Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Serie A

Virtus Segafredo Bologna - Il focus sui nostri avversari Allianz Trieste

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

15/10/2021

Virtus Segafredo Bologna - Il focus sui nostri avversari Allianz Trieste

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA 

 

Se, come dice la storia, dopo ogni scisma restano a fronteggiarsi un prima e un dopo, sarà il secondo a raccontarci la Trieste che verrà e Franco Ciani, tornato al timone di una squadra di A da quella Livorno del 2007, ha già cominciato ad illustrarci la sua, dopo 11 stagioni di gestione Dalmasson.

La scelta è stata quella di innestare su strategie di mercato tracciate per il potenziamento, per innervare una squadra mutata per oltre il 60%. Ma la storia mette in guardia ed oggi dunque, ripartire diventa ancor più incisivo, pretenderà fatica, perché nuovo è anche il gruppo, per comprensione collettiva, di una Trieste che rispetto all’anno scorso ne allinea solo 4: Manuel Fernandez, Daniele Cavaliero, Marcos Delia e Andrejs Grazulis. Ci vorrà pazienza, ma la corsa è appena partita: pick n’ roll e scarichi ad armare i tiratori è il menù offerto nelle prime uscite di stagione, rinfrancando Adrian Banks, prima punta e guida deputata del gruppo, fino alla mano “pesante” di Fabio Mian ed a Luca Campogrande, non appena recuperato al 100% dallo stop per il tendine d’Achille, ma che intanto domenica con Brescia ne ha già messi 14 senza errori dal campo. A guidare il tutto è stato chiamato dalla Polonia Corey Sanders, vero snodo della truppa giuliana nello spalmare il ruolo assieme a Fernandez. Dopo due vittorie in tre giornate, il combattivo ed efficace campionato dell’Allianz ne incoraggia le speranze partendo dalla bravura dalla media distanza, seconda in A per canestri realizzati (23), terza come precisione (54,3%) e semmai l’ostacolo resta su qualche lacuna dalla lunga, sedicesima per canestri realizzati (5,3), quindicesima come precisione (28,6%). Trieste dirige meglio l’intricatissima scacchiera delle gare nei quarti centrali in cui racimola la maggior parte del bottino offensivo (27% dei punti segnati nel secondo, 25% nel terzo), iniziando e finendo invece più lentamente negli altri due (21% in quello di avvio, 22% in quello di chiusura). In campo ruotano in nove/dieci, ma giocano sopratutto in cinque, Banks, Grazulis, Sanders, Mian, Delia, tutti sopra i 25’ di utilizzo, i primi due addirittura sopra i 32’. Ed è ovvio che la prima linea sia in gran parte racchiusa tra questi: Banks miglior marcatore (16,3), Grazulis primo per rimbalzi e stoppate (6,7 e 2), Sanders uomo assist (5,7). L’Allianz con loro sopratutto cercherà di mordere, seguendo la corrente della partita col suo basket di baionetta per spezzare il ritmo.

 

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

Virtus Segafredo Bologna : Le parole di Cordinier post Trieste

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

17/10/2021

Virtus Segafredo Bologna : Le parole di Cordinier post Trieste

Seguici su Facebook - BASKET EMILIAROMAGNA

 

Virtus Segafredo Bologna : Le parole di Cordinier post Trieste

Cordinier post Trieste: “Atmosfera grandiosa, la Virtus ha grandissimi tifosi”

Nel post partita ha parlato anche Isaìa Cordinier: “Sono molto felice di aver esordito qui, di essere tornato in campo ma soprattutto che la squadra abbia vinto. Nel secondo quarto abbiamo messo in campo l’intensità giusta e abbiamo indirizzato la partita. Il terzo quarto è stato complicato per me, devo prendere ancora confidenza con i compagni e giocare meglio con il resto della squadra. L’atmosfera è stata grandiosa, la Virtus ha dei grandissimi tifosi.”

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

 

 

LBA | Le parole di Coach Scariolo post Trieste

“Siamo andati a correnti alterne, dobbiamo migliorare alcuni meccanismi”

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

17/10/2021

LBA | Le parole di Coach Scariolo post Trieste

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA 

 

 

LBA | Le parole di Coach Scariolo post Trieste: “Siamo andati a correnti alterne, dobbiamo migliorare alcuni meccanismi”

 Nel post partita ha parlato coach Sergio Scariolo in conferenza stampa: “Avevamo le idee chiare in questa partita, tra chi doveva rientrare in campo e chi doveva prendere minuti. Siamo andati a correnti alterne, sicuramente dobbiamo rivedere un po’ di cose, soprattutto l’approccio difensivo del quintetto base.  Dobbiamo essere più continui in difesa, indipendentemente da chi c’è in campo. Archiviamo questa partita, rifiatiamo un momento e ci prepariamo alla prossima. Più riusciamo a coinvolgere un alto numero di giocatori meglio è per noi: io voglio che tutti i giocatori prendano fiducia ed entrino nel sistema. Oggi non sempre siamo stati brillantissimi e dobbiamo lavorarci sopra, per migliorare i nostri meccanismi. Le partite che arrivano ci serviranno per questo. Mannion? Ha fatto pochi allenamenti, è stato molto male ed averlo in campo è un piacere. Dobbiamo avere pazienza. Cordinier aveva tanta voglia di fare, ho apprezzato il suo contributo difensivo, un buon debutto.”

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna 

 

 

LBA, 4° giornata | Virtus Segafredo Bologna vs Allianz Pallacanestro Trieste: 94 – 79

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

17/10/2021

LBA, 4° giornata | Virtus Segafredo Bologna vs Allianz Pallacanestro Trieste: 94 – 79

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

 

Virtus Segafredo Bologna vs Allianz Pallacanestro Trieste: 94 – 79

(Q1 35-29; Q2 57-44; Q3 73-66)

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 8, Cordinier 6, Mannion 5, Belinelli 20, Pajola 2, Alibegovic 16, Hervey 3, Ruzzier 2, Alexander 9, Ceron , Sampson 17, Weems 6.

Coach: Scariolo

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 21, Sanders 12, Fernandez 4, Konate 10, Deangeli 2, Mian 12, Delia 8, Cavaliero 0, Campogrande 1, Grazulis 5, Lever 4.

Coach: Ciani

Arbitri: Attard, Di Francesco, Brindisi.

Quarta giornata di Serie A , ospite di giornata l’Allianz Pallacanestro Trieste dell’ex Delia. 60% di capienza al Paladozza, il pubblico virtussio risponde presente, l’atmosfera è di quelle giuste. Primo quarto equilibrato con la formazione di Coach Scariolo che si porta avanti sul +4 (12-8) con Sampson e Belinelli protagonisti nel pitturato avversario. Alibgovic segna, Mian mette la tripla del -1, ma ancora una volta il capitano bianconero trova la soluzione dall’arco del nuovo +4 (17-13) a meno di 5’dalla prima sirena. Entra Nico, omaggiato da tutto il pubblico presente, dopo due mesi dal suo arrivo finalmente il numero 1 virtussino fa il suo esordio in campo. Giocata preziosa di Alibegovic, su assist di Mannion, che mantiene la formazione di coach Scariolo in vantaggio. Trieste rimane a contatto Mian e Banks, Belinelli però firma il +6 con un’altra pregevole invenzione dai 6 e 75. Quando mancano 3′ alla fine del primo quarto, il punteggio è 25 a 19 per la Segafredo. Altro debutto di giornata, quello di Cordinier, il giocatore francese presentato in settimana, i due nuovi virtussini si trovano a meraviglia, scarico di Isaia per Nico che penetra nel pitturato e trova i primi due punti della sua avventura bolognese. Alexander e Tessitori chiudono a canestro il primo periodo di gioco, sulla sirena, il punteggio è di 35 a 29 Virtus. Nel secondo quarto la Segafredo prova a mettere la freccia, portandosi sul +10 (41-31) obbligando la panchina giuliana a chiamare time out. La difesa bianconera stringe le maglie, davanti Sampson e Cordinier esaltano il pubblico presente, +13 Virtus a 6′ dall’intervallo lungo. L’Allianz fatica a segnare, solo 3 i punti concessi a Banks e compagni nei primi 5′ del secondo quarto, Bologna controlla il ritmo, non lascia nulla o quasi ai suoi avversari, mentre in attacco è quasi sempre una sentenza, con Belinelli e Sampson. Proprio quando si entra nell’ultmo minuto, Weems appoggia al tabellone la palla del +16. L’ultimo canestro del primo tempo porta la firma di Banks, sirena e squadre a riposo sul punteggio di 57 a 44. Si rientra in campo, Trieste non ci sta a fare la parte della comparsa e torna a contatto delle V Nere grazie alle giocate di Banks e Mian, quando Coach Scariolo chiama il time out, la squadra triestina si porta sul -6 (66-60) a 3′ dalla terza sirena. La tripla messa a segno da Alibegovic permette alla Virtus di interrompere il ritmo avversario, ma Delia trova il canestro del -5 quando inizia l’ultimo minuto del terzo periodo di gioco; Hervey segna, Delia risponde e Tessitori chiude il discorso vincendo al rimbalzo ed insaccando la palla del 73 – 66 Virtus. Hervey 1/2 dalla lunetta, tripla di Alexander che vale il +9, Cordiner chiude le linee di passaggio e nel ribaltamento di fronte Alexander trova ancora la soluzione dall’arco. 80 a 66 Bologna a 7′ e 23” dalla fine. Banks prova a scuotere i suoi, ma Cordinier prima e Tessitori dopo (2/2) portano sul +15 la Segafredo a 5′ dall’ultima sirena. Konate e Banks provano a tenere viva la partita, accorciando lo svantaggio, ma Belinelli prima segna e poi induce all’errore il suo diretto avversario, 88 a 74 a più di 2′ dal termine della gara. Schiacciata di Alibegovic e la partita si dirige verso le sue battute conclusive, Weems scambia con Sampson scambiano sotto le plance, e portano sul +16 la Virtus. C’è spazio anche per l’esordio di Marco Ceron. La Virtus vince con il punteggio di 94 – 79, quarta vittoria consecutiva in campionato per la squadra di Scariolo.

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

Commenti

PUBBLICITA'