Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

Assigeco Piacenza-Orlandina Capo D’Orlando: la presentazione

Di Ufficio Stampa Assigeco Piacenza 27/02/2021

Assigeco Piacenza-Orlandina Capo D’Orlando: la presentazione

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Assigeco Piacenza-Orlandina Capo D’Orlando: la presentazione

 

Febbraio è finalmente alle spalle e il ciclo terribile dell’Assigeco Piacenza è terminato con la sconfitta casalinga contro Tortona, facendo retrocedere i biancorossoblù dalla quarta alla settima posizione: ecco perché le ultime 7 partite della stagione regolare diventano assolutamente fondamentali per evitare i gironi nero e blu.

La prima sfida di questo tour de force è il posticipo del lunedì sera contro l’Orlandina, che dopo 4 sconfitte consecutive ha ritrovato la vittoria contro Biella grazie ai 31 di Jordan Floyd. Fu proprio la guardia americana insieme al compagno Johnson a decidere la sfida dell’andata sul filo di lana, dopo che l’Assigeco pareva averla messa in ghiaccio con una tripla di Formenti: la trasferta siciliana segnò un punto di svolta nella stagione piacentina, dato che da li in poi arrivarono le famose 6 vittorie in fila di un gennaio magico.

Ancora una volta questo incrocio può rappresentare la sliding door sia in positivo che in negativo di una stagione caratterizzata da alti e bassi ma che vede l’Assigeco ben oltre le previsioni iniziali. Per garantire la salvezza anticipata la società ha fatto un’ulteriore sforzo, riportando al PalaBanca Gherardo Sabatini, segno tangibile dell’intenzione del Presidente Curioni di continuare a regalare il grande basket alle città di Piacenza e Lodi, soprattutto dopo un anno così difficile.

Gli uomini di Sodini però non verranno di certo in gita, a loro volta in cerca di punti importanti per mantenere la categoria e proprio per questo l’Assigeco dovrà essere abile nel limitare una formazione dal potenziale offensivo praticamente infinito. Qualche piccolo progresso da questo punto di vista contro Tortona si è visto, ma sarà necessario rallentare la transizione siciliana e fermare la vena realizzativa dei due americani. Oltre a questo, servirà il McDuffie dei giorni migliori per far tornare il sorriso dopo un periodo difficile.

 

Area Comunicazione e Stampa

Assigeco Piacenza

L’Assigeco Piacenza si desta nella ripresa e passa all’overtime

Di Ufficio Stampa Assigeco Piacenza 01/03/2021

L’Assigeco Piacenza si desta nella ripresa e passa all’overtime

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

L’Assigeco Piacenza si desta nella ripresa e passa all’overtime

 

Dopo il miracolo di Orzinuovi l’Assigeco concede il bis battendo l’Orlandina al supplementare per 91-87 fra le mura amiche del PalaBanca, dopo aver recuperato uno svantaggio che alla fine di primo tempo era di 22 punti. Piacenza ribalta così la differenza canestri dell’andata, portandosi a quota 20 punti in classifica che valgono il quinto posto momentaneo. MVP della partita un commovente Giovanni Poggi che nel terzo periodo suona la carica e con la sua energia cambia l’inerzia del match. Ma grandi meriti vanno anche ad uno straordinario Formenti, glaciale nel portare la partita all’overtime dalla lunetta.

LA CRONACA – I padroni di casa partono come peggio non si potrebbe lasciando all’Orlandina la possibilità di punire quasi sempre in contropiede: i siciliani si portano così velocemente in doppia cifra di vantaggio (6-17) fino ad allungare al 31-14 di fine primo quarto con la coppia Floyd-Johnson autrice di 19 punti. La sinfonia non cambia nel secondo periodo, Capo d’Orlando trova da subito il +20 con una tripla di Floyd con Piacenza che fatica tantissimo a trovare il canestro da oltre l’arco contro la 3-2 messa in piedi da Sodini. I biancorossoblù cercano di accorciare cercando gloria dalla lunetta, ma sono ancora gli americani ospiti a ricacciare indietro ogni tentativo di rimonta chiudendo il primo tempo sul 53-31. Salieri al rientro dagli spogliatoi propone un quintetto tutto italiano che mette in campo un grande spirito di abnegazione e piano piano comincia a recuperare punto dopo punto: il protagonista della terza frazione è senz’altro Giovanni Poggi che con 9 punti riporta i suoi fino al -14. Formenti con la prima tripla della sua serata accorcia sul 11 che sancisce la fine del terzo quarto (56-67). L’ultimo periodo periodo si apre con la tripla di Johnson che sembra mettere fine alla partita, ma a quel punto l’Assigeco ha una reazione veemente grazie al rientro di Carberry e McDuffie e al grande orgoglio del capitano. Una tripla di Formenti riapre i giochi sul meno 9 (61-70), il neo arrivato Sabatini e McDuffie trovano un incredibile pareggio sul 70 pari a poco più di tre minuti dal termine. Ma l’Orlandina non ci sta e trova nuovamente il +5 grazie alla bomba di Taflaj. Sembra finita ma Carberry in penetrazione e ancora McDuffie con una tripla pazzesca trovano il pareggio a quota 77. Piacenza ha anche la palla per passare in vantaggio, ma la fretta nel trovare il canestro favorisce di nuovo gli ospiti che a 20 secondi dal termine si riportano sul +3. L’ultima palla è nelle mani di Sabatini che spreca in penetrazione, ma l’ultimo a toccare è un giocatore siciliano che lascia 2”8 decimi sul cronometro. Sulla rimessa Formenti prova la preghiera che trova il fallo ingenuo di Moretti: il capitano con freddezza mette tutti i liberi che valgono il supplementare. I 5 decisivi minuti vengono inaugurati dal piazzato di McDuffie che regala il primo vantaggio all’Assigeco dopo il 2-0 iniziale, ma da li in poi la paura prevale per le due squadre che non ne vogliono sapere di portare a casa l’incontro. Alla fine prevale la freddezza dei biancorossoblu dalla lunetta che con Formenti e Poggi firmano il più incredibile dei finali che rilancia gli uomini di Salieri in classifica dopo 4 sconfitte consecutive.

MOMENTO CHIAVE – La tripla del 61-70 di Matteo Formenti a 6 minuti della fine del quarto periodo che riapre totalmente i giochi e dà il via alla rimonta piacentina.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Giovanni Poggi è l’MVP del match grazie ad un terzo quarto clamoroso in cui mette a segno 11 punti: chiuderà a quota 15 con 5 falli subiti. Capitan Formenti è invece il miglior realizzatore dei suoi con 19 punti caratterizzati da un fondamentale 9/10 ai liberi. McDuffie, dopo tre quarti in ombra si accende negli ultimi 15 minuti e chiude a quota 18 punti e 7 rimbalzi.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – L’Assigeco fa sua la partita nonostante il 7/36 da tre e il 28/83 dal campo, rimediando con 28 liberi su 38 a segno. Altra nota importante sono i 19 rimbalzi offensivi che soprattutto nel quarto periodo tengono in piedi la partita e risultano decisivi nel 27-10 dei punti da secondi tiri.

IL DOPO-PARTITA: “Abbiamo iniziato la partita con l’atteggiamento che non dobbiamo mai avere – commenta coach Stefano Salieri – poi siamo riusciti a cambiare l’inerzia di una gara che sembrava esserci sfuggita grazie al quintetto di gladiatori che è entrato in campo nel terzo periodo. Poi nel finale abbiamo avuto il piglio giusto per portare a casa i due punti e in quel frangente tutti sono stati importanti. Si tratta di un successo importante, lo staff ha fatto un lavoro eccezionale nell’intervallo e grazie alle scelte giuste siamo riusciti a cambiare la partita e a vincerla”.

ASSIGECO PIACENZA- ORLANDINA CAPO D’ORLANDO 91-87 d     1ts

(14-31, 17-22, 25-14, 24-13, 11-7)

PIACENZA: Voltolini ne, Poggi 15, Molinaro 8, Formenti 19, Carberry 12, McDuffie 18, Gajic, Massone, Guariglia 8, Cesana 3, Sabatini 8, Jelic ne. All. Salieri

ORLANDINA CAPO D’ORLANDO: Johnson 25, Laganà, Taflaj 14, Floyd 28, Gay 9, Moretti 8, Deldebbio 3, Ravì ne, Triassi, Tintori, Klanskis. All. Sodini.

 

Area Comunicazione e Stampa

Assigeco Piacenza

 

Assigeco Piacenza - Stefano Salieri: - La prima di sette finali

Di Ufficio Stampa Assigeco Piacenza 26/02/2021

Assigeco Piacenza - Stefano Salieri: - La prima di sette finali

 

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

Assigeco Piacenza - Stefano Salieri: - La prima di sette finali -. Formenti: “Ritrovare fiducia e tornare a vincere”

“La partita contro Capo d’Orlando è la prima di sette finali. Una gara delicata e difficile”. Così coach Stefano Salieri presenta l’incontro dell’Assigeco Piacenza al PalaBanca di Piacenza contro l’Orlandina Capo d’Orlando (palla a due lunedì 1 marzo alle 20.45 con diretta TV su Mediasport Channel e streaming su LNP Pass).

Il tecnico dell’Assigeco illustra le caratteristiche degli avversari: “Giocano una pallacanestro frizzante ed efficace e si basano molto sulla coppia di americani, due giocatori di talento e con tanti punti nelle mani. Dovremo avere un impatto importante, lavorando bene in difesa per limitare i loro tiratori”.

Del match di lunedì parla anche il Capitano Matteo Formenti: “Si tratta di una partita molto importante, perché arriviamo da un periodo in cui non stiamo facendo risultati, quindi rappresenta una buona occasione per tornare a vincere, ma anche per riscattare la sconfitta dell’andata. Sono una squadra di talento e in Sicilia ci avevano messo in difficoltà. Sarà fondamentale l’approccio difensivo per limitare i loro punti di forza in fase offensiva, ma dovremo anche cercare di inserire nel minor tempo possibile Gherardo Sabatini che ci potrà sicuramente dare una grossa mano dal punto di vista della brillantezza, visto che siamo in un periodo in cui stiamo giocando tantissimo. Dobbiamo essere concentrati su noi stessi per ritrovare fiducia e condizione e farci trovare pronti ad una partita che dobbiamo vincere”.

Aggiornamenti in diretta su tutti i profili social di UCC Assigeco Piacenza saranno garantiti nel corso della partita. La gara sarà trasmessa in diretta sui canali Mediasport Group (MS Sport, digitale terrestre in chiaro, e MS Channel, canale 814 piattaforma satellitare Sky) e in diretta streaming per gli abbonati LNP Pass.

 

Area Comunicazione e Stampa

Assigeco Piacenza

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'