Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Serie A

Frecciarossa Final Eight: dopo un supplementare Carpegna Prosciutto Pesaro in semifinale, battuto il Banco di Sardegna Sassari

Di Ufficio Stampa LBA 12/02/2021

Frecciarossa Final Eight: dopo un supplementare Carpegna Prosciutto Pesaro in semifinale, battuto il Banco di Sardegna Sassari

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

 

Frecciarossa Final Eight: dopo un supplementare Carpegna Prosciutto Pesaro in semifinale, battuto il Banco di Sardegna Sassari

L’ultimo quarto di finale è della Carpegna Prosciutto Pesaro (nella foto Filipovity) che riesce a battere il Banco di Sardegna Sassari. Gli uomini di coach Repesa incontreranno dunque l’Happy Casa Brindisi nella seconda semifinale della Frecciarossa Final Eight.

Sassari inizia con Spissu, Gentile, Burnell, Bendzius e Bilano, Pesaro con J. Robinson, Filloy, Drell, Filipovity e Cain. Inizia il match con la tripla di Drell e subito dopo pallonetto a bersaglio di J. Robinson, si sblocca anche la Dinamo con Gentile e poi ancora una volta Drell a bersaglio per il +6. Primo canestro anche per Bilan a cui risponde J. Robinson con una bomba. Parziale biancorosso, ancora una volta Drell e Carpegna sul +12 dopo 4 minuti di gioco. Spissu con il bersaglio grosso ma poi ancora Drell, 13 punti per lui. Molti tiri a bersaglio dalla lunga distanza, questa volta di Burnell e poi anche Bendzius per il -5. Bilan appoggia il suo quarto punto e poi parziale Sassari finalizzato da Bilan, ora sul -1 la squadra di Pozzecco. Sorpasso sardo con Bendzius e poi Gentile per il +3. Il primo quarto termina sul +2 per gli isolani.

Secondo quarto con il vantaggio Pesaro ad opera di Delfino, a riportare il Banco di Sardegna ci pensano Treier prima e Happ poi con i primi canestri personali. Riduce il gap J. Robinson con un tiro dalla media distanza ma risponde Kruslin con la bomba e poi anche Katic. J. Robinson riporta a 7 lunghezze di svantaggio i suoi; successivamente parziale marchigiano, la squadra di Repesa si riporta sul -2. Sorpasso biancorosso con la bomba di J. Robinson e poi anche Delfino con una penetrazione vincente. Burnell lima il -1 ma arriva la prima conclusione dalla lunga distanza di Delfino. Bilan perfetto dalla lunetta e poi sempre lui sigla il pareggio, dall’altra parte Zanotti e Carpegna a +2. Burnell chiude il primo tempo sul 53-49.

Si ritorna in campo con il canestro più fallo realizzato da Burnell, dall’altra parte un solo libero realizzato da Cain. Bendzius punisce la difesa con un bel tiro realizzato e poi Burnell firma il suo quattordicesimo punto. Delfino con la specialità della casa e poi Spissu controbatte con un cesto da due punti. Ancora il 35 in maglia Pesaro con i tre punti del -6 e partita riaperta. J. Robinson con un bersaglio dal perimetro e poi Cain riduce lo svantaggio ad un punto solo. Sorpasso per i ragazzi di Repesa, Delfino non sbaglia i due liberi a lui affidati ma Gentile risponde con due bombe fondamentali. Bilan chiude il terzo quarto sul +6 in favore della squadra sassarese.

Ultimi dieci minuti di gara con il canestro di Bendzius e poi grande gioco da tre punti di J. Robinson che però sbaglia il supplementare, Bendzius punisce la difesa ma arriva la risposta immediata di un ottimo Drell sino a qui: +2 ora per il Banco di Sardegna. Ancora Bendzius da tre punti a cui Filipovity risponde alla stessa maniera. Due liberi per lui e poi parità con la schiacciata di Drell. Bilan con due tiri liberi a bersaglio ma Pesaro è a -1 con il canestro di G. Robinson che poi segna anche dall’arco per il vantaggio pesarese. Bilan sigla la parità a quota 92 ma Filipovity riporta sopra i suoi immediatamente e poi G. Robinson ne mette altri due per il +4. Kruslin con una tripla fondamentale e poi la partita è in parità ma c’è la tripla di Filloy a cui risponde una bomba pazzesca di Gentile. Non bastano 40 minuti a decretare il vincitore: si va ai tempi supplementari.

Inizia il primo supplementare con i due punti di Drell e poi gioco da tre punti di Filipovity che realizza l’aggiuntivo. Spissu risponde dai 6,75 ma arriva G. Robinson e spazza via tutti con l’entrata vincente. Sardi a -1 dopo i tre punti di Spissu e poi parità firmata Bendzius. Marchigiani nuovamente a +3 con il primo canestro pesantissimo per Tambone, G. Robinson firma i due punti che valgono la vittoria dei pesaresi per 110-115.

 

Area Comunicazione e Stampa

LBA

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'