Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Raggisolaris Faenza - New Flying Balls Sinermatic Ozzano un derby che vale la stagione

Di Marco Rivola

Pagina 1 di 1

29/04/2022

Raggisolaris Faenza  -  New Flying Balls  Sinermatic Ozzano un derby che vale la stagione

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Raggisolaris Faenza  -  New Flying Balls  Sinermatic Ozzano un derby che vale la stagione

Quarantotto ore poco più alla supersfida del PalaCattani. Domenica 1° Maggio con palla a due alle ore 18:00 la Sinermatic Ozzano sfiderà la Raggisolaris Faenza, principale inseguitrice in classifica della squadra di coach Loperfido ed unica squadra che ad oggi potrebbe negare la post season ad una fra Imola, Senigallia e la stessa formazione biancorossa.

Per i New Flying Balls si tratta di una partita chiave. Partiti con l’obiettivo di salvarsi senza soffrire, un cammino splendido al di sopra di ogni aspettativa ha portato la troupe di coach Loperfido a presenziare fra le magnifiche otto per tutto l’arco della stagione, e raggiungere la salvezza anticipata matematica con quattro turni di anticipo. Da quel momento le “Palle Volanti” di “Ozzangeles” hanno potuto concentrarsi sul raggiungere quello che all’inizio era solo un sogno, ovvero l’ingresso ai play-off. La difficoltà del calendario non ha aiutato, e la Sinermmatic è incappata in due stop consecutivi contro Roseto e ad Imola, ma Domenica al Palacattani troverà la principale rivale per questo sogno, Faenza.

La Raggisolaris, che nell’autunno scorso ha alzato al cielo la Supercoppa di categoria, è una delle formazioni più in forma del momento, è reduce da sette vittorie consecutive che l’hanno proiettata in due mesi dalla zona play-out al nono posto in scia delle tre sorprese di questo campionato (le già citate Imola, Senigallia ed Ozzano).

All’andata la Sinermatic, a pochi giorni da uno stop forzato per via del covid, riuscì a sconfiggere la formazione di coach Garelli 94-86 grazie ad una immensa prestazione di squadra e nonostante le assenze di Bonfiglio e Lasagni. Da quella partita Faenza ha un po’ modificato il proprio roster: Aromando, all’epoca appena approdato in neroverde, è entrato definitivamente negli schemi di Garelli, Molinaro è andato a rafforzare il settore lunghi mentre Morara e Ugolini hanno lasciato la compagnia accasandosi ad Ozzano il primo e Livorno il secondo. Per il resto la Raggisolaris ha diversi elementi da tenere sotto la lente d’ingrandimento, come Vico, Siberna, Petrucci, il play Ballabio, il giovane Reale. Tutti elementi che stanno contribuendo alla rimonta faentina in classifica.

E coach Giuliano Loperfido aveva ragione quando alla vigilia del Derby contro Imola disse: “ci aspettano tre finali, una partita più difficile dell’altra”. La prima non è andata come si voleva. Ora la Sinermatic ha una seconda occasione per staccare il pass per la post season. Vincere a Faenza significherebbe matematica certezza di entrare nelle otto; perdere, rimanderebbe ogni discorso all’ultimo match complicando notevolmente la questione in quanto poi non si diventerebbe più padroni del proprio destino, anche in caso di vittoria contro Cesena.

Appuntamento sul campo, il parquet del PalaCattani. Si gioca come detto Domenica 1 Maggio, alle 18:00, sotto la direzione dei signori Fusari della provincia di Pavia e Di Pilato della provincia di Milano. Il match sarà visibile per gli abbonati sulla piattaforma streaming LNP Pass, ma ancora una volta i biancorossi avranno bisogno del supporto del proprio pubblico, che pochi giorni fa in quel di Imola non ha fatto per nulla sentire la propria mancanza.

 

Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

Raggisolaris Faenza vs New Flying Balls Sinermatic Ozzano 80 – 58

Di Marco Rivola

Pagina 1 di 1

02/05/2022

Raggisolaris Faenza  vs New Flying Balls Sinermatic Ozzano  80 – 58

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

SINERMATIC, A FAENZA UNA SERATA DA INCUBO

Raggisolaris Faenza  vs New Flying Balls Sinermatic Ozzano  80 – 58

Parziale: 21-8; 36-27; 64-49

FAENZA: Siberna 6, Vico 9, Ballabio 5, Poggi 10, Reale 7, Molinaro 14, Petrucci 13, Aromando 16, Mazzagatti, Rosetti ne – All. Garelli; Vice Lilli

OZZANO: Landi ne, Folli 4, Morara, Iattoni 6, Galletti 2, Cisbani, Klyuchnyk 14, Chiappelli 7, Barattini 4, Ceparano 2, Bonfiglio 10, Lasagni 9 – All. Loperfido; Vice Pizzi

Arbitri: Fusari (PV) – Di Pilato (MI)

Note: Spettatori: 500 circa; falli tecnici a Vico (Faenza) al 28’), Klyuchnyk (Ozzano) al 18’ e alla panchina di Ozzano al 29’; fallo antisportivo a Barattini (Ozzano) al 29’. Usciti per falli: Folli (Ozzano) al 36’, Vico (Faenza) al 38’

Serataccia Flying al PalaCattani. I New Flying Balls escono sconfitti con una pesante passivo, 80-58 il finale, compromettendo enormemente la conquista di un posto nei prossimi play-off.

Che la serata non fosse delle migliori lo si è visto già in avvio, quando dopo i primi 5 minuti tutto sommato equilibrati (7-4 romagnolo dopo 5 minuti) i padroni di casa hanno preso il largo fino al 21-8 alla prima frazione, sfruttando la meglio le conclusioni del trio Siberna-Molinaro-Aromando e punendo ogni disattenzione difensiva ozzanese.

Parziale che si fa più pesante in avvio di secondo quado, quando Faenza spinta da Vico vola a +20 (28-8) al minuto 11. La Sinermatic, fino a quel momento molto contratta, riesce a sbloccarsi, e trascinata dal duo Bonfiglio-Lasagni trova un importante parziale di 2-15 per il -7 ozzanese al minuto 16 (30-23). Ballabio e Molinaro dall’altra parte fanno la voce grossa dopo il time out obbligato per coach Garelli, e Faenza scappa nuovamente sul +16 (36-23). Nel finale di quarto i canestri importanti di Klyuchnyk mantengono viva Ozzano, che va all’intervallo lungo sotto si 9 lunghezze sul 36-27.

Ma è nel 3° quarto che la Sinermatic rientra definitivamente in partita, illudendo gli oltre 50 ozzanesi al seguito. Chiappelli e Klyuchnyk permettono alla squadra di coach Loperfido di trovare addirittura il -1 al minuto 26 (45-44); ma dopo questo break ozzanese, arriva la zampata decisiva per il team di coach Garelli, con i Flying Balls che perdono per infortunio prima Bonfiglio (caviglia) poi Chiappelli: sul 52-47 Faenza in 120 secondi un antisportivo e un tecnico generato da alcune fischiate dubbie generano un parziale di 12-2 che fanno volare Faenza fino al +15 all’ultimo intervallo (64-49).

Nell’ultimo quarto una Sinermatic nervosa ed imprecisa non riesce più a rientrare in partita e non riesce nemmeno a difendere la differenza canestri rispetto al match d’andata. Faenza vola fino al +24 e nel finale il primo canestro in B del giovane under Galletti fissa il punteggio sull’80-58 finale. Faenza vince, stravince, e capovolge lo scontro diretto. Per Ozzano tanto amaro in bocca.

Per i New Flying Balls ora per accedere ai play-off servirà una vittoria con contemporanea sconfitta di Faenza in quel di Civitanova domenica prossima, 8 maggio, quando tutti i match si giocheranno in contemporanea alle ore 18:00.

 

Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

 

Raggisolaris Faenza 80 Sinermatic Ozzano 58

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

01/05/2022

Raggisolaris Faenza 80  Sinermatic Ozzano 58

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA     

 

Raggisolaris Faenza ad una vittoria dal settimo posto

E adesso i play off sono ad una vittoria. La grandissima prestazione contro Ozzano permette ai Raggisolaris di essere padroni del proprio destino: vincendo domenica a Civitanova Marche i faentini chiuderebbero al settimo posto, grazie alla migliore differenza canestri proprio con Ozzano e anche in caso di classifica avulsa con arrivo a tre squadre. Vincere nelle Marche allungherebbe inoltre a nove la striscia di vittorie consecutive e sarebbe la più lunga nella storia della società in B (la precedente di 8 risale alla stagione 2018/19) Una gara che non andrà però sottovalutata, perché in caso di ko finirebbero noni. Del match contro Ozzano c’è poco da dire, anzi, una sola parola: pazzeschi!

In un PalaCattani vestito a festa, i Raggisolaris entrano in campo con grandissima determinazione, mostrando subito di voler vincere ad ogni costo. Ozzano viene aggredita sin dalla prima azione ed infatti dopo pochi minuti si trova sotto 8-18. I Raggisolaris sono perfetti in difesa e colpiscono in attacco: memorabile è la tripla segnata da Aromando allo scadere del primo quarto a 4 decimi dalla sirena per il 21-18, nata da un passaggio dalla rimessa laterale. L’attacco continua a girare a meraviglia e all’11’ Vico dalla lunetta firma i liberi del 28-8. La Sinermatic reagisce a suon di triple piazzando un break di 15-2 per il 23-33 poi Faenza riprende in mano le redini del match, arrivando all’intervallo avanti ‘soltanto’ 36-27: troppo poco per quello mostrato nel primo tempo per merito anche di Ozzano.

La Sinermatic riacquista fiducia e con Folli raggiunge il 44-45, ma proprio in questo momento si vede il carattere dei Raggisolaris. Una simile rimonta sarebbe potuta essere un duro colpo a livello psicologico e invece la squadra reagisce difendendo alla grande e attaccando con intelligenza. Tra i mattatori c’è Petrucci con due triple consecutive che valgono il 70-51 ad inizio ultimo quarto, break che chiude i conti, perché poi i faentini non perdono mai lucidità toccando anche l’80-54. Nel finale c’è spazio anche per Mazzagatti e Rosetti che partecipano pure loro a questa grande giornata.

Raggisolaris Faenza 80  Sinermatic Ozzano 58

(21-8; 36-27; 64-49)

FAENZA: Mazzagatti, Siberna 6, Vico 9, Ballabio 5, Poggi 10, Reale 7, Molinaro 14, Petrucci 13, Aromando 16, Rosetti. All.: Garelli

OZZANO: Landi ne, Folli 4, Morara, Iattoni 6, Galletti, Cisbani ne, Klyuchnyk 14, Chiappelli 7, Barattini 4, Ceparano 2, Bonfiglio 10, Lasagni 9. All.: Loperfido

ARBITRI: Fusari e Di Pilato

NOTE. Uscito per falli: Folli

 

Area Comunicazione e Stampa

Raggisolaris Faenza 

Luca Del Favero

Presentazione partita Raggisolaris Faenza - Sinermatic Ozzano

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

30/04/2022

Presentazione partita Raggisolaris Faenza - Sinermatic Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Presentazione partita Raggisolaris Faenza - Sinermatic Ozzano

CON OZZANO I RAGGISOLARIS SI GIOCANO L’ACCESSO AI PLAY OFF

Ottanta minuti per centrare i play off. I Raggisolaris sono pronti a giocarsi nelle restanti due partite di regular season l’accesso ai quarti di finale con Imola, Senigallia e Ozzano e avranno il destino nelle loro mani. Ribaltando infatti domenica (ore 18, PalaCattani) il -8 dell’andata con i New Flying Balls e vincendo a Civitanova Marche nell’ultima giornata, sarebbero matematicamente ai play off. 

Un obiettivo prestigioso che arriverebbe dopo una striscia di nove vittorie consecutive (la migliore in serie B nella storia dei Raggisolaris), ma non semplice da raggiungere, perché Ozzano non potrà permettersi passi falsi: vincendo infatti conquisterebbe matematicamente i play off.

Per l’occasione è stata concessa alla società l’opportunità di riaprire la curva che sarà riempita con i ragazzi della Raggisolaris Academy.

I biglietti si possono acquistare on line sul circuito Live Ticket oppure domenica dalle 16.30 alla biglietteria del PalaCattani.

L’AVVERSARIO La Sinermatic è una delle squadre rivelazione della stagione, sempre in zona play off sin dalla prima giornata per merito di coach Giuliano Loperfido, che è riuscito a far giocare al meglio un gruppo di giocatori rivoluzionato durante l’estate.

Il miglior realizzatore dei bolognesi è Dimitri Klyuchnyk con 15.3 punti, uno dei tanti ex di turno del match, seguito dal play Simone Bonfiglio con 11.5, e dall’ala Gioacchino Chiappelli con 10.6 punti, in maglia Raggisolaris dal 2017 al 2019. Viaggia costantemente in doppia cifra (10.3 punti) anche l’under classe 2001 Alessandro Ceparano, guardia\ala in grado di decidere le partite con le sue giocate.

Altri giocatori d’esperienza sono la guardia\ala Matteo Folli, autore di 19 punti all’andata, la guardia Simone Lasagni, ottimo tiratore, e il play Marco Barattini, classe 2000. Completano l’elenco degli ex di turno l’ala Riccardo Iattoni, a Faenza dal 2016 al 2018 e dal 2020 al 2021, e l’ala\pivot Marco Morara, che ha lasciato i Raggisolaris a gennaio per ritornare ad Ozzano dove ha fino ad ora giocato soltanto due partite a causa di una frattura composta al malleolo tibiale della caviglia sinistra, infortunio occorsogli a febbraio. Nel roster ozzanese ci sono anche il play Jacopo Landi (2004), l’ala Nicola Cisbani (2004) e l’ala\pivot Riccardo Galletti (2003).

I PRECEDENTI STAGIONALI Match molto combattuto nonostante le tante assenze da entrambe le parti (Lasagni, Bonfiglio e Landi per Ozzano e Morara per Faenza), decisosi nei minuti finali. I Raggisolaris riescono a rimontare 13 punti subendo poi il break decisivo a 1'18'' dalla fine quando si trovano ad inseguire 83-88, a causa anche di alcuni tiri ben costruiti ma non andati a segno. Il migliore realizzatore dei faentini è stato Ballabio con 14 punti, mentre per i bolognesi il top scorer è stato Folli con 19

Quella di domenica sarà l'ottava sfida tra Raggisolaris e New Flying Balls, incontratesi im C Silver e in serie B: il bilancio è di 4-3 per i faentini.

IL PREPARTITA “Quella di domani sarà una partita importantissima per entrambe – sottolinea Iacopo Monteventi, secondo assistente di coach Garelli -, perché Ozzano vincendo sarebbe matematicamente ai play off e noi con una vittoria potremmo continuare il nostro percorso per raggiungere un posto tra le prime otto. Sarà quindi un match intenso e molto combattuto.

Conosciamo molto bene i nostri avversari, soprattutto molti loro giocatori come Iattoni, Chiappelli, Morara e Klyuchnyk che hanno vestito la maglia dei Raggisolaris. Dovremo essere bravi a contenere le iniziative personali dei singoli e il gioco in transizione, perché sia con i lunghi che con gli esterni, Ozzano riesce ad essere pericolosa e a costruire tiri nei primi secondi delle azioni. Inoltre bisognerà a difesa schierata bloccare i loro tiratori: la Sinermatic è infatti una delle poche squadre del girone a poter schierare un quintetto con tutti i giocatori in grado di far male da sotto e da fuori.

Mai come in questa occasione avremo bisogno del nostro pubblico e sono certo che sarà più caldo e appassionato del solito”.

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Raggisolaris Faenza

 

Raggisolaris Faenza - I nostri avversari New Flying Balls Sinermatic Ozzano

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

28/04/2022

Raggisolaris Faenza - I nostri avversari New Flying Balls Sinermatic Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA 

 

Raggisolaris Faenza - I nostri avversari New Flying Balls Sinermatic Ozzano

Ozzano: una squadra di talento con ben quattro ex Raggisolaris

La Sinermatic è una delle squadre rivelazione della stagione, sempre in zona play off sin dalla prima giornata per merito di coach Giuliano Loperfido, che è riuscito a far giocare al meglio un gruppo di giocatori rivoluzionato durante l’estate. Proprio l’accesso tra le primo otto è diventato l’obiettivo della stagione.

Il miglior realizzatore dei bolognesi è Dimitri Klyuchnyk con 15.3 punti, uno dei tanti ex di turno del match, seguito dal play Simone Bonfiglio con 11.5, e dall’ala Gioacchino Chiappelli con 10.6 punti, in maglia Raggisolaris dal 2017 al 2019. Viaggia costantemente in doppia cifra (10.3 punti) anche l’under classe 2001 Alessandro Ceparano, guardia\ala in grado di decidere le partite con le sue giocate.

Altri giocatori d’esperienza sono la guardia\ala Matteo Folli, autore di 19 punti all’andata, la guardia Simone Lasagni, ottimo tiratore, e il play Marco Barattini, classe 2000. Completano l’elenco degli ex di turno l’ala Riccardo Iattoni, a Faenza dal 2016 al 2018 e dal 2020 al 2021, e l’ala\pivot Marco Morara, che ha lasciato i Raggisolaris a gennaio per ritornare ad Ozzano dove ha fino ad ora giocato soltanto due partite a causa di una frattura composta al malleolo tibiale della caviglia sinistra, infortunio occorsogli a febbraio.

Nel roster ozzanese ci sono anche il play Jacopo Landi (2004), l’ala Nicola Cisbani (2004) e l’ala\pivot Riccardo Galletti (2003).

I PRECEDENTI STAGIONALI Match molto combattuto nonostante le tante assenze da entrambe le parti (Lasagni, Bonfiglio e Landi per Ozzano e Morara per Faenza), decisosi nei minuti finali. I Raggisolaris riescono a rimontare 13 punti subendo poi il break decisivo a 1’18” dalla fine quando si trovano ad inseguire 83-88, a causa anche di alcuni tiri ben costruiti ma non andati a segno. Il migliore realizzatore dei faentini è stato Ballabio con 14 punti, mentre per i bolognesi il top scorer è stato Folli con 19

Quella di domenica sarà l’ottava sfida tra Raggisolaris e New Flying Balls, incontratesi im C Silver e in serie B: il bilancio è di 4-3 per i faentini.

 

Area Comunicazione e Stampa

Raggisolaris Faenza

Luca Del Favero

Commenti

PUBBLICITA'