Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

UCC Assigeco Piacenza vs Gruppo Mascio Treviglio (84-69)

Di Ufficio Stampa Assigeco Piacenza

Pagina 1 di 1

18/10/2021

UCC Assigeco Piacenza vs Gruppo Mascio Treviglio (84-69)

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

UCC Assigeco Piacenza vs Gruppo Mascio Treviglio (84-69): super prestazione dei ragazzi di Stefano Salieri

18 Ottobre 2021|Società

UCC ASSIGECO PIACENZA                                          84                                                                 

 

GRUPPO MASCIO TREVIGLIO                                    69

 

(28-11; 47-33; 68-54)

UCC ASSIGECO PIACENZA: Sabatini 7 (1/3, 1/3), DeVoe 22 (2/8, 4/7), Cesana 22 (4/6, 4/6), Pascolo 12 (5/8, 0/1), Guariglia 13 (3/6, 1/3); Gajic 3 (1/2 da tre), Querci 3 (1/3 da tre), Seck 1, Galmarini 1. Ne: Deri

All.: Stefano Salieri (assistenti: Gabriele Grazzini, Fabio Farina)

GRUPPO MASCIO TREVIGLIO: Rodriguez 5 (1/2, 1/3), Potts 14 (3/4, 2/6), Miaschi 10 (5/10, 0/7), Sacchetti 2 (0/1 da tre), Lagston 11 (5/8 da due); Reati 11 (3/3, 1/6) Venuto 6 (0/2, 2/4), Lupusor 6 (1/3, 1/2), D’Almeida 4 (1/3 da due), Bogliardi (0/1da tre). Ne: Toure, Agbortabi

All: Michele Carrea (assistenti: Lorenzo Dalmonte, Paolo Scorletti)

ARBITRI: Calogero Cappello di Porto Empedocle, Pasquale Pecorella di Trani, Michele Capurro di Reggio Calabria

NOTE:       Tiri liberi: Assigeco 18 su 21, Gruppo Mascio 10 su 21

Tiri da tre: Assigeco 12 su 25, Gruppo Mascio 7 su 30

Rimbalzi: Assigeco 38 (Pascolo, Guariglia 9), Gruppo Mascio 30 (Langston 6)

Assist: Assigeco 14 (DeVoe 4), Gruppo Mascio 16 (Sacchetti 4)

Cinque falli: nessuno

 

Area Comunicazione e Stampa

UCC Assigeco Piacenza

 

Tommaso Guariglia: molto bene l’UCC Assigeco Piacenza contro Treviglio

Di Ufficio Stampa UCC Assigeco Piacenza

Pagina 1 di 1

20/10/2021

Tommaso Guariglia: molto bene l’UCC Assigeco Piacenza contro Treviglio

Seguici su Facebook :   BASKET EMILIAROMAGNA  

 

 

Il fenomenale impatto sulla contesa, la gestione esemplare del copione e l’intensità spremuta in ogni istante della serata sono gli addendi che hanno permesso all’Assigeco di vincere con merito e padronanza la difficile sfida con Treviglio domenica scorsa al “PalaBanca”. 

Il primo successo casalingo della stagione per i biancorossoblu si genera nei dettagli tattici di coach Stefano Salieri e del suo staff abbinati all’energia messa da tutti i giocatori scesi sul parquet che hanno limitato con una prova difensiva di grande rilevanza i punti di forza di Treviglio esaltando invece i propri. 

In coppia con “Dada” Pascolo autentico collante del gruppo, all’ombra del canestro è stato bravissimo anche Tommaso Guariglia. «Grande vittoria, di gran lunga la migliore prestazione da quando questo gruppo è insieme – esclama il lungo salernitano, alto 2,07, alla seconda stagione al “Campus” -. È un segnale importante per i tifosi ma in primo luogo per noi che siamo riusciti ad andare oltre alle difficoltà di una settimana difficile mettendo in gioco atletismo energia e disposizioni tattiche per conquistare un risultato importante». 

Gioventù ed esperienza sono le basi su cui costruire una buona stagione. «Giocatori come me, Sabatini, Cesana e Pascolo, elemento di categoria superiore, con DeVoe, un fattore anche se alla prima esperienza in Italia possiamo gestire certe situazioni contro avversari forti e di grande esperienza, come Treviglio, ma è solo mettendo intensità e attenzione sul parquet che si può riuscire veramente a dimostrare qualcosa – dice il lungo biancorossoblu, abile a firmare 13 punti 9 rimbalzi con Treviglio dopo la doppia doppia di Biella -. Noi siamo questi, fin dal primo giorno di allenamento e in partita: è quello che ci ha chiesto il coach ed è quello che facciamo giornalmente al “Campus”. Domenica siamo stati bravi a prendere l’inerzia e amministrare il vantaggio pur senza chiudere definitivamente la gara nel terzo e quarto periodo. Questo è un fattore sul quale possiamo migliorare». 

Vittorie così alimentano il livello di fiducia. «Certamente è utile anche per i ragazzi che possono capire quale sia la strada giusta per arrivare ai risultati: vigore e volontà – conclude il centro salernitano, classe 1997 -. Vincere è bello: una gara sola serve a poco. Dobbiamo continuare su questa strada. La vittoria contro Treviglio, inaspettata alla vigilia da certi punti di vista, deve essere il punto di partenza per cercare quella continuità, già contro l’Urania Milano domenica prossima, per far capire che l’Assigeco non rappresenta una semplice sorpresa ma una squadra valida, in grado di giocare e mettere in difficoltà ogni concorrente».

 

Ufficio Comunicazione e Stampa

UCC ASSIGECO PIACENZA

 

Gherardo Sabatini: sostanza e regia dell’UCC Assigeco Piacenza

Di Ufficio Stampa UCC Assigeco Piacenza

Pagina 1 di 1

15/10/2021

Gherardo Sabatini: sostanza e regia dell’UCC Assigeco Piacenza

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA 

 

Il primo successo in assoluto al “Biella Forum” conquistato domenica scorsa con decisione e tanta intensità dall’Assigeco è come un’iniezione di entusiasmo e fiducia nell’animo dei ragazzi di Stefano Salieri che, sbloccata la classifica, possono affrontare con la giusta dose di energia il difficile confronto di dopodomani al “PalaBanca” con Treviglio (palla a due alle 18). 

Una sfida di grande tradizione decennale, miscela di agonismo e ottimo basket che in questa stagione vede decisamente favorita la squadra allenata dagli ex Michele Carrea e Lollo Dalmonte. «Abbiamo avuto un assaggio in SuperCoppa della forza di Treviglio, una delle concorrenti che punta a vincere e che ha tutte le possibilità di lottare per le prime posizioni – avverte Gherardo Sabatini, play rossoblu -. Da parte nostra non ci deve essere alcun timore reverenziale, dobbiamo andare sul parquet con l’idea di mettere in gioco la nostra pallacanestro e la faccia tosta che ci contraddistingue per fare una partita di rilievo. La chiave della serata? Uno dei punti importanti può essere la necessità di frenare la transizione di Treviglio e la capacità di colpire con precisione da tre. Serve tantissima attenzione nella fase difensiva». 

L’assenza di Lorenzo Deri, ancora out per la “scavigliata” responsabilizza ulteriormente Gherardo Sabatini, cuore pulsante del gioco dell’Assigeco. «Mi sto calando sempre di più nel ruolo di “regia”, mi piace mandare a canestro i compagni di squadra – sottolinea il 27enne esterno bolognese, bravo a firmare 8 assist a gara nelle prime uscite -. Devo però crescere sotto il profilo della pericolosità offensiva aumentando la possibilità di segnare punti». 

La prova di domenica scorsa a Biella può essere di stimolo a tenere alto il livello del gioco anche contro un avversario di prima fascia, come Treviglio. «La vittoria di domenica serve a dare conferma tangibile della bontà della nostra prima parte di stagione condita da sensazioni positive, confermate dall’unità del gruppo – chiosa Gherardo Sabatini -. Stiamo bene in campo, abbiamo trovato tanta solidità da parte di DeVoe (25 punti con 9/12 al tiro) sul perimetro (al momento unico straniero Assigeco ndr) e di Guariglia sotto canestro (17 punti, 17 rimbalzi). Ci auguriamo sia un bel segnale per il prosieguo della stagione».

 

Ufficio Comunicazione e Stampa

UCC ASSIGECO PIACENZA

 

Commenti

PUBBLICITA'