Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Serie A

Frecciarossa Final Eight: la finale è dell'A|X Armani Exchange Milano che si candida campione battendo la Carpegna Prosciutto Pesaro

Di Ufficio Stampa LBA 14/02/2021

Frecciarossa Final Eight: la finale è dell'A|X Armani Exchange Milano che si candida campione battendo la Carpegna Prosciutto Pesaro

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Frecciarossa Final Eight: la finale è dell'A|X Armani Exchange Milano che si candida campione battendo la Carpegna Prosciutto Pesaro

Vittoria nella finale della Frecciarossa Final Eight per l’A|X Armani Exchange Milano che batte la Carpegna Prosciutto Pesaro. Per la società è la settima Coppa Italia della storia, seconda solo a Virtus Bologna e Benetton Treviso.

Milano inizia con Delaney, Punter, Shields, LeDay e Hines, Pesaro risponde con J. Robinson, Filloy, Drell, Filipovity e Cain. Ha inizio la finale e subito prima tripla di Punter, seguono i due punti di LeDay e poi Cain per i primi due canestri pesaresi. Sorpasso Carpegna con Drell a cui però risponde Delaney con una tripla e poi Hines dalla lunetta e due punti con la schiacciata di LeDay. Filipovity lima il -4 e poi tiro dalla media distanza a bersaglio per Filloy. Parziale di 4-0 Milano ma poi ancora il numero 35 punisce la difesa dal perimetro, dall’altra parte Hines ne appoggia altri due facilmente. Il primo quarto sul finale vede il canestro importante di Drell e poi l’appoggio al ferro di Moraschini, meneghini sul +6.

Secondo quarto con un bel canestro di Datome a cui seguono due liberi e una tripla sempre ad opera del giocatore italiano: Olimpia a +13 e primo strappo della partita per i ragazzi di coach Messina. Canestro di Shields e continua il momento di affanno per quanto riguarda la fase offensiva della squadra marchigiana. Squadra di casa che va sul +22 con la bomba di Delaney e Cain sblocca la squadra dopo molti minuti a secco di punti. Carpegna che torna a -16 con un parziale firmato J. Robinson e Cain che segna con l’ausilio della tabella; Datome con tre punti e poi c’è la replica di Shields con Milano avanti con 22 lunghezze. Milano vola da tre punti, si iscrive anche Punter. Squadre negli spogliatoi sul punteggio di 48-21.

Si ritorna in campo e l’A|X Armani Exchange Milano è sopra di 30, arriva il canestro dall’angolo per LeDay e poi risponde Delfino con i primi due punti della sua serata. Ancora Cain e poi Filipovity riduce un po’ l’evidente gap tra le due squadre. Drell ricuce a -27 ma Biligha a bersaglio con un fallo: realizzato l’aggiuntivo. Moraschini replica l’azione del suo compagno e ne mette a referto altri tre. Cain con un solo libero realizzato e dall’altra parte settimo punto per un buon Biligha in questo frangente di gara. Datome chiude il terzo quarto sul +38 in favore dell’Olimpia Milano.

Ultima frazione di gioco con Drell che non sbaglia dalla lunetta e poi J. Robinson va a segno con una bella entrata in’area. Risponde LeDay dall’altra parte mentre Cain raccoglie il rimbalzo e appoggia facilmente a canestro. Moraschini segna cadendo all’indietro e Tambone realizza i due liberi concessogli. Delfino si sblocca dai 6,75 ma nell’azione seguente arriva la risposta di Shields: Milano in totale controllo della partita. Drell a bersaglio dal perimetro e Filloy replica per il -27 in sfavore di Pesaro. Termina l’incontro, l’A|X Armani Exchange Milano vince la Coppa Italia su un punteggio di 87-59.

 

Area Comunicazione e Stampa

LBA

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'