Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

La Benedetto XIV Tramec Cento cala il tris: battuta Ravenna 82-74 e Final Eight conquistate

Di Emanuele Malaguti 20/09/2021

La Benedetto XIV Tramec Cento cala il tris: battuta Ravenna 82-74 e Final Eight conquistate

Foto: Benedetto XIV/Costantino Bedin

Seguici su Facebook :  BASKET  EMILIAROMAGNA

 

 

Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Terza vittoria in altrettante gare per la formazione di coach Matteo Mecacci, che stacca così il pass per le Final Eight, in programma a Lignano Sabbiadoro il prossimo fine settimana. Un successo frutto di una grande prova corale, condita dagli acuti di Gasparin e James, rispettivamente autori di 13 e 15 punti, ma la palma di MVP spetta a Barnes, che ha chiuso la sua partita con 15 punti, 4 rimbalzi, 3 assist, 2 stoppate ed una palla rubata. Menzione particolare per Ranuzzi, fondamentale con le sue triple nei momenti nevralgici dell’incontro per respingere gli assalti di Ravenna, autore di 9 punti alla sirena finale.

Agli albori dell’incontro è Barnes a sbloccare il tabellone luminoso, imitato poco dopo da Simioni per il pareggio interno. Il primo sorpasso Orasì si concretizza grazie a due liberi di Tilgham, vanificati poco dopo dalla tripla di Dellosto e da Tomassini. Batti e ribatti tra i due schieramenti a metà periodo che porta Oxilia e Denegri a stabilire il massimo vantaggio interno (+3 a 7:13), cui segue il canestro di Gazzotti, ma Dellosto e Gasparin chiudono la forbice ed è 15-14 al 10’.

A stretto contatto, al rientro sul parquet la Tramec tenta l’aggancio con Berti, Sullivan non è d’accordo e, combinando con Oxilia per sei punti, costringe Mecacci al timeout. In uscita dal minuto, Cento trova la spinta per ricucire lo strappo: Zilli realizza dal pitturato, Tomassini si alza dalla linea dei 6,75, ma è James ad operare il contro sorpasso, costringendo la panchina di casa a fermare il gioco dopo due triple consecutive. Sotto di un solo possesso, l’Orasì non riesce ad invertire l’inerzia dell’incontro, subendo altri cinque punti siglati da Barnes e trovandosi costretta ad un nuovo timeout. Nuovamente sul parquet, è Simioni ad interrompere il digiuno ravennate, Cinciarini s’impone dall’arco, -2 Orasì e minuto Tramec. Con trenta secondi sul cronometro, James fa riprendere quota a Cento con un gioco da tre punti, in pronta risposta Oxilia insacca la tripla per il 35-37 all’intervallo.

La pausa lunga porta consiglio a Ravenna, subito a segno con la tripla del sorpasso di Cinciarini, Zilli e Barnes spengono le velleità casalinghe ed è +4 per i biancorossi. Un tesoretto divorato dai canestri di Denegri e Sullivan, che impediscono la fuga alla Tramec, supportati da Simioni, autore di quattro punti in fila. La svolta dell’incontro, però, arriva al quarto minuto: Gasparin rileva Tomassini ed esplode tre triple consecutive, portando Cento in doppia cifra di vantaggio e costringendo Lotesoriere al timeout. Incapace di ritrovare la via del canestro, Ravenna vede il proprio svantaggio dilatarsi fino alle sedici lunghezze dopo sei punti di Ranuzzi, spezzando la propria astinenza realizzativa a ridosso della terza sirena con la tripla di Cinciarini.

Nonostante i tre punti per chiudere la terza frazione, Ravenna in apertura degli ultimi 10’ sblocca il tabellone luminoso solo con Denegri, cui si oppongono Zilli, Ranuzzi e James per il massimo vantaggio esterno (+18). L’ex play di casale Monferrato firma tre punti che convincono Mecacci al timeout per spezzare il ritmo ai padroni di casa che, ma l’Orasì non si perde d’animo e, con un break di 7-0 in due minuti, si porta a sette lunghezze di distacco. Tornata pericolosamente ad affacciarsi alla finestra, gli uomini di Lotesoriere tentano il tutto per tutto, agguantando tre punti in extremis con Cinciarini, ma Barnes prima e James poi sono impeccabili dalla linea della carità e confezionano la vittoria per la Tramec.

Finisce così al Pala Costa: Cento batte Ravenna 82-74.

Il prossimo appuntamento per la Tramec sarà venerdì prossimo a Lignano Sabbiadoro, dove i biancorossi affronteranno nei quarti di finale di Supercoppa l’Apu Old Wild West Udine, formazione già incontrata in occasione del Memorial Pajetta, per tentare l’assalto alla semifinale.

ORASI’ RAVENNA-TRAMEC CENTO 74-82 (16-14; 35-37; 51-64)

Orasì Ravenna: Tilghman 7, Berdini, Sullivan 15, Cinciarini 14, Gazzotti 2, Arnaldo, Laghi ne, Denegri 12, Giovannelli ne, Oxilia 12, Ciadini ne, Simioni 12. All. Alessandro Lotesoriere.

Tramec Cento: Zilli 11, James 15, Tomassini 9, Barnes 15, Dellosto 8, Ranuzzi 9, Re ne, Berti 2, Moreno, Gasparin 13, Guastamacchia ne. All. Matteo Mecacci.

Arbitri: Enrico Boscolo Nale, Umberto Tallon, Nicolò Bertuccioli.

Tiri liberi: RA 13/16; CE 7/9.

Rimbalzi: RA 30; CE 32.

Falli: RA 15; CE 20.

Tiri da 2: RA 20/40; CE 18/34.

Tiri da 3: RA 7/17; CE 13/25.

QUINTETTI INIZIALI

Orasì Ravenna: Arnaldo, Cinciarini, Tilgham, Oxilia, Simioni.

Tramec Cento: Tomassini, James, Dellosto, Barnes, Zilli.

 

 

Ufficio Stampa Benedetto XIV Tramec Cento

Emanuele Malaguti

 

Commenti

PUBBLICITA'