Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | Regionale

Benedetto 1964 vs Veni Basket Pizzoli 65-63

Di Michele Manni 09/05/2021

Benedetto 1964  vs  Veni Basket Pizzoli   65-63

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Benedetto 1964  vs  Veni Basket Pizzoli   65-63

La Veni esce sconfitta dalla “Giovannina“ di Cento al termine di una partita che i locali hanno condotto dal primo all'ultimo possesso, se si eccettua un breve interludio sanpierino nella seconda frazione, e nonostante il prepotente ritorno degli ospiti in un rocambolesco finale che regala il secondo referto rosa consecutivo ai guerciniani. Priva degli indisponibili Pederzini e Zanellati, la formazione di San Pietro in Casale scende in campo con Oseliero, Giovanni Ghedini, Fiore, Pastore e Novi. La risposta centese è invece affidata a Roncarati, Govoni, Manzi, Benedetti e Vannini. In principio la partita stenta a decollare ma, se i padroni di casa muovono il punteggio con Benedetti, il primo canestro dei bianco/neri arriva soltanto al minuto 4, quando Fiore aggiorna il punteggio sul 5-2. Ciò nonostante, sono i bianco/rossi a fare la partita e una sequenza di Rayner vale il “+10“ interno: 14-4. Aspergo e Giovanni Ghedini consentono alla Veni di riavvicinarsi successivamente, quindi capitan Pastore mette la freccia ma otto punti consecutivi di Manzi permettono alla Benedetto di riprendere il largo e andare al riposo sul 37-25. Nella ripresa, San Pietro pare un'altra squadra rispetto a quella brillante delle ultime uscite e Cento allunga fino al “+21" (56-35) con Rayner. Negli ultimi dieci minuti, però, la Veni costringe la Benedetto a zero canestri del campo e a poco più di 100 secondi dalla fine Ghidoni trova il gioco da tre punti che vale il “-3“ (60-57). I successivi tiri liberi di Rayner sono ossigeno puro per Cento, che arriva al gran finale con cinque punti da difendere. Aspergo e soci lottano però fino all'ultimo possesso, ma la rimonta si ferma sul 65-63 con cui va in archivio la gara. La Veni mantiene comunque il primo posto in classifica per una notte, ma vede ridursi sensibilmente le probabilità di chiudere la prima fase in vetta pure in caso di vittoria nella sfida col CMP, in programma tra due settimane a San Pietro in Casale.

BENEDETTO-VENI BASKET 65-63 PARZIALI: 18-13, 19-12, 21-14, 7-24.

Benedetto 1964 : Nardi NE, Vaccari, Manzi 14, Govoni 12, Benedetti 9, Rayner 14, Roncarati 11, Fricatel, Trinca, Fortini 5, Vannini, Ramazziotti NE. All. Cilfone.

Veni Basket Pizzoli : Gamberini, Pastore 7, Ramzani 4, Oseliero 5, Aspergo 12, Ghedini G. 6, Novi 8, Patrese 4, Ghedini M., Ghidoni 11, Fiore 6, Guidi. All. Castriota.

ARBITRI: Ercolini, Vitali.

 

Area Comunicazione e Stampa

Pizzoli Veni Basket

Michele Manni 

Notte da grande per la Benedetto 1964: battuta la Veni

Di Ufficio Stampa Benedetto 1964 09/05/2021

Notte da grande per la Benedetto 1964: battuta la Veni

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Notte da grande per la Benedetto 1964: battuta la Veni

Dopo aver atteso a lungo per la prima vittoria in serie D, i ragazzi della Benedetto 1964 raddoppiano con una vittoria di prestigio sulla Veni Basket di S. Pietro in Casale per 65-63. Nel primo match alla palestra “Giovannina” di Cento ad un mese di distanza dall’ultima volta, i biancorossi confezionano una performance di qualità e determinazione e ottengono una vittoria meritata contro la prima squadra della classe (anche se virtualmente CMP Global Basket sarebbe la capolista imbattuta). Il team guidato da coach Cilfone comincia bene, cavalcando l’onda del successo su Granarolo con un Benedetti che si fa spazio nell’area avversaria e un Rayner incandescente che apre il primo break (14-4). La Veni, priva dell’esperienza di Pederzini e Zanellati, reagisce dalla distanza e a cavallo tra primo e secondo quarto trova le risposte cercate, portandosi anche in vantaggio, ma la Benedetto ’64 ritrova brillantezza in attacco, trascinata da 8 punti consecutivi di Giacomo Manzi, concede le briciole in difesa e va all’intervallo sul +12. Terzo quarto da punto esclamativo per i padroni di casa. Da lontano i biancorossi mantengono percentuali stellari, Fortini e Govoni aggiungono fuoco all’entusiasmo biancorossa, mentre continua il blackout prolungato degli ospiti. Rayner firma il +21 per Cento (56-35) verso fine terzo quarto, proiettando la squadra di casa con un margine cospicuo a 10 minuti dalla fine. La Veni non molla e nell’ultimo quarto i biancorossi vivono una passione che una difesa determinata, qualche imprecisione di troppo per gli ospiti e una discreta freddezza dalla lunetta trasformano nel +2 finale che vale il secondo successo stagionale per la Benedetto 1964.

Vittoria di grande valore – la prima in casa in serie D nella storia della società centese – per i giovani biancorossi che dovranno comunque mantenere l’attenzione per raggiungere l’obiettivo della salvezza. Prossimo match della Benedetto 1964 è previsto sul campo di CMP Global Basket sabato 15 maggio alle 19:30.

Benedetto 1964 – Veni Basket 65-63 (18-13, 19-12, 21-14, 7-24)

Cento: Nardi, Vaccari, Manzi 14, Govoni 12, Benedetti 9, Rayner 16, Roncarati 9, Fricatel, Trinca, Fortini 5, Vannini, Ramazziotti. All. Cilfone.

Veni: Gamberini, Pastore 7, Ramzani 4, Oseliero 5, Aspergo 12, Ghedini G. 6, Novi 8, Patrese 4, Ghedini M., Ghidoni 11, Fiore 6, Guidi. All. Castriota.

 

Area Comunicazione e Stampa 

Benedetto 1964

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'