Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti

Promo D : Il punto alla 15'ma giornata. Bentivoglio ed inseguitrici a gonfie vele

Capolista,Zola,Faro, Portuense ed Atletico volano stabili in quota

Pagina 1 di 1

21/12/2021

Promo D : Il punto alla 15'ma giornata. Bentivoglio ed inseguitrici a gonfie vele

Michele Genuario

Seguici su Facebook: DILETTANTI BO

 

Passione e Promozione.Il punto della Promo D alla seconda di ritorno. Le prime cinque a gonfie vele;

Bentivoglio devastante, Zola e Faro con un tris tengono il passo, cosi' come Portuense ed Atletico Castenaso.  

 

Il Bentivoglio,dopo il mezzo passo falso col Sesto  ne fa sei a Porretta , e comanda a a 41; alle spalle  Zola a 35, Faro a 32 e questo e' il podio . Portuense a 29, Atletico Castenaso a 25, Libertas CSP a 21 e Trebbo a 20, Osteria Grande e Sesto Imolese a 19, Fossolo a 17, Porretta a 16, Sasso Marconi a 10 , Funo a 8, e chiude la classifica l’Airone,  con 4 punti.

28 reti segnate , 2 vittorie esterne, nessun pareggio.

 

Andiamo sui campi….

 

Bentivoglio a mani basse sul Porretta ne fa sei senza pieta' al Cesare Sabattini, tre per tempo . Gara senza storia comandata sin dalle prime battute dai rossoblu'. Dopo 10 minuti e' Neri ha trovare il varco giusto e ad iniziare la goleada , poi dopo due minuti capitan Di Sisto mette l'ipoteca sul match, che alla mezzora  chiude il capocannoniere del torneo, Nicholas D'Este. Nella seconda frazione la squadra di Galletti non molla la presa ,tiene il suo ritmo alto e morde ancora con Cordoni, Teglia e l'immancabile Lipparini,come spesso chiamato  a sigillare il risultato.

 

Zola tiene il passo e al Filippetti batte il Funo. Gara in discesa per gli uomini di Mister Zaza che in avvio , al 2' di gioco sbloccano la partita con Cugino. La reazione ospite della squadra di Scagliarini  non punge e all'inizio del secondo tempo perde Chamudis, espulso, ed in inferiorita' numerica , al quarto d'ora della ripresa, nel giro di otto minuti , subisce una doppietta firmata da Gilli , della quale la prima rete su penalty, doppio colpo letale  che chiude definitivamente il match in favore della prima inseguitrice della capolista. 

 

Al Romagnoli di Gaggio Montano il Faro festeggia una bella vittoria davanti al proprio pubblico chiudendo nel modo migliore l'anno, saldo in terza ruota . La Libertas CSP di Evangelisti, ex del Faro, disputa una buonissima gara ed il primo tempo e' equilibrato con le due compagini tatticamente guardinghe e bloccate , che cercano invano il giusto pertugio per sbloccarla. Evangelisti riesce a chiudere i varchi della formazione di casa  che ben conosce e si va al riposo con le reti bianche, vanto inusuale per le ospiti che scendono al Romagnoli. Nella ripresa aumenta i giri la squadra di Cristian Cati sospinta anche dal campo amico e dopo tre occasioni , due delle quali esaltano Stanzani,  e' Mattia Lenzi a far esplodere il catino del Faro involandosi in contropiede e infilando l'estremo castellano in uscita. Il gol sblocca tutto e fa saltare gli schemi preordinati sino ad allora , gli ospiti si disuniscono e la reazione non porta al concreto, anzi , nel freddo del tramonto gaggese , allo scadere , Borgognoni, ed ancora il fuoriclasse locale , Mattia Lenzi chiudono con un tris la partita.

 

Nell'anticipo di sabato ,al Trebbo Stadium, in mezzo alla nebbia, sono i colori rossoneri della Portuense di Baiesi ad uscire vincitori, in una gara dove si registra un tempo di marca per ciascuna delle due compagini.

E' la Portuense a fare la partita al pronti via, giovane fresca e spumeggiante soprattutto sulle linee esterne detta manovre ampie ed avvolgenti che consentono due inserimenti importanti prima a Pierfederici e poi a Mazzoni e cosi' gli ospiti ferraresi costruiscono un doppio vantaggio che gli consentira' la gestione del match. Al rientro il Trebbo comincia la sua reazione che non riesce a trovare nel tempo giusto la riduzione dello svantaggio per riacciuffare la partita, cosa che avviene solo nel recupero, quando Mezgour , tra una nebbia sempre piu' fitta,  viene fallosamente contrastato in area ferrarese  ed il Direttore assegna il penalty alla squadra di Mister Melotti , che il neo acquisto Sene Dame realizza, per il triplice fischio che vede i tre punti andare verso Portomaggiore.

 

Al Felsina Stadium l'Atletico Castenaso con una gara molto solida porta via la posta piena davanti ad un Fossolo che tuttavia disputa un grande match. Partita emozionante che vede i padroni di casa di Mister Santaniello partire forte e sfiorare il gol con Faggioli, ma l'Atletico di Gianni Mazzoni risponde colpo su colpo e Meacci sfiora la rete sottoporta. Poi e' Fernandes ad  innescare Stefano Crisci con una bella apertura, l'asso vastese si incunea e salta tre uomini in difesa e a chiudere batte Musiani nell'angolino realizzando una prodezza che porta in vantaggio il Fossolo . La reazione dell'Atletico e' immediata ed Arcesilai , conquistato un pallone sulla mediana , con un fendente dalla lunga distanza  batte Siracusa e trova il pareggio. Si va al riposo sull'1 a 1.  Crisci da una parte e Semprini dall'altra danno spettacolo ed emozioni alla gara che con ribaltamenti di fronte si mantiene in equilibrio sino quasi alla fine. Ma poi Davide De Brasi mette la testa su una sciabolata di Semprini a spiovere e la palla arriva a Matteo Cornacchia che a pochi centimetri dalla linea di porta la arpiona il tanto che basta ad insaccare, per il fischio finale e la vittoria dell'Atletico di Gianni Mazzoni in una giornata in cui alla grande prova del Fossolo i blaugrana dimostrano la consistenza e lo spessore di sempre. 

 

Al Balducci festa per il Sesto Imolese nel proprio fortino. La squadra di Andrea Merenda dopo aver rasentato l'impresa a Bentivoglio riesce a mettere sotto con un 3 a 2  il Sasso Marconi in una gara per nulla scontata dove i gialloblu' di Mister Collina mettono alla frusta la formazione sestese che fa scendere in campo Damiano Capone neo super acquisto. Primo tempo di marca rossoblu' dove alla mezzora Conti sblocca il match e dopo dieci minuti, il raddoppio di Visani manda  al riposo il Sesto sul doppio vantaggio. La ripresa vede la reazione del Sasso Marconi con Mazzocchi che in apertura riduce il risultato ma poi ovazione per bomber Capone che bagna al meglio l'esordio e la vittoria  in rossoblu' davanti  ai propri nuovi tifosi, andando sul 3 a 1. Ma il Sasso non molla e va ancora in gol con  La Porta fissando il 3 a 2 finale per i padroni di casa.

 

Osteria Grande al cardiopalma, riagguanta e ribalta il primo dei match decisivi del girone di ritorno, battendo l'Airone a fil di sirena per 3 a 2  in un match pieno di emozioni e colpi di scena. Gara complicata alla vigilia per la squadra guidata da Michele Marrese obbligata alla vittoria e la partita si mette subito in discesa; pronti via e neanche il tempo di sistemarsi in campo che da un fallo laterale nella zona del vertice d'area Dongellini la scaraventa al centro dove Michele Genuario, con una splendida sforbiciata, spalle alla porta realizza un capolavoro, battendo l'incredulo Iandolo. Sembra facile, fin troppo e l'Airone si mostra ben oltre i propri 4 punti da fanalino di coda, iniziando la danza con un primo tempo da manuale. A testa bassa i giallo viola si riversano nella metacampo biancoblu' ove vi permarranno per tutto il tempo. L' Osteria prova a gestire , ma il gol del vantaggio la fa troppo rilassare e senza mordente rischia pericolosamente.E cosi' gli ospiti prendono campo, le manovre dell'Airone sono velocissime, corte, compatte, in piena sintonia tra mediana ed attacco dove Soltana, Pasquini e Paolo Rosetti fanno vedere i sorci verdi alla difesa di casa. E' al 25'mo lo stesso Rosetti ruba palla alla difesa dell'Osteria si incunea per linee centrali e batte Leoni.E' il pareggio. Ma l' Airone non si accontenta e pigia ancora sul gas in un monologo a tutto campo che ancora uno scatenato Rosetti concretizza, trasformando chirurgicamente un piazzato al 43'mo, cosi da portare l'Airone al riposo meritatamente in vantaggio.

Nell' intervallo Mister Marrese scuote energicamente l'Osteria che rientra in campo trasformata, vogliosa di riscatto, fortemente motivata , tanto da disputare 45 minuti di straordinaria e memorabile intensita'. L'Airone cala il suo volo, ha speso molto nella prima frazione, e la spinta biancoblu' lo costringe nella propria meta' campo, in area giallo viola si accendono mischie furibonde, Sanso sale in cattedra e guida l'Osteria . Cane' coglie subito il montante di testa, prosegue l'assedio ,e al 21' bella manovra biancoblu' sulla catena di sinistra e palla a Matteo Martelli che si aggiusta e fa partire un diabolico destro che si insacca sotto la traversa firmando il pari. L 'Osteria insiste, vuole fermamente e fortemente la vittoria e si butta a capofitto; negli ultimi minuti si gioca in una sola area, e dopo un miracolo di Leoni, nell'unica sortita ospite della ripresa, El Chabouchi, buttato da Marrese nella mischia, all'ultimo giro di lancette, a pochi passi dalla porta viene contrastato e per il Direttore di gara e' penalty, che Genuario, il mancino di Gravina, trasforma con estrema precisione ribaltando la partita .

Per l' Airone comprensibile amarezza finale ed un grande primo tempo che pero' non basta contro l' Osteria tutto cuore di oggi , ma che fa ben sperare per il girone di ritorno della squadra bolognese, oggi davvero in gran spolvero.

Grande prova di intensita' e carattere per i biancoblu' che possono ora festeggiare il periodo natalizio nel modo migliore e piu' sereno possibile, prima di affrontare un altro match clou salvezza, a Funo, il 9 gennaio.

 

Arriva la terza di ritorno. 

 

Spiccano, per il 9 di gennaio , gli incroci tra le prime sei ; sorprese dietro l'angolo con l'anno nuovo ?? Bentivoglio-Faro, Portuense-Zola e Libertas CSP- Atletico Castenaso.

 

Passione e Promozione prende la pausa di fine anno ed augura a tutto il movimento dei dilettanti ed al girone D di promozione

Buon Natale e felice Anno Nuovo

 

 Gianfilippo Rossi 

  Redazione ERS  

Commenti

PUBBLICITA'