Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Bologna Basket 2016 perde al 4° supplementare a Torrenova

Di Luca Regazzi 31/01/2021

Bologna Basket 2016  perde al 4° supplementare a Torrenova

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Bologna Basket 2016  perde al 4° supplementare a Torrenova

 

SERIE B

PARTITA INFINITA A TORRENOVA, IL BOLOGNA BASKET 2016 LA PERDE AL 4° SUPPLEMENTARE 

Dopo sessanta minuti di furibonda lotta i rossoblu capitolano per 126-123.  Non bastano i 35 punti a testa di Fontecchio e Conti  

Tabellino

Parziali

Torrenova-BB2016: 29-21; 56-45; 66-72; 86-86; 96-96 (1ts); 107-107 (2ts); 117-117 (3ts)

 

Fidelia   Torrenova:   Ferrarotto   8;   Romagnolo;   Galipò   23;   Mazzullo;   Gloria   35; Bolletta 4; Klanskis 14; Perin 8; Di Viccaro (C) 17; Mazzullo; Lasagni 17; Saccone. All. Condello.

Bologna Basket 2016 : Conti 35; Fontecchio (C) 35; Fin 13; Myers 1; Bianco 3; Beretta 9; Felici 4; Graziani 18; Guerri 5; Besozzi. All. Rota.

 

Partita epica, infinita e purtroppo alla fine perdente quella del Bologna Basket 2016   nell'ennesima escursione in Sicilia a casa del Fidelia Torrenova. I ragazzi di coach Rota meritano solo applausi per aver resistito eroicamente per quasi 60 minuti e quattro supplementari ai forti avversari siciliani, nonostante l'importante assenza dell'infortunato Soviero. Però arrivano al traguardo senza più energie e soprattutto privi di un Fontecchio formato all-star, per cui debbono rassegnarsi alla sconfitta. Un vero peccato, perché in alcune fasi del match la vittoria era stata lì a portata di mano; ma quando il punteggio è così stretto, bastano piccoli particolari a spostare la bilancia da una parte o dall'altra.  Il BB2016 riesce a rimediare a due primi quarti di grande sofferenza, rimette la partita   in   equilibrio   in   terza   frazione,   gioca   con   commovente   resilienza   i  tanti supplementari, ma gli manca l'ultimo colpo di coda sul filo di lana. I numeri non sono esaltanti (49% dal campo, con un povero 10/38 da 3) e i rossoblu perdono pure la gara ai rimbalzi (61 a 52) e negli assist (22 a 15), ma la “garra” e la fiducia nel collettivo li tengono sempre in partita, almeno fino a quel bruciante minuto finale. Gli  “eroi   senza   gloria”   di   questo   match   da   epopea   si   chiamano   Fontecchio, mostruoso MVP con 35 punti e 43 di valutazione (10/15 da 2 e 2/5 da 3; 9/11 ai liberi; 15 rimbalzi e 2 assist); Conti (35 punti, anche se con solo 3/14 dalla lunga distanza, e 7 rimbalzi); il 'motorino' Graziani (18 punti, top stagionale, e 6 rimbalzi); il sempre disciplinato Guerri che, al di là dei numeri, fa alcune giocate fondamentali per portare il punteggio in parità; l'indomito Fin (13 punti e 7 rimbalzi). Il resto del gruppo invece gioca un po' sotto tono e su campi duri come quello di Torrenova, alla lunga, è un lusso che non ci si può permettere. Ma siamo sicuri che già dai prossimi incontri tutti sapranno dare il loro contributo. 

La cronaca. 

Scandita dalle calorose manifestazioni di affetto dei tanti tifosi locali sugli spalti, vivaci per tutti i 60 minuti, la partita ha un inizio favorevole al BB2016 (6-2 al 7'), ma poi Torrenova scappa via col tiro da 3 e le penetrazioni delle guardie. Solo Graziani (8 punti) e Fontecchio limitano i danni al -8. Nella seconda frazione gli ospiti provano a riassorbire il gap arrivando anche al -6, ma i siciliani continuano a bersagliare col tiro pesante (alla pausa saranno 8/13). Il BB2016 appare incerto, mentre i padroni di casa giocano con grande intensità e pressione sulla palla e Di Viccaro e Gloria infuriano col pick'n roll. Solo una bomba di Fin e alcune giocate ancora   di   Fontecchio   impediscono   il   crollo   totale,   ma   all'intervallo   il   divario  è comunque pesante: -11. Al rientro dagli spogliatoi il Bologna Basket cambia faccia e innesta le marce alte, mentre Torrenova cede vistosamente dalla lunga distanza (0/8). Si comincia con una bomba di Guerri, poi ci pensa Luca Fontecchio in trance agonistica: due suoi tiri da 8 metri e 10 punti di fila portano i felsinei al -1, con un break di 16 a 6 a metà tempo. Fontecchio distribuisce assist a Conti che penetra indisturbato, mentre Fin si mette al lavoro con un'altra bomba, un canestro in entrata   e 3/3 ai liberi. Un gioco da 3 punti di Conti conclude il quarto per un vantaggio dei rossoblu di 8 punti. Nel quarto finale un canestro ancora di Conti e un tecnico alla panchina avversaria portano gli ospiti al +11. Sembra finita e invece è solo l'inizio. Torrenova ha una reazione di orgoglio e ritorna a -6. Conti segna una bomba su assist di Guerri a fil di sirena, ma i siciliani si riportano a -4 e con un bomba di Perin a -1. Fontecchio recupera un rimbalzo fondamentale in attacco e fa 1/2, ma Gloria subisce fallo da Beretta e dalla lunetta non sbaglia. A 30” dal termine è dunque pareggio; sbagliano sia Fontecchio che Di Viccaro e il match vola al primo supplementare. Beretta segna due canestri e un altro tecnico con espulsione del coach avversario viene trasformato da Conti. Ma i padroni di casa non mollano e a 40 secondi dalla fine sono addirittura avanti di 4 con un tiro da 3 di Lasagni. Il BB2016 reagisce con veemenza con un canestro di Guerri in entrata e a 2” con un cesto da sotto di Fontecchio, su rimessa sempre di Guerri. Secondo supplementare e la musica non cambia: strappi da una parte ricuciti dall'altra. Due giochi da tre di Fontecchio e Conti portano i bolognesi al +6, i torrenovesi replicano con un 7-0 di parziale,   ma   Fin   e   Graziani   riconquistano   la   parità.   Al   terzo   supplementare   le squadre appaiono esauste. Fontecchio imperversa, va in lunetta con sicurezza (4/4) ma commette  il quinto  fallo.   Una  bomba  di  Conti sigla  l'ennesimo  pareggio. I padroni di casa tentano un ulteriore allungo a inizio quarto supplementare per il + 6, stavolta il pensiero di tutti è che sia davvero finita, ma gli uomini di Rota sono commoventi nel riportarsi di nuovo in parità (canestri di Graziani, Conti e Felici). A questo punto Perin e Lasagni dicono basta e piantano gli ultimi chiodi sulla resa bolognese. La sconfitta brucia, inutile negarlo, ma tra pochi giorni c'è una nuova partita - la sfida di sabato 6 febbraio con la Sangiorgese – per cui occorre resettare tutto e ripresentarsi   con   la   determinazione   e   la   voglia   dimostrata   anche   in  questo sfortunato match.

 

Luca Regazzi- ufficio stampa BB 2016

 

Bologna, 31 gennaio 2021

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'