Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | Regionale

BSL Bissoli&Bissoli - Granarolo Basket 71-64

Di Matteo Airoldi 08/05/2021

BSL Bissoli&Bissoli - Granarolo Basket 71-64

Seguici su Facebook :BASKET EMILIAROMAGNA

 

BSL Bissoli&Bissoli - Granarolo Basket 71-64

BSL: Omicini 4, Biguzzi 4, Lanzarini 7, Tugnoli 8, Lanzi 2, Verardi 4, Domenichelli, Stojkov 7, Fabbri 20, Ramini 9, Betti 2, Negroni, , All.re Baiocchi, Ass.ti Magli, Tomaselli.

Basket Granarolo: Salicini 6, Salvardi 7, Zani 5, Bacciliari, Nanni 6, Tolomelli 14, Beracchini 11, Masetti, Paoloni 2, Brotza 13. 

Parziali: 9-16; 30-21; 45-39; 71-64

Nel momento più importante e delicato della stagione la BSL Bissoli&Bissoli ha tirato fuori tutto il suo carattere e, grazie a una grande prova corale, ha piegato 71-64 il Basket Granarolo, spezzando una striscia negativa arrivata a cinque sconfitte di fila e compiendo un passo fondamentale verso la salvezza diretta. La formazione biancoverde, dopo un primo quarto in salita nonostante la tanta energia messa in campo e a rimbalzo, ha cambiato passo trovando il giusto ritmo con le triple di Riccardo Fabbri (migliore in campo con 20 punti e 6/11 da tre) e i canestri di Alberto Biguzzi che hanno dato il la al parziale di 17-2 – diventato poi 21-5 a fine frazione –, capace di girare l’inerzia nel match. Granarolo non ha comunque mollato la presa  e nel secondo tempo, aiutata dalla difesa a zona e dalle giocate vincenti di Brotza e Bertacchini, si è riportata a -3 a una manciata di secondi dalla fine. Per scacciare lo spauracchio della rimonta è quindi servito un ultimo sforzo, ma soprattutto la buona precisione ai liberi di Andrea Tugnoli.

La BSL è partita con grande reattività ed energia soprattutto sotto le plance d’attacco, ma è stata Granarolo con la tripla di Tolomelli e il gioco da tre punti di Nanni a tentare il primo mini-tentativo di fuga, toccando per ben due volte il +7 (9-16 al 10’). Nella seconda porzione di primo tempo è arrivato però il cambio di passo della Bissoli&Bissoli che ha trovato fluidità in attacco, trascinata dalle giocate di Biguzzi e dalle triple di uno scatenato Fabbri, piazzando un break di 17-2 per il 25-18 biancoverde. Un +7 diventato addirittura +9 all’intervallo grazie al canestro allo scadere di Verardi (30-21). Il più che positivo contributo di Omicini, Lanzarini e Ramini, in uscita gli spogliatoi, ha ulteriormente arricchito il bottino biancoverde che ha raggiunto il culmine sul 41-29. Dall’altra parte, però, messa con le spalle al muro, Granarolo ha risposto rifugiandosi nella difesa a zona 2-3 che ha tolto ritmo all’attacco di una BSL che a 10’ dalla fine si è ritrovata con il vantaggio dimezzato (45-39). Con i recuperi preziosi di Lanzi e le bombe di Stojkov e Fabbri la Bissoli&Bissoli ha cercato di tenere lontana Granarolo che è comunque rimasta in scia grazie a Brotza e Bertacchini e, nel minuto finale, si accesa definitivamente spinta dai 5 punti un amen dell’ex biancoverde Salvardi per il -3 esterno (67-64). A quel punto è arrivato il colpo di reni vincente biancoverde, alimentato dal tre su quattro in lunetta di Tugnoli.

 

Matteo Airoldi - Ufficio Stampa BSL

BSL Bissoli& Bissoli S.Lazzaro – Granarolo Basket 71 – 64 (9-16; 30-21; 45-39)

Di Paolo Paoloni 09/05/2021

BSL Bissoli& Bissoli S.Lazzaro – Granarolo Basket 71 – 64 (9-16; 30-21; 45-39)

Matteo Millina

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Harakiri Crei Granarolo Basket ,lo spareggio va alla Bsl S. Lazzaro

BSL Bissoli& Bissoli S.Lazzaro – Granarolo Basket 71 – 64 (9-16; 30-21; 45-39)

BSL San Lazzaro: Omicini 4, Biguzzi 4, Lanzarini 7, Tugnoli 8, Lanzi 2, Verardi 4, Domenichelli, Stojkov 7, Fabbri 20, Ramini 9, Betti 2, Negroni. All. Baiocchi.

Granarolo Basket : Salicini 6, Salvardi 7, Zani 5, Bacciliari, Nanni 6, Tolomelli 14, Beracchini 11, Masetti, Paoloni 2, Brotza 13. All. Millina.

Arbitri: Tommaso Grazioli di Castello D'Argile (BO) , Mouad Boudrika di Conselice (RA)  

Alla Rodriguez di San Lazzaro lo spareggio per evitare i play out se lo aggiudica la BSL al termine di una gara combattuta ed a tratti gradevole anche se la posta in palio era alta. La CREI getta al vento una partita dove tutte le statistiche di tiro sono nettamente migliori degli avversari (50% dal campo e 81% ai liberi contro il 40% e 50% dei padroni di casa) concedendo 17 tentativi in più alla BSL frutto di 22 palle perse e 13 rimbalzi offensivi concessi (contro 12 perse avversarie e 4 rimbalzi offensivi conquistati) e vanificando con un secondo periodo da dimenticare quanto di buono fatto negli altri 3.

La BSL ha avuto in Fabbri l’uomo che ha rotto gli equilibri con 6/11 da 3, equamente divise tra secondo e quarto periodo.

La CREI si presenta alla Rodriguez con soli 10 effettivi dovendo scontare la pesante assenza di capitan Luca Paoloni (per il riacutizzarsi dell’infortunio muscolare di inizio campionato, occorsogli nella scorsa gara casalinga con il Gaetano Scirea), il forfait dell’ultimo minuto dell’ under Poggi e con i recuperati Salvardi e Masetti non al meglio della condizione; i padroni di casa sono al completo ma con Stojkov e Biguzzi anche loro non al meglio per recenti malanni.

In avvio è una sfida tra Lanzarini e Zani che fanno 5 punti a testa con Verardi che spariglia il punteggio (7-5 al 3’). La CREI pressa alto i portatori di palla avversari e impone il suo ritmo piazzando un parziale di 0-9 con Salvardi, Tolomelli, Nanni e Brotza (7-14 al 8’). Fabbri e Bertacchini fissano il 9-16 con cui si chiude il primo periodo.

Il secondo periodo si apre con un canestro per parte (Biguzzi e Salicini per l’11-18 al 12’) poi la CREI comincia a far confusione in attacco e perde aggressività in difesa e in un amen la BSL è pari (18-18 al 14’). Per la CREI piove sul bagnato: Baccilieri si accascia a terra tenendosi il ginocchio ed è costretto ad uscire definitivamente dal campo togliendo una rotazione a Millina che da lì in poi potrà contare solo su 9 effettivi.

La CREI è in rottura prolungata come un trottatore imbizzarrito, non segna e concede altre due triple a Fabbri e il libero di Ramini costringe un infuriato Millina a spendere il secondo timeout (25-18 al 17’ per un parziale totale di 14-0 per i padroni di casa). Nanni scuote i suoi con un gioco da 3 punti ma due perse consecutive della CREI consentono alla Bissoli & Bissoli di chiudere il secondo quarto con un rassicurante +9 (30-21 al 20’).

Il terzo periodo comincia con Tolomelli sugli scudi (autore assieme all’altro 2003 di Millina, Masetti, di un’ottima prestazione) ma la CREI concede in difesa e sulla tripla di Tugnoli il divario tocca la doppia cifra (35-25 al 22’). La CREI si spegne un’altra volta e Ramini punisce ripetutamente i lunghi avversari e la BSL tocca il massimo vantaggio (41-29 al 24’). Millina ordina zona e uomo in alternanza e inceppa l’attacco dei padroni di casa e in attacco Brotza e Tolomelli si caricano sulle spalle la squadra e firmano l’8-0 con cui la CREI riapre il match (41-37 al 28’). Un libero di Biguzzi, un bel canestro di Brotza assistito da Nanni e una fortunosa tripla di Biguzzi dall’angolo mandano le squadre a giocarsi gli ultimi 10’ sul 45-39.

Ad inizio quarto periodo l’episodio che probabilmente ha deciso le sorti del match: la CREI comincia forte appoggiandosi a Bertacchini e Brotza ed arriva ad un possesso di svantaggio (50-47 al 33’ su canestro di Bertacchini). Nell’azione successiva Stojkov sbaglia da 3 e Brotza cattura il rimbalzo dando alla CREI il possesso del possibile pareggio ma Bertacchini perde banalmente il pallone in attacco consentendo a Lanzi di involarsi per un comodo 1 vs.0. Nell’azione successiva altra persa di Masetti, Nanni fa fallo ma alla ripresa del gioco Fabbri segna la tripla del +8 (55-47 al 34’) costringendo Millina al timeout. Alla ripresa del gioco Brotza e Bertacchini realizzano per 2 volte il -6 ma la CREI concede dietro e la BSL trova il modo di replicare e sull’ennesima persa degli ospiti Fabbri punisce ancora dall’arco (60-51 al 37’). Tolomelli replica subito da 3 ma Stojkov estrae dal cilindro una tripla ad elevato coefficiente di difficoltà; la CREI sbaglia e Fabbri spara un’altra volta dalla lunga distanza riportando la BSL al massimo vantaggio del match (66-54 al 38’30”). La partita sembra chiusa ma la CREI le prova tutte: tripla di Bertacchini, recupero e canestro di Salicini (66-59 al 39’). Antisportivo a Salvardi ma Stojkov fa 0/2 dalla lunetta e sul possesso successivo Ramini sbaglia. La CREI non sfrutta l’occasione perdendo palla e concedendo un rimbalzo offensivo sull’errore di Fabbri che costringe la difesa a mandare Stojkov nuovamente in lunetta a 27” dalla fine. Il play bianco verde fa 1/2 per il 67-59. Partita chiusa? Non ancora: Millina chiama timeout, alla ripresa tripla di tabella di Salvardi che poi ruba palla sulla rimessa e subisce fallo; 2/2 dalla lunetta e CREI ad un possesso a 20” dalla fine (67-64). Stavolta il timeout lo chiama Baiocchi, la CREI spende fallo immediato e manda in lunetta Ramini che mette il primo, sbaglia il secondo ma Tugnoli cattura il rimbalzo offensivo, subisce fallo e realizza i liberi che di fatto chiudono la contesa anche se c’è il tempo per arrotondare, ancora dalla lunetta, il punteggio al 71-64 finale.

La squadra di Millina adesso per evitare i play out deve compiere un autentico miracolo: vincere le prossime due partite contro le corazzate del girone (Baskers Forlimpopoli in casa e Santarcangelo in trasferta) sperando che la BSL esca sconfitta dall’unica partita che le rimane da giocare in quel di Bertinoro.......

Appuntamento venerdì prossimo 14/5, alle ore 21.15 per la sfida casalinga contro i Baskers di Capitan Rodolfo Rombaldoni, scudetto con la Fortitudo Bologna e medaglia d’argento olimpica con la nazionale per una partita tutta da gustare sul nostro canale YouTube con la telecronaca di Roberto Masetti e Bob Bertusi.

 

Area Comunicazione e Stampa

Granarolo Basket 

Paolo Paoloni

 

Commenti

PUBBLICITA'