e che invece diventa un assist per Di Vito che, sul filo del fuorigioco, ben appostato nei pressi del legno opposto, infila Sottoriva con un colpo di tacco. Al 26' arriva il raddoppio: azione che parte ancora dagli sviluppi di un calcio d'angolo, stavolta battuto corto, su cui Bianchi dalla sinistra effettua un traversone per Brega che, in piena area piccola, in tuffo di testa, trafigge il portiere avversario. Al 54' i reggiani rimangono in inferiorità numerica a causa del secondo cartellino giallo comminato a Lessa Locko e l'Aglianese ne approfitta cercando spesso l'azione di rimessa. In una di queste, al 71', dopo una fuga partita dalla fascia destra, Nieri calcia in porta dall'altezza del vertice dell'area piccola, ma la sua conclusione incoccia sul palo interno opposto per poi ritornare in gioco. Al minuto 87 Russo si vede annullare un gol di testa per fuorigioco, ma al 94' lo stesso numero 19 riceve palla sulla trequarti e, dal limite dell'area, calcia imparabilmente rasoterra verso la porta, anticipando Sottoriva in uscita.
Il Fiorenzuola non riesce a bissare il successo di domenica scorsa al "Pavesi" e viene bloccata sull'1-1 da una Sammaurese ben disposta in campo. I piacentini passano in vantaggio al 17', cross di Tognoni sulla destra, bravo Arrondini a controllare la sfera, liberarsi di un paio di difensori e, all'altezza del primo palo, riesce ad incrociare in rete alle spalle di Maniglio. La Sammaurese però, alla prima vera incursione nell'area avversaria, trova il gol del pareggio al 22' con un pizzico di fortuna, visto che il cross dalla sinistra di Nicoli viene intercettato da Cavalli che, nel tentativo di anticipare un avversario, devia involontariamente nella propria porta. Partita che poi vivrà di pochissime opportunità, soprattutto di marca rossonera, e che si trascinerà su un pareggio che fa comodo soprattutto alla Sammaurese.
Vittoria importantissima per il Rimini che espugna, non con senza fatica, per 1-2 la Pro Livorno Sorgenti, rivelazione di questo avvio di campionato. Dopo dieci minuti, Sambou lancia in area per Viti, Petri lo ostacola e cadono entrambi a terra, l'arbitro non ha dubbi ed assegna il penalty ai biancorossi, dagli undici metri si presenta Vuthaj, la sua conclusione viene intuita da Blundo, ma la sfera si infila comunque nell'angolino basso alla sua destra. Al 34' arriva il gol del pari labronico, forte tiro di Rossi da centroarea che Scotti respinge, ma sui piedi di Camerlinghi che controlla e, a porta sguarnita, appoggia in rete. Al 45' i romagnoli vanno vicinissimi al nuovo vantaggio, la punizione di Ambrosini, calciata dai venti metri, però colpisce in pieno la traversa. Al 72' lancio in profondità per Vuthaj che, in area, cerca di dribblare Blundo, ma quest'ultimo gli si mette davanti e lo butta giù, il direttore di gara indica nuovamente il tiro dagli undici metri per il Rimini, stavolta Vuthaj dal dischetto spiazza il portiere e riporta in vantaggio i romagnoli. Al minuto 81 lo stesso Vuthaj si vede annullare una rete per un precedente fallo in attacco di Casolla. All'88' Lugnan atterra scioccamente Rossi, appena entrato in area dalla sinistra, l'arbitro decreta il terzo penalty di giornata. Dal dischetto si presenta lo stesso Rossi, ma la sua conclusione colpisce il palo interno alla sinistra di Scotti, che aveva comunque intuito il tiro, ma senza deviarlo.
Puntaccio del Mezzolara che ha agguantato il pareggio per 1-1 a Montemurlo contro il forte Prato, unica squadra ancora imbattuta in campionato. I lanieri passano in vantaggio con merito, in chiusura di primo tempo, grazie a Carli che, dopo una respinta di un difensore ospite, raccoglie la sfera di prima intenzione e scaraventa la palla nell'angolino basso alla sinistra di Malagoli. Il Prato in più di un'occasione ha cercato di ottenere il gol del raddoppio, ma senza fortuna, e, al minuto 89, Maini sfrutta una svista di Spinosa, gli ruba il tempo e, in diagonale, fredda Piretro.
La Marignanese Cattolica agguanta in extremis il 2-2 contro un Lentigione che vede sfumare i tre punti dopo essere stato in doppio vantaggio. I rivieraschi passano in vantaggio al 9' sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Scalini, Zagnoni inzucca di testa e schiaccia in rete nell'angolino alla sinistra di Piai. Al 29' ripartenza ospite con Piccinini, ben servito da Barranca, che fugge solitario verso la porta, ma il suo tiro dal limite scheggia il palo. Al 41' occasione per i padroni di casa con un tiro dai venti metri di Zanni che colpisce in pieno la traversa, sulla ribattuta Docente di testa appoggia in rete ma travolgendo Cheli e l'arbitro, senza particolari dubbi, annulla. In pieno recupero altro contropiede ospite, stavolta è Caprioni ad involarsi verso Piai, ma la sua conclusione colpisce in pieno il palo. Al 51' arriva il raddoppio dei reggiani, lancio da metà campo di Martino per lo sgusciante Barranca che brucia tutti, supera un incerto Piai, e deposita la palla in rete. I romagnoli, nonostante la superiorità ospite, non demorde ed al minuto 81 trova il gol della speranza grazie a Sow che raccoglie una respinta di Cheli su colpo di testa ravvicinato di Rizzitelli e, appostato sul primo palo, deve solo ribadire in rete (il gol però verrà assegnato a Rizzitelli). Al 95' arriva l'insperato pareggio dei romagnoli con Bajic che riceve un traversone dalla sinistra in area dal lato opposto ed indovina un angolatissimo tiro a rientrare che non lascia scampo a Cheli.
Il derby bolognese del "Biavati" va al Progresso che, nel finale, batte per 1-3 il Corticella, lasciando i biancazzurri impantanati all'ultimo posto con un solo punto. Dopo un sostanziale equilibrio, il Progresso al 17' sblocca il risultato, Tonelli spinge in area Vassallo e l'arbitro decreta il penalty a favore dei rossoblù, dal dischetto si presenta Gulinatti, ma il suo tiro è basso e centrale, Cinelli respinge, ma è lestissimo Rossi (nella foto) a ribadire la palla in rete. La partita è piacevole, ed il Corticella non ci sta a perdere l'ennesima partita in campionato ed al minuto 80 ha l'opportunità di impattare il risultato con un calcio di rigore ottenuto da Ghini che viene travolto da Celeste all'altezza del vertice sinistro dell'area piccola, dal dischetto si presenta Grazia che spiazza l'estremo difensore ospite, realizzando così la rete dell'1-1. Ma il pari dura soltanto due giri d'orologio, perchè Menarini si inventa una punizione dai venti che termina sotto l'incrocio dei pali, nonostante la vana opposizione di Cinelli. Al 93', con i biancoazzurri lanciati alla ricerca del pari, arriva invece il terzo gol della formazione allenata da Roberto Moscariello grazie a Vassallo, che riceve direttamente palla sulla destra da un lungo rinvio da fondo campo calciato da Celeste, e, appena entrato in area, brucia Cinelli in uscita, bravo comunque a deviare il pallone, con la palla si infila lentamente in fondo al sacco.
Torna al successo la Bagnolese che, al "Fratelli Campari", ha la meglio sul Sasso Marconi per 2-0. Dopo un primo tempo assai equilibrato, nella ripresa si sviluppano gli episodi più importanti. Al 60' gli ospiti rimangono in dieci per l'espulsione comminata a Minutolo per doppia ammonizione, situazione che avvantaggia i padroni di casa a livello numerico. Ed infatti, al minuto 68, anche se con un pizzico di fortuna, la Bagnolese passa in vantaggio con una sfortunata autorete di Pedrelli che devia involontariamente di petto un cross in area di Silipo. Al minuto 82 arriva il bis definitivo dei reggiani con un diagonale di Viani che diventa un perfetto assist per Formato che si avventa sulla sfera e mette a segno la sua ottava rete stagionale.
Chiude la nona giornata il successo in rimonta, nel derby lucchese, del Seravezza che batte per 4-1 il Ghivizzano.

In realtà l'annata del girone D non si chiude qui, visto che mercoledì 30 dicembre, salvo imprevisti, è in programma il recupero tra Prato e Lentigione, ma ne approfitto fin da ora per augurarvi tanti auguri di Buone Feste. Lo so, saranno feste particolari, è stato un anno balordo per tutti, ma dobbiamo vivere con la speranza che si possa finalmente tornare alla normalità. Ed il calcio dilettantistico, dalla Serie D in giù, ne ha un gran bisogno. Si ritornerà in campo per l'Epifania, sperando che, oltre alle feste, anche il virus porti via...



Mirco Mariotti

 

 




Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'