Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

The Supporter Jesi - Rossella Virtus Civitanova Marche 82-84 (15-18, 23-22, 12-9, 18-19, 14-16)

Di Ufficio Stampa Aurora Basket Jesi 08/02/2021

The Supporter Jesi - Rossella Virtus Civitanova Marche 82-84 (15-18, 23-22, 12-9, 18-19, 14-16)

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

La The Suppoter scivola sul derby e cede all'overtime i due punti alla Virtus Rossella Basket Civitanova Marche

 

The Supporter Jesi - Rossella Virtus Civitanova Marche 82-84 (15-18, 23-22, 12-9, 18-19, 14-16)

The Supporter Jesi: Massimiliano Ferraro 21 (4/7, 3/8), Andrea Quarisa 19 (7/15, 0/0), Fabio Giampieri 15 (4/5, 2/5), Mattia Magrini 13 (0/4, 3/6), Noah Giacche' 12 (1/4, 1/7), Antonio Valentini 2 (1/2, 0/2), Daniele Cocco 0 (0/0, 0/0), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mentonelli, Alex Ginesi NE, Pietro Montanari NE, Rezart Memed NE

Tiri liberi: 21 / 31 - Rimbalzi: 31 10 + 21 (Andrea Quarisa 10) - Assist: 10 (Mattia Magrini 4)

Rossella Virtus Civitanova Marche: Riccardo Casagrande 19 (6/9, 2/3), Simone Rocchi 16 (2/4, 3/8), Lorenzo Andreani 16 (2/3, 4/6), Marco Lusvarghi 11 (3/7, 0/0), Matteo Felicioni 11 (3/4, 1/1), Francesco Amoroso 7 (1/2, 0/3), Marco Vallasciani 2 (1/6, 0/2), Tommaso Cognigni 2 (0/2, 0/0), Harold Primitivo NE, Pietro Ciarapica NE, Tommaso Milani NE

Tiri liberi: 18 / 27 - Rimbalzi: 34 11 + 23 (Marco Lusvarghi 9) - Assist: 12 (Lorenzo Andreani 3)

 

Area Comunicazione e Stampa

Aurora Basket Jesi

The Supporter Jesi - Virtus Basket Rossella Civitanova Marche 82-84 d.t.s.

Di Marco Pagliariccio 07/02/2021

The Supporter Jesi  -  Virtus Basket Rossella Civitanova Marche 82-84 d.t.s.

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Civitanova Marche , 7 febbraio 2021

The Supporter Jesi  -  Virtus Basket Rossella Civitanova Marche 82-84 d.t.s.

Volli, fortissimamente volli. Strepitosa vittoria della Rossella Civitanova, che sbanca l’Ubi Banca Sport Center dopo un tempo supplementare piegando la The Supporter Jesi. Partita tutta sul filo dell’equilibrio, con gli aquilotti prima bravi a spegnere il brio e i ritmi alti dei leoncelli e poi glaciali nei momenti cruciali della partita. Una vittoria del gruppo, costruita col contributo di tutti e che consente ai biancoblu di lasciare Teramo solitaria sul fondo della classifica del girone C2.

La gara inizia con coach Ghizzinardi che prova a sorprendere schierando un insolito quintetto alto (Cocco da 4 al fianco di Quarisa e Ferraro ad agire da esterno per andare sulle tracce di Andreani) ma la Rossella non ci bada troppo, partendo col piglio giusto soprattutto in difesa e trovando il primo strappetto sulle ali dell’ex di turno Casagrande (4-9 al 4’). L’Aurora pian piano esce dal guscio e, anche se gli aquilotti tengono a lungo il naso avanti, l’equilibrio resta sostanziale per tutto il primo tempo.

La difesa biancoblu tiene ai margini della partita lo spauracchio Magrini, ma alla Rossella manca continuità in attacco e allora nel terzo quarto, anche se gli attacchi diventano più macchinosi, il canovaccio di fatto non cambia: il tiro da fuori spinge le folate civitanovesi, il gioco interno di Quarisa tiene in piedi Jesi e la storia della partita è tutta da scrivere negli ultimi 10’. La The Supporter sale per la prima volta oltre il singolo possesso di vantaggio con 6’ da giocare (57-53 con la palla persa di Felicioni su pressione difensiva di Magrini che segna senza difesa), ma la Virtus ha grande cuore e pure con le energie ridotte al lumicino resta ancora dentro la partita. Ma quando Ferraro e Magrini spingono Jesi a +5 con meno di 3’ da giocare e poco dopo Andreani commette il suo quinto fallo i biancoblu vacillano per davvero. Due liberi di Lusvarghi e un paio di canestri in penetrazione di Felicioni danno ancora vita alla Rossella, che a 30” dalla sirena riappare a -1 (67-66). Giacché fa 1/2 in lunetta con 21” da giocare e così gli aquilotti possono giocarsi fino in fondo la palla che vale la partita. I cambi difensivi jesini portano Amoroso spalle a canestro contro il giovane play aurorino: il capitano si gioca l’uno contro uno e vede con grande lucidità il taglio sulla linea di fondo di Casagrande, che impatta a quota 68 con 3” ancora sul cronometro. Rimessa in zona d’attacco The Supporter, ma ne esce solo un tiro fuori tempo massimo di Magrini: è overtime.

L’onda lunga dello scampato pericolo sembra passare l’inerzia tutta nelle mani della Rossella, che entra nel supplementare con la tripla di Rocchi e costruisce il suo massimo vantaggio della serata con un rimbalzo d’attacco convertito in due punti da Lusvarghi e un libero di Felicioni (68-74 a 2’27” dalla sirena). Jesi a sembrare in confusione, ma un paio di invenzioni di Magrini e una palla persa civtanovese sul pressing dei leoncelli convertita in tre punti da Giampieri valgono la nuova parità all’imbocco dell’ultimo giro di lancette (77-77 a 1’04” dalla sirena). Amoroso fa 2/2 in lunetta per il nuovo vantaggio Rossella a 45” dalla sirena (77-79), Giacchè fallisce la tripla del controsorpasso con 20” da giocare, ma Rocchi lascia la porta socchiusa facendo 1/2 ai liberi a 14” dalla fine (77-80). Inizia la girandola dei falli sistematici e conseguenti tiri liberi e la condanna jesina la firma Giacchè, suo malgrado, con uno 0/2 a 7” dalla fine. Il sigillo lo mette Lusvarghi, che con 5” sul cronometro spariglia le carte con i tiri liberi del 79-84. La bomba sulla sirena di Magrini serve solo per i numeri: ciò che conta è che la Rossella si prende una vittoria che vale tanto oro quanto pesa.

Queste le parole di coach Mazzalupi a fine partita: «Siamo stati bravi nell’arco dei 45’, soffrendo il meno possibile i loro esterni, in particolare Magrini, anche a costo di rischiare qualcosa in più sotto, in particolare con Quarisa. Anche grazie a queste scelte loro non sono mai davvero entrati in partita, poi alla fine ci abbiamo messo cuore e determinazione: se Lusvarghi resta in campo scavigliato, Andreani ha dovuto sopportare la loro continua pressione pur in condizioni fisiche non ottimali e Felicioni ha giocato una grande partita anche impiegato molto da play è perché questa squadra ha valori che vanno oltre gli aspetti tecnici. All’intervallo eravamo +2 nonostante i 40 punti fatti e qualche uno contro uno concesso di troppo ci ha fatto la differenza tra questo e l’avere un vantaggio più consistente. Una volta sistemato questo aspetto, anche quando le percentuali si sono sporcate, siamo riusciti a restare dentro la partita. E questo aspetto ha fatto la differenza. Quando poi è uscito Andreani per 5 falli è scattato qualcosa: ci siamo stretti ancora di più e tutti hanno fatto qualcosa in più: Felicioni in cabina di regia, Casagrande dandoci ancora di più, Amoroso firmando i liberi nel momento più delicato. Ora non guardiamo alla classifica, pensiamo partita dopo partita: in questo campionato una vittoria è possibile davvero con tutti».

 

THE SUPPORTER JESI-ROSSELLA CIVITANOVA 82-84 D.T.S.

JESI: Ferraro 21, Mentonelli ne, Memed ne, Konteh, Quarisa 19, Ginesi ne, Giacché 12, Valentini 2, Montanari ne, Cocco, Giampieri 15, Magrini 13. All.: Ghizzinardi.

CIVITANOVA: Primitivo ne, Ciarapica ne, Cognigni 2, Andreani 16, Felicioni 11, Vallasciani 2, Amoroso 7, Lusvarghi 11, Casagrande 19, Rocchi 16, Milani ne. All.: Mazzalupi.

ARBITRI: Foschini, Ragionieri.

PARZIALI: 15-18, 23-22, 12-9, 18-19, 14-16.

 

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

Marco Pagliariccio

Presentazione The Supporter Jesi- Virtus Basket Rossella Civitanova Marche

Di Marco Pagliariccio 06/02/2021

Presentazione The Supporter Jesi- Virtus Basket Rossella Civitanova Marche

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Civitanova Marche, 6 febbraio 2021

 

Presentazione The Supporter Jesi- Virtus Basket Rossella Civitanova Marche

Terza trasferta consecutiva in 10 giorni per la Rossella Civitanova, che domani (palla a due ore 18) sarà di scena all’Ubi Banca Sport Center per la sfida contro la The Supporter Jesi. Un vero e proprio scontro diretto, visto che si incontrano due squadre divise da soli 2 punti in classifica, con Jesi a quota 8 e la forza del +19 imposto all’andata al PalaRisorgimento e Civitanova a rincorrere ferma a 6 punti sul fondo della graduatoria del girone C2.

Insomma un match delicato, cui la Rossella arriva ancora una volta con tanti acciacchi. Sarà sicuramente out Milani, bloccatosi domenica scorsa per una distrazione muscolare al bicipite femorale, mentre ci sarà ma certamente non al top Cognigni, che nell’allenamento di mercoledì ha subito la lussazione del mignolo della mano destra ma che proverà nonostante tutto ad essere in campo.

Un’emergenza diventata ormai la regola purtroppo in casa Virtus, non proprio il massimo per affrontare una squadra, l’Aurora di coach Marcello Ghizzinardi, che smaltiti gli strascichi del focolaio covid che aveva colpito la squadra a fine 2020 ha ripreso a macinare gioco con il roboante successo di domenica scorsa contro Ancona. Pericolo pubblico numero uno nel roster arancioblu è certamente Mattia Magrini: la guardia osimana non è solo uno degli attaccanti più prolifici del campionato, ma anche giocatore capace di innescare tutti i suoi compagni. I 16,5 punti conditi da 3,9 rimbalzi e 4,1 assist delineano solo in parte la sua importanza nel sistema di gioco aurorino. Non fa più notizia, invece, il rendimento di Noah Giacché, play classe 2001 che si sta imponendo come uno dei giovani più interessanti di tutta la Serie B: 12,2 punti col 47% da 3, 3,4 rimbalzi e 2,1 assist il suo fatturato. Completa il trio di esterni da quintetto il tiratore Fabio Giampieri (9,3 punti e 2,3 rimbalzi a gara), mentre vicino a canestro agiscono l’ala Massimiliano Ferraro (8,8 punti e 7,1 rimbalzi) e il totem Andrea Quarisa (7,3 punti e 9,1 rimbalzi). A puntellare la panchina tanti giovani, in larga parte prodotti del florido settore giovanile jesino. Quello che ha maggior impatto è sicuramente Yusupha Konteh, lungo agile e filiforme che contribuisce con 5,8 punti e 2,9 rimbalzi, ma occhio anche ai “piccoli” Pietro Montanari (4,0 punti e 2,6 rimbalzi di media), Antonio Valentini (3,9 punti e 2,0 rimbalzi per il play di scorta) e Simone Mentonelli (3,1 punti a sera) e all’altro lungo Daniele Cocco (2,8 punti a partita).

La gara, come ormai triste consuetudine, si giocherà a porte chiuse, ma sarà trasmessa in diretta per gli abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/). Aggiornamenti live come solito sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/).

 

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

Marco Pagliariccio

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'