Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Femminile | Serie B Femminile

BSL San Lazzaro Elettromarketing - Magika Pallacanestro 69-48

Di Matteo Airoldi 14/04/2021

BSL San Lazzaro Elettromarketing - Magika Pallacanestro 69-48

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

BSL San Lazzaro Elettromarketing - Magika Pallacanestro 69-48

BSL: Mezzini, Gatti 2, Melchioni 11, Cappellotto 4, Ghigi 14, Trombetti 7, Romagnoli 8, Zanetti 12, Viviani 3, Averto 8, All.re Dalè, Ass.ti Gori, Rocco di Torrepadula.

 Parziali: 10-21, 30-33; 56-42; 69-48

La BSL Elettromarketing cala il poker e, a pochi giorni dal successo di Forlì, si aggiudica anche il derby con la Magika Castel San Pietro, sconfitta 69-48 tra le mura del PalaRodriguez. Un successo ottenuto grazie a un’eccellente rimonta e figlio della grande difesa biancoverde che, dopo i 21 punti concessi nei 10’ d’apertura, ne ha subiti soltanto altri 27 nei restanti tre quarti, alternandosi tra lo schieramento a uomo e quello a zona, che ha tolto ritmo e riferimenti alla Magika. In attacco, invece, sugli scudi Elisabetta Ghigi, Sara Zanetti, Anna Melchioni e Sara Averto, autrici dei canestri che hanno tracciato la rotta della risalita biancoverde. 

L’avvio è stato appannaggio della Magika che ha iniziato a difendere con la giusta aggressività, mandando in tilt l’attacco di una BSL che ha faticato e non poco a far circolare il pallone, scivolando per la prima volta in doppia cifra di svantaggio sul 4-14 e finendo addirittura a -13 sulla tripla di Matilde Dall’Aglio a pochi secondi dalla prima sirena (10-21 al 10’). Lo spartito interpretato dall’Elettromarketing è però cambiato nella seconda frazione quando la difesa biancoverde ha stretto le maglie a dovere e, alternandosi tra lo schieramento a uomo e quello a zona 3-2, ha tolto punti di riferimento all’attacco della Magika che si è così ritrovata, grazie anche ai preziosi canestri di Sara Zanetti, con sole tre lunghezze di vantaggio alla pausa lunga (30-33). L’intervallo non ha però frenato la BSL che in uscita dagli spogliatoi ha messo la freccia del sorpasso con la bomba di Elisabetta Ghigi e il 2+1 di Alice Cappellotto e da quel momento ha sciolto le briglie sfruttando anche la stazza sotto canestro di Romagnoli e Trombetti per chiudere a +14 il terzo quarto. Un margine poi rimpinguato nei 10’ finali dove le biancoverdi hanno toccato l’apice sul +21 finale.  

 

Matteo Airoldi - Ufficio Stampa BSL San Lazzaro

 

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'