Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Virtus Basket Rossella Civitanova Marche -Rennova Teramo 82-79

Di Marco Pagliariccio 24/01/2021

Virtus Basket Rossella Civitanova Marche -Rennova Teramo 82-79

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Civitanova Marche, 24 gennaio 2021

 

Virtus Basket Rossella Civitanova Marche -Rennova Teramo 82-79

 

Pazzesca. Come altro definire la vittoria della Rossella Civitanova contro la Rennova Teramo? Il marchio a fuoco è quello di Andreani, che a fil di sirena pesca l’ennesimo buzzer beater della sua carriera regalando un successo che vale tanto oro quanto pesa per gli aquilotti, soprattutto alle luce dei risultati degli altri campi. E pensare che “Lollo”, dopo 40 giorni fuori a causa di un infortunio alla caviglia, era ancora in dubbio fino all’ultimo e non certo in perfette condizioni. Ma chi si è potuto godere lo spettacolo del match (comunque vibrante per tutti i 40’, per meriti di entrambe le squadre) difficilmente se ne sarà accorto.

Senza Felicioni, coach Mazzalupi ha lanciato il suo regista in quintetto sin dall’inizio e la Virtus, dopo qualche minuto di fatica, prende il controllo dell’area con uno straripante Lusvarghi (alla fine 10 punti ma soprattutto 19 rimbalzi per lui) e un pimpante Casagrande toccando più volte il +9. Teramo è Rossi e poco altro (quattro triple in fila nel solo primo quarto), ma quando in partita entra pure Di Bonaventura gli abruzzesi cambiano registro. Scesi a -10 (56-46 al 24’), i teramani griffano un parzialone di 0-15 girando completamente l’inerzia del match e quando Rossi, sulla sirena di fine terzo quarto, trova la bomba da metà campo un sinistro presagio aleggia sul PalaRisorgimento. Una tripla dell’ex Serroni a 7’ dalla fine sembra già una sentenza per la Rossella (61-71) e invece di colpo di biancoblu rinvengono. Punto dopo punto i biancoblu rosicchiano lo svantaggio fino a mettere la freccia con la tripla di Milani a 1’ dalla fine (78-75). Un 2/2 in lunetta di Guilavogui riporta sotto Teramo, che impatta a 10” dalla fine con altri due liberi del lungo classe ’99 dopo l’1/2 dall’altra parte di Milani (79-79). Rimessa in attacco Rossella, Milani cincischia ma trova Andreani in posizione di ala: il play portorecanatese quasi di tocco fa partire una parabola velenosa che entra in fondo al cesto sul suono della sirena. Esplode la festa sul parquet di via Ginocchi, Andreani in lacrime si prende l’abbraccio di tutta la squadra: non chiamatelo “solo” sport.

Questo il commento di coach Mazzalupi a fine gara: «Andreani è un giocatore troppo importante per noi, perché oltre a quello che ci dà a livello tecnico è un leader. Non è un caso che l’ultimo possesso, spesso, vada nelle sue mani e che faccia canestro. Ci ha abituato bene così tante volte, spero però in primis che questo sia un bell’inizio per il suo percorso di ritorno in campo dopo l’infortunio. Al di là del canestro finale, non era facile affrontare questa Teramo, una squadra che mischia spesso le carte cambiando difese e mettendo aggressività. Noi avevamo diversi giocatori non al 100% per cui stare sul pezzo per 40’ non era scontato. I ragazzi sono stati bravi a farlo a differenza delle ultime uscite. È una vittoria del gruppo, tutti hanno portato qualcosa alla causa. Lusvarghi? Deve solo essere consapevole dei suoi mezzi, perché la prova che ha fatto oggi, soprattutto nella prima parte di gara, è stata davvero notevole. Abbiamo capito che questo campionato è davvero equilibrato, per cui ora dobbiamo pensare a recuperare energie fisiche e mentali per essere pronti mercoledì a giocare un’altra partita difficile ma fondamentale. Giulianova viene da un focolaio covid, ma nonostante ciò hanno fatto un colpaccio fermando Ancona. Segno che non possiamo assolutamente abbassare la guardia».

 

ROSSELLA CIVITANOVA MARCHE-RENNOVA TERAMO 82-79

CIVITANOVA: Montanari ne, Primitivo ne, Ciarapica ne, Cognigni, Andreani 18, Felicioni ne, Vallasciani 8, Amoroso 7, Lusvarghi 10, Casagrande 15, Rocchi 11, Milani 13. All.: Mazzalupi. 

TERAMO: Serroni 7, Wiltshire 3, Faragalli F. ne, Rossi 26, Massotti ne, Esposito 3, Tiberti 4, Lanzillotto ne, Di Febo ne, Di Bonaventura 20. All.: Salvemini.

ARBITRI: Scaramellini, Paglialunga.

PARZIALI: 25-19, 19-23, 15-22, 23-15.

 

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

Marco Pagliariccio

Presentazione Virtus Basket Rossella Civitanova Marche - Rennova Teramo

Di Marco Pagliariccio 23/01/2021

Presentazione Virtus Basket Rossella Civitanova Marche - Rennova Teramo

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Civitanova  Marche, 23 gennaio 2020

 

Presentazione Virtus Basket Rossella Civitanova Marche - Rennova Teramo

 

Parte con la terza sfida stagionale contro la Rennova Teramo il girone di ritorno della Rossella Civitanova, che torna in campo a due settimane dallo stop contro Ancona. Al PalaRisorgimento (palla a due ore 17.30) arriva però una squadra ben diversa da quella che aveva impressionato a inizio stagione, battendo la Virtus prima in Supercoppa e poi nell’esordio in campionato. I biancorossi, infatti, precedono la Rossella di sole due lunghezza in classifica, frutto di tre vittorie e quattro sconfitte inframezzate da un cambio di allenatore (via coach Simone Stirpe, dentro il veterano Giorgio Salvemini) e dalla dipartita del lungo Simone Gatti.

Teramo viene dal ko di misura nel derby casalingo contro Roseto, ma è comunque squadra che ha tante armi nel proprio arsenale. Offensivamente, la squadra poggia su tre perni: l’esplosivo pivot Edoardo Tiberti, che confeziona 16,7 punti conditi da 9,6 rimbalzi e 2,3 stoppate (leader del girone); il funambolo Gianmarco Rossi, utilizzato spesso in uscita dalla panchina come uomo del cambio di ritmo ma capace di segnare 14,3 punti a gara; il tuttofare Giorgio Di Bonaventura, che porta alla causa 13,7 punti, 5,9 rimbalzi e 4,3 assist. Contributi importanti arrivano poi dall’altro lungo di ruolo, Alessandro Esposito, che aggiunge 9,4 punti e 6,9 rimbalzi, e dall’ex di turno Antonio Serroni, guardia capace di infuocarsi all’improvviso e che porta alla causa 9,0 punti col 67% da 3 e il 44% da 3 e 2,1 assist ad allacciata di scarpe. Gli altri hanno ruolo di mero contorno: in cabina di regia pensano più a difesa e controllo del ritmo i due fratelli Faragalli, Francesco (3,5 punti e 2,7 rimbalzi) e Cristiano (2,0 punti a sera), mentre resta poco spazio per i due under William Wiltshire (1,3 punti a sera) e Michel Guilavogui (1,2 punti e 2,7 rimbalzi di media).

Purtroppo però anche domani la Rossella non potrà schierare tutto la sua rosa al completo. Recuperato Lorenzo Andreani, che pur non al 100% tornerà in campo dopo 40 giorni di stop a causa del noto infortunio alla caviglia, quasi certamente non sarà delle partita Matteo Felicioni, che aveva patito nel match contro Ancona un problema al bicipite femorale non ancora del tutto smaltito. 

La gara, come ormai triste consuetudine, si giocherà a porte chiuse, ma sarà trasmessa in diretta per gli abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/) e in differita martedì alle 20.45 su Fm Tv 211 (canale 211 del digitale terrestre). Aggiornamenti live come solito sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/).

 

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

Marco Pagliariccio

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'