Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNC

Pallacanestro Molinella - Virtus Intech Imola 76-77

Di Carlo Dall'Aglio

Pagina 1 di 1

13/05/2022

Pallacanestro Molinella  - Virtus Intech Imola 76-77

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA  

 

IL CUORE OLTRE L’OSTACOLO

Serie C Gold

Playoff Quarti di finale GARA 2

Pallacanestro Molinella  - Virtus Intech Imola 76-77

(parziali: 19-26 / 42-40 / 61-59)

Pallacanestro Molinella: Guazzaloca 6, Brandani 8, Cobianchi ne, Labovic 2, Zanetti 2, Gianninoni 23, Bonanni 15, Bacilieri, Montaguti 4, Nanni ne, Zhytariuk 16. All: Castaldi

 Virtus Intech Imola : Nucci 6, Galassi 12, Castelli ne, Aglio 10, Carella, Magagnoli 2, Ranocchi 9, Diminic 21, Biavati ne, Seskus 17, Savino ne. All:Regazzi

Arbitri: Albertazzi e Culmone

Con la vittoria ed il conseguente 2-0 ai danni di Molinella, l’Intech Virtus Imola festeggia la qualificazione alle semifinali playoff 2021/2022. E sarà “super sfida” contro la Fulgor Fidenza.

Ma è stata tutt’altro che una passeggiata, come era ampiamente previsto dallo staff tecnico imolese: Molinella aveva la possibilità di regalarsi e di regalare ai propri (tanti) tifosi un altro passo storico, puntando a gara3. E ha lottato fino a 3 secondi dalla fine per ottenere questo traguardo che, vista la partita, sarebbe anche stato meritato. Ma lo sport è anche questo: le lacrime amare di Mattia Bonanni a fine gara hanno raccolto gli applausi consolatori di tutti i presenti, uniti nel rendere omaggio ad un ventenne che, dopo un’altra ottima prestazione personale, ha sbagliato gli ultimi (decisivi) liberi a tempo quasi scaduto. 

Quello che conta per la Virtus è la vittoria numero 2 nella serie e la conseguente qualificazione alla semifinale contro Fulgor Fidenza. Con la consapevolezza di non aver certamente disputato un match memorabile, anzi. E con la certezza che d’ora in poi, servirà alzare notevolmente il ritmo e la precisione al tiro, tornando agli standard stagionali. Perchè Fidenza ora è un ostacolo che non spaventa, ma che impensierisce i gialloneri, giunti a 4 passi dalla promozione in serie B.

 

Eppure l’Intech comincia bene, come sempre, nell’approccio al match, chiudendo 26-19 il primo quarto, con Seskus già a quota 6 punti (2 triple), Diminic (8), Aglio (6) e la coppia Ranocchi e Galassi con una tripla a testa. Dall’altra parte Molinella propone Zhytariuk (7) e Gianninoni (6) che vivrà un secondo quarto da protagonista assoluto (10 punti, 16 complessivi prima dell’intervallo). Il 2° parziale è totalmente a favore dei padroni di casa che acquisiscono fiducia seguendo il proprio play. Seskus arriva a quota 12 punti prima della pausa lunga, ma i compagni non hanno bottini di rilievo (Diminic 8, Aglio 7, i più prolifici). Ci si ferma sul 40-42 per Molinella.

Nel 3° quarto è palese la tensione dovuta alla posta in palio, anche se non si registrano (per fortuna) contrasti, proteste o falli particolarmente scorretti. C’è un grande agonismo, con i padroni di casa che attuano il pressing alto fin dalla rimessa sotto canestro, mettendo in difficoltà i gialloneri in diverse occasioni. La difesa imolese è come sempre compatta e solida, ma viene superata dalle triple e dai liberi di Bonanni (9 nel frangente). L’Intech risponde con le triple di Nucci e Galassi, i liberi di Ranocchi e i 7 punti di Diminic. All’ultimo intervallo breve ci si arriva ancora sul -2 (59-61) dopo un parziale equilibrato (19-19).

L’ultimo quarto vede vera battaglia, nella bolgia tra caldo e tifo da ambo i lati, con Molinella che tenta il tutto per tutto e Imola che cerca di bissare il successo di 4 giorni prima.

Il parziale è intenso e vive parecchi sprazzi da una parte e dall’altra ed il racconto del finale thrilling è racchiuso negli ultimi 3’ di partita.

Sul 71-72 per i locali, fallo tecnico alla panchina della Virtus Imola, con errore dalla lunetta di Zhytariuk

Zhytariuk fa 2/2 dalla lunetta dopo il fallo di Aglio (71-74 a 2’50” dalla fine). Fallo tecnico a Bonanni, ma dalla lunetta Galassi sbaglia a 2’38”. Seskus si butta in penetrazione e infila il filtrante per Diminic che finge di attaccare il ferro, prima di scaricare per Aglio dall’angolo sinistro: dall’arco il capitano brucia la retina per il pareggio che, moralmente, è fondamentale per la Virtus (74-74 a 2’25” dalla sirena). Fallo dubbio di Ranocchi in tuffo su Zhytariuk che segna i 2 liberi (74-76), Galassi sbaglia la tripla, dall’altra parte Montaguti prende il ferro, con rimbalzo di Zhytariuk a 1’25”: Bonanni si butta in penetrazione e scarica per Guazzaloca che allo scadere dei 24” tira da dieci metri, colpendo il ferro. E’ Montaguti il più preciso a rimbalzo a 1’ dalla sirena e Molinella ha il terzo possesso consecutivo: Guazzaloca fa trascorrere il tempo e allo scadere non trova vie semplici per tirare in area ed è costretto ad alzare una strana palombella che non arriva nemmeno al ferro. Aglio strappa la palla e lancia il contropiede per Galassi che allunga per Ranocchi che arriva fino al tabellone ma è chiuso e deve scaricare a Galassi che dopo una finta pesca il jolly per Mise Diminic che è libero frontalmente al canestro, dietro all’arco dei 3 punti a 50” dalla sirena: la sua conclusione è (oltre che decisiva per la vittoria) spettacolare: solo retina per il totem croato che raggiunge e supera ancora una volta quota 20 punti personali (21, per la precisione). E’ il 77-76 che poi non si schioderà fino alla fine. Dopo il timeout, Guazzaloca tenta la tripla ma il tiro è corto, Montaguti prende il rimbalzo ma l’arbitro ferma l’azione per il superamento dei 24” a disposizione dei padroni di casa. Imola ha la palla per chiudere il match, con un “budget” di 33” da gestire prima della sirena: Seskus e Galassi “addormentano” la palla fino all’accelerazione del lituano che innesca Diminic, ma il  pivot sbaglia da sotto, regalando gli ultimi 11” di speranza ai padroni di casa. Dopo il timeout di coach Castaldi, la palla è nelle mani (ovviamente, visto il talento) della coppia Gianninoni e Bonanni che tenta la penetrazione sul versante sinistro, ma Aglio stoppa il tiro. Rimessa da sotto canestro per Molinella: Guazzaloca cerca con lo sguardo i suoi tiratori e pesca Bonanni nell’angolo destro: il folletto di casa finge il tiro dall’arco per poi attaccare la linea di fondo: Ranocchi ci mette il ginocchio e commette il fallo che manda l’avversario in lunetta a 3 secondi dalla sirena. In una bolgia clamorosa, Bonanni si ritrova tutto il peso sulle spalle e ha particolarmente sfortuna dalla linea della carità. Il primo errore vede la palla rotolare sul ferro prima di uscirne. Il secondo, un vero e proprio macigno, danza sul ferro e contro la tabella, facendo, tra l’altro, trascorrere i rimanenti secondi prima della sirena. 

Che arriva inesorabile. 

Ed è festa grande per tutti i (tanti) tifosi imolesi giunti a Molinella. E’ festa per il 2-0. E’ festa per l’approdo alle semifinale playoff.

Tanti applausi anche nei confronti dei ragazzi di Molinella che non si sono mai arresi in un match in cui hanno battagliato alla pari contro una delle corazzate del campionato. Applausi per i due “baby fenomeni” Jacopo Gianninoni e Mattia Bonanni che hanno ammaliato i tifosi locali con tante giocate di classe, impensierendo non poco i gialloneri.

Intech che, evidentemente, non offre la miglior prestazione della propria stagione, ma che è stata in grado, prima, di reggere le folate dei padroni di casa, quindi, di reagire nel finale, dopo aver rincorso per lungo tempo. 

Ora, inizia l’attesa per la semifinale playoff contro la corazzata Fulgor Fidenza (2-0 ai danni di Castelnovo Monti). Gara1 è fissata per sabato 21 maggio, alle ore 21,00. Gara2, probabilmente, si svolgerà mercoledì 25 maggio alle ore 21,00.  

 

Nell’altro incontro di serata, Scandiano supera 70-66 Ferrara in trasferta, riportando la serie in parità 1-1 e, soprattutto, riprendendosi l’inerzia del pronostico della serie stessa. Ora, gara3 deciderà la qualificazione alle semifinali contro Fortitudo Bologna.

Fuori causa,oltre a Molinella, dunque, Baskers Forlimpopoli e Lg Competition Castelnovo che salutano i playoff.

Questa la situazione dei Playoff 2021/2022:

http://www.virtusspesvis.it/it/serie-c-gold/risultati-e-classifica/

Playoff Quarti di finale GARA 2

MOLINELLA-INTECH VIRTUS IMOLA 76-77 0-2

Ferrara-Scandiano 66-70 1-1

Baskers Forlimpopoli-Ginnastica Fortitudo 59-61 0-2

Fulgor Fidenza-Lg Competition 91-74 2-0

 

Playoff Quarti di finale GARA 1

INTECH VIRTUS IMOLA-MOLINELLA 91-66 1-0

Lg Competition-Fulgor Fidenza 80-85 0-1

Ginnastica Fortitudo-Baskers Forlimpopoli 64-56 1-0

Scandiano-Ferrara 56-70 0-1

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione Marketing

Intech Virtus Imola

 

Commenti

PUBBLICITA'