Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley | Naz.li Maschile

Cus Bologna, il volley maschile si qualifica per la fase finale dei Cnu

Di Ufficio Stampa Cus Bologna

Pagina 1 di 1

25/03/2022

Cus Bologna, il volley maschile si qualifica per la fase finale dei Cnu

                                                                                                                                                                                                               Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA

 

 

Il Cus Bologna strapazza anche il Cus Ferrara - 3-0 (25-15, 25-18, 25-23) - e si qualifica per la fase finale dei Campionati Nazionali Universitari in programma a maggio a Cassino. Un altro passo avanti per lo sport universitario che, soprattutto nel volley maschile, ha potuto contare su due ingressi eccellenti. Figure di spessore internazionale che hanno accettato, orgogliosamente, idea di difendere l'onore e il prestigio dell'Universita'  di Bologna. Il coach, Claudio Rifelli, e il direttore tecnico, Andrea Brogioni, non hanno bisogno di presentazioni: le loro esperienze a livello nazionale e internazionale sono un biglietto da visita e una garanzia per il team universitario che potra'  contare sulla loro assoluta competenza.

Claudio e Brogio rappresentano due valori aggiunti, un salto di qualita'  per una squadra, quella di pallavolo maschile, che vorrebbe ripetere l'esperienza delle ragazze che, nel 2019, a Lodz, sono salite sul tetto dell' Europa. Il progetto dell'Universita'  e del Cus Bologna parte da lontano, ma l'idea è  quella di riuscire a coronare questo sogno in tempi brevi.

La partita con il Cus Ferrara - racconta Rifelli -  andata via veloce. Forse pensavamo che fosse più difficile. Invece siamo sempre stati avanti nel punteggio e, soprattutto, in controllo. Ci siamo qualificati per le finali. Difficile dire cosa potremo fare perchè tutti, alla fine, partiranno per vincere. Noi abbiamo una buona squadra, ben amalgamata, che si conosce bene. Forse non abbiamo delle stelle assolute, ma possiamo contare su un complessivo livello di eccellenza e un grande equilibrio.

Guarda al futuro con fiducia e ottimismo, Claudio. Credo che il nostro direttore tecnico sia gia' alla ricerca di eventuali rinforzi. Di atleti magari che siano sfuggiti dai nostri radar. In ogni caso sono ben contento di allenare un gruppo di ragazzi che sono anche amici. Inoltre come concordato con la Direzione Sportiva ci sara'  un lavoro di avvicinamento ai CNU che sara'  fondamentale a livello tattico e per cementare lo spirito di gruppo.

Soddisfatto anche Andrea Brogioni. "Le sensazioni sono positive perchè, almeno sulla carta, la sfida era difficile, come tutte le gare dentro o fuori. Sento molta voglia di partecipare, di esserci. Avverto tanto entusiasmo. Abbiamo uno staff di prim'ordine. Ovviamente Claudio Rifelli ha sempre fatto bene ovunque abbia allenato, ma anche le persone che gli sono attorno sono di valore. Resta da capire cosa potra'  combinare la squadra a Cassino. Cominciamo con il dire che esserci sara'bello. Poi ci saranno tante variabili. Siamo contenti perchè per questa avventura sono stati 26 i ragazzi che avevamo da scegliere. E chi non è riuscito a venire, per input della sua societa', ha mandato comunque messaggi bellissimi. Vediamo se, da qui a Cassino, ci sara'  la possibilita' di migliorare ancora il gruppo. Sarebbe figo. Intanto arrivare a Cassino ¨ un buon punto di partenza di un gruppo che dimostra di essere orgogliosamente attaccato all'Università di Bologna.

La squadra del Cus Bologna era composta da Luca Gherardi (Scienze Motorie), Samuel Frascio (Statistica), Pietro Poloni (Medicina), Matteo Baroni (Scienze Motorie), Marcello Marcoionni (Agraria), Saverio Faiulli (Ingegneria), Lorenzo Orio (Scienze Motorie), Fabio Pieroni (Scienze Motorie), Stefano Bonatesta (Filosofia), Matteo Mazzotti (Scienze Motorie) e Matteo Carigi (Ingegneria).

 

Ufficio Stampa

Cus Bologna asd

Commenti

PUBBLICITA'