Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

New Flying Balls Sinermatic Ozzano vs Raggisolaris Blacks Faenza 57 – 78

Di Marco Rivola

Pagina 1 di 1

02/10/2022

New Flying Balls Sinermatic Ozzano  vs Raggisolaris Blacks Faenza  57 – 78

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Esordio amarissimo per la Sinermatic Ozzano

New Flying Balls Sinermatic Ozzano  vs Raggisolaris Blacks Faenza  57 – 78

Parziali: 13-16; 40-50; 49-72

OZZANO: Folli 3, Salsini, Felici 10, Galletti, Balducci 2, Klyuchnyk 14, Chiappelli 3, Barattini 19, Bonfiglio 3, Buscaroli 1, Lasagni 2 – All. Loperfido; Vice Pizzi

FAENZA: Bandini 6, Siberna 10, Vico 12, Poggi 14, Voltolini 4, Molinaro 6, Petrucci 6, Aromando 10, Pastore 10, Nkot Nkot – All. Garelli

Arbitri: De Rico (VE) – Tognazzo (PD)

Note: Spettatori 500 circa; Falli antisportivi a Chiappelli al 6’, Felici 14’, Folli 17’, Lasagni al 22’ per Ozzano, Bandini al 29’ per Faenza; Falli tecnici alla panchina di Ozzano al 6’ e al 21’, a coach Loperfido (Ozzano) al 21’, a Chiappelli (Ozzano) al 22’. Espulsi coach Loperfido al 21’ e Chiappelli al 22’ (Ozzano); usciti per falli: Petrucci al 36’ (Faenza)

Non inizia nel migliore dei modi la nuova Serie B per i New Flying Balls, sconfitti 57-78 dalla Raggisolaris Faenza dopo un match passato quasi interamente a inseguire. Una partita che ha visto la corazzata ospite vincere con merito dominando a rimbalzo (43-21 il computo finale) mentre la Sinermatic ha provato per quasi tre quarti a rimanere aggrappata al match, ma ha dovuto fare i conti con 5 falli antisportivi, 3 falli tecnici e 2 espulsioni che hanno sicuramente condizionato e rovinato ogni tipo di piano partita biancorosso.

Dopo lo 0-5 inziale firmato Poggi-Pastore, Ozzano entra in partita con i canestri di Barattini e le triple di Bonfiglio e Klyuchnyk per il 10-5 al minuto 4. La partita dei Flying prende una brutta piega una manciata di secondi dopo quando a Chiappelli viene comminato un fallo antisportivo; le successive proteste portano (senza richiamo preventivo) anche ad un fallo tecnico che porterebbe l’espulsione del numero 19, ma il fischio dell’arbitro è arrivato dopo il cambio chiesto da coach Loperfido salvando Chiappelli con la penalità inflitta alla panchina. Faenza sfrutta l’occasione per impattare al minuto 6 la partita dul 10-10, Klyuchnyk risponde immediatamente ma dall’altra parte Faenza sfrutta diverse doppie possibilità per riprendere il vantaggio (12-14 all’8 con Aromando) fino al 13-16 della prima sirena.

Il secondo quarto procede sulla falsa linea del primo con Faenza che prova ad allungare ma Ozzano c’è, con Lasagni e Felici al 12esimo si riporta sul -1 (19-20). La partita è parecchio spezzettata ma tutto sommato corretta; nonostante ciòfra il minuto 14 e il minuto 17 vengono comminati altri due falli antisportivi a Felici e Folli che portano la squadra Manfreda fino al +8. Si va all’intervallo sul 31-40 Faenza.

Nel terzo quarto si rivede in campo Chiappelli, che dopo 23 secondi segna la bomba del -6 che dà la carica al pubblico di casa. Pochi secondi dopo però un mancato fallo fischiato all’attacco ozzanese e un fallo imputato a Chiappelli manda su tutte le furie la panchina ozzanese. Nel caos generale provocato dagli arbitri piovono falli tecnici alla panchina che portano all’espulsione di coach Loperfido. Un giro di lancette dopo, nuovo fallo antisportivo a Lasagni, fallo tecnico fischiato a Chiappelli, ed espulsione del numero 19 biancorosso fra le proteste dei 400 tifosi ozzanesi del Pala Arti grafiche Reggiani. La partita è ormai brutta, maschia, possiamo dire rovinata, gli arbitri hanno ormai perso completamente il polso della situazione. In tutto questo Faenza è avanti di 12 alla terza sirena (48-60).

Ozzano potrebbe essere ancora in partita ma in avvio dell’ultimo quarto Faenza piazza il parziale decisivo con Vico e Pastore, e la Sinermatic si spegne definitivamente: 1-12 il parziale ospite dei primi 5 minuti, con i manfredi che volano fino al +26. Nel finale Barattini (il migliore fra gli ozzanesi con 19 punti e 28 di valutazione) accorcia fino al 57-78 finale.

Faenza vince con pieno merito; per la Raggisolaris si tratta della prima vittoria ad Ozzano da quando questo Derby della Via Emilia si gioca in Serie B, dimostrando di essere una squadra di vertice con obiettivi ambiziosi. Ozzano, che per oltre metà incontro ha provato a contrastare questa corazzata, ha subìto un vero e proprio dominio Manfredo sotto le plance, non ha trovato belle percentuali al tiro da fuori (4/22) e si è fatta innervosire dalle numerose decisioni arbitrali. Troppe note storte per provare a fermare i nero-verdi. Serve un reset immediato, siamo appena alla prima di campionato, e ora massima concentrazione sulla sfida di domenica prossima contro la neopromossa Matelica.

 

Marco Rivola

Area Comunicazione Sinerrmatic Ozzano

Sinermatic Ozzano 57 Raggisolaris Blacks Faenza 78

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

02/10/2022

Sinermatic Ozzano 57  Raggisolaris   Blacks Faenza 78

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA    

 

I Raggisolaris Faenza Black esordiscono con un successo ad Ozzano

Sinermatic Ozzano 57  Raggisolaris   Blacks Faenza 78

SINERMATIC OZZANO: Folli 3, Salsini, Felici 10, Galletti, Balducci 2, Klyuchnyk 14, Chiappelli 3, Barattini 19, Bonfiglio 3, Buscaroli 1, Lasagni 2. All.: Loperfido

BLACKS FAENZA: Bandini 6, Siberna 10, Vico 12, Poggi 14, Voltolini 4, Molinaro 6, Petrucci 6, Aromando 10, Pastore 10, Nkot Nkot. All.: Garelli

Arbitri: De Rico - Tognazzo

Note. Parziali: 13-16; 31-40; 48-60. Tiri da 2: OZ: 16/29, FA: 25/36; Tiri da 3: OZ: 4/19, FA: 2/18; Tiri liberi: OZ: 13/24, FA: 24/35; Rimbalzi totali: OZ: 21, FA: 43

Al 22’ espulso Loperfido per doppio tecnico per proteste; al 24’ espulso Chiappelli per proteste

Buona la prima per i Blacks, aggiudicatisi in casa di Ozzano un match duro e spigoloso, sfatando anche un tabù che non li aveva mai visti vincere su quel campo in serie B. Faenza vince grazie ai nervi saldi e alla lucidità che le permettono di non perdere mai la concentrazione in un incontro fin troppo nervoso con ben due espulsi e molti falli tecnici e antisportivi fischiati. I cinque giocatori in doppia cifra e il dominio a rimbalzo sono alcune delle note positive della serata, ma l’attenzione è già rivolta al debutto casalingo che sarà domenica 9 ottobre alle 18 contro la Virtus Imola.

Parte forte Faenza andando sul 5-0, Ozzano risponde alla grande con un break di 10-0 ribaltando l’inerzia. Gli arbitri iniziano a sanzionare il gioco aggressivo dei bolognesi creando nervosismo nella truppa di coach Loperfido: i Blacks ne approfittano e con Aromando piazzano il sorpasso sul 14-12. La tensione continua ad essere la protagonista dell’incontro, ma i Raggisolaris si adeguano al metro arbitrale e non calano mai di tensione provando l’allungo con la tripla di Petrucci del 28-21, vantaggio diventato poi 40-31 all’intervallo grazie al canestro di Siberna. Un divario che sarebbe potuto essere maggiore se la statistiche ai tiri liberi non fosse stata 11/18, una delle poche note stonate del primo tempo.

Al rientro in campo Ozzano perde per espulsione coach Loperfido (doppio tecnico) e Chiappelli (espulso per proteste giudicate troppo veementi) e questa volta dalla lunetta i Blacks sono chirurgici. Pastore (2/3), Poggi e Petrucci (2/2 per entrambi) fanno andare i faentini in fuga sul 48-36. La Sinermatic ha un lampo di orgoglio e ricuce fino al 43-50 poi salgono in cattedra Vico e Bandini (al debutto in B) e i romagnoli ritornano avanti in doppia cifra: 60-48. La stilettata finale è di Vico con la tripla del 65-49 al 32’ che chiude i conti facendo calare il sipario sul match con largo anticipo.

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Raggisolaris Faenza

 

I New Flying Balls Sinermatic Ozzano , inizio col botto! Sabato arriva Faenza

Di Marco Rivola

Pagina 1 di 1

30/09/2022

I New Flying Balls Sinermatic Ozzano   , inizio col botto! Sabato arriva Faenza

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA  

 

I New Flying Balls Sinermatic Ozzano   , inizio col botto! Sabato arriva Faenza

Dopo quasi un mese e mezzo di preparazione ci siamo! Il campionato del Serie B scatterà alle ore 20:30 di Sabato 1 ottobre e ad aprire le danze sarà proprio la Sinermatic Ozzano, che sfiderà al Pala Arti Grafiche Reggiani una delle corazzate del girone C, la Raggisolaris Faenza.

La squadra manfreda ha mantenuto l’ossatura della seconda parte della stagione, che l’ha vista protagonista di una clamorosa rimonta nel girone di ritorno, con la conquista dei play-off proprio a nostro discapito, fino a conquistare una semifinale play-off persa contro la promossa Rimini solo dopo gara 5 e dopo due overtime.

Per quanto riguarda le conferme, partiamo dal reparto lunghi dove i rinnovi di Poggi, Molinaro e Aromando fanno si che coach Garelli potrà contare anche quest’anno di tanta fisicità e tanto atletismo. Un trio sotto le plance (Aromando miglior rimbalzista del campionato per distacco nel 2021/22) che rappresenta forse il settore lunghi più forte del campionato.

Sempre fra le conferme, dalla scorsa stagione sono rimasti altri giocatori di esperienza, con tanti punti fra le mani, e che in Serie B possono fare la differenza, come Sebastian Vico, Giacomo Siberna e il capitano Marco Petrucci. E non è finita, perché a questa serie di nomi c’è spazio anche per due innesti di qualità: Andrea Pastore da Roseto e il giovane 21enne Alessandro Voltolini, ex Sangiorgese.

Venendo in casa Sinermatic, alla vigilia del match contro i Blacks il coach dei New Flying Balls Giuliano Loperfido analizza la prestagione biancorossa e traccia brevemente il punto della situazione. “Abbiamo fatto un discreto lavoro in questa prestagione, negli ultimi allenamenti sto vedendo qualcosa di buono nel ritmo e circolazione di palla, inoltre ci stiamo concentrando tantissimo sull’aspetto difensivo per avere un ancora in più nei momenti di difficoltà. Il nostro gruppo sta molto bene assieme, ma in campo deve ancora essere automatico; la mia speranza è di riuscire a far scattare la scintilla già questo sabato per rendere cara la pelle a chiunque, Faenza compresa che è una squadra fortissima. Dobbiamo e vogliamo essere pronti”.

Parola al campo e appuntamento al Pala Arti Grafiche Reggiani domani sera alle 20:30. La sfida fra Sinermartic Ozzano e Blacks Faenza sarà diretta dal duo arbitrale formato dai signori De Rico di Venezia e Tognazzo di Padova.

 

Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano 

 

I Raggisolaris Blacks Faenza debuttano in casa di Ozzano

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

30/09/2022

I Raggisolaris Blacks Faenza  debuttano in casa di Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

I Raggisolaris Blacks Faenza  debuttano in casa di Ozzano

Inizia con il ‘Derby della via Emilia’ il campionato dei Blacks, impegnati sabato alle 20.30 sul difficile campo di Ozzano, tana della Sinermatic. Un vero e proprio big match che inaugurerà il girone C essendo l’anticipo della prima giornata. 

La sfida si giocherà al Pala Arti Grafiche Reggiani di Ozzano (viale 2 Giugno 3) e sugli spalti è atteso il pubblico delle grandi occasioni con molti tifosi provenienti da Faenza, desiderosi di assistere dal vivo al debutto della squadra di coach Garelli, intenzionata a vivere una annata da protagonista.

La partita sarà trasmessa in diretta streaming a pagamento su LNP Pass.

INFO PER I TIFOSI Su richiesta delle autorità di pubblica sicurezza, la società New Flying Balls Ozzano ha riservato un parcheggio ai tifosi ospiti posto sul lato Sud di Viale 2 Giugno, adiacente al campo da Baseball. Per l'occasione verranno installati degli appositi cartelli indicativi.

La biglietteria del Palasport ozzanese aprirà alle ore 19.30. 

L’AVVERSARIO Ozzano - Raggisolaris, la sfida infinita. Il calendario propone subito un derby della via Emilia che si preannuncia davvero interessante e a dirlo sono anche i precedenti dato che nelle ultime stagioni non è mai stato banale. Lo scorso anno infatti le due squadre si sono date battaglia fino all'ultimo nella corsa play off, vinta poi dai Raggisolaris grazie al largo successo nello scontro diretto giocatosi al PalaCattani nella penultima giornata, vittoria che di fatto ha condannato gli emiliani al nono posto, regalando invece ai faentini il settimo matematico.

Sabato si ricomincia con molti di quei protagonisti in campo, perchè anche Ozzano proprio come i Blacks ha confermato ben sei giocatori, protagonisti nella scorsa stagione di un meccanismo di gioco che coach Giuliano Loperfido è riuscito a far girare alla perfezione soprattutto nelle partite casalinghe. È proprio il fattore campo una delle armi in più dei New Flying Balls e certamente lo sarà anche in questa occasione.

In Supercoppa, Ozzano è uscita al secondo turno contro l'Andrea Costa Imola dopo aver superato Fiorenzuola nel match inaugurale. Mattatore della squadra in queste due partite è stato Dimitri Klyuchnyk, ex di turno, con 16,5 punti di media, pivot dai movimenti rapidi e dal tiro micidiale. Secondo realizzatore è stato Marco Barattini con 15 punti, giovane classe 2000, che divide la cabina di regia con l'esperto Simone Bonfiglio, uomo d'ordine e con un ottimo tiro, terzo marcatore dei suoi in Supercoppa con 10 punti a gara.

Il reparto esterni può inoltre contare sul capitano Matteo Folli, bandiera del club e assolutamente imprevedibile con le sue giocate, e sulla guardia tiratrice Simone Lasagni, mentre sotto canestro c'è Gioacchino Chiappelli, altro giocatore che ha vestito la canotta dei Raggisolaris.

Questi sono i sei 'reduci' dalla scorsa stagione ai quali sono stati affiancanti la guardia Francesco Buscaroli, classe 2001 ex Giulianova (serie B), la guardia\ala Carlo Balducci, 2002 arrivato da Cassino (serie B), e il centro sammarinese del 2001 Tommaso Felice, nell'ultimo campionato in B al Bologna Basket.

Completano il roster l'ala serba Aleksa Radovankovic (classe 2004), arrivato dalla serie D dove giocava con il CMO Ozzano, l'ala\pivot Riccardo Galletti (2003) alla seconda stagione con Ozzano, e la guardia Filippo Salsini (2003), cresciuto nel settore giovanile della Virtus Bologna.

Quella di sabato sarà la nona sfida tra New Flying Balls e Raggisolaris, serie iniziata in C Silver nel 2013/14: il bilancio vede i faentini avanti 5-3.

IL PREPARTITA “Mi aspetto un match intenso e difficile e non soltanto perché entrambe le squadre si conoscono molto bene – afferma coach Luigi Garelli -. Fondamentale sarà anche l’aspetto emozionale: nella scorsa stagione Ozzano uscì dalla corsa play off dove aver perso al PalaCattani e di sicuro vorrà riscattarsi. Inoltre sarà davanti al proprio pubblico e da sempre la Sinermatic si esalta quando gioca in casa: quel palasport è infatti uno dei più ‘caldi’ del girone.

Proprio come noi, Ozzano ha confermato sei giocatori e questo zoccolo duro è la sua forza. Nel roster sono stati inseriti giocatori interessanti come Buscaroli, un 2001 che può giocare in più ruoli, Balducci, considerato un talento a livello giovanile, e l’ala\pivot Felici. È stato creato un buon mix che gioca una pallacanestro intensa, aggressiva e veloce, sfruttando molto bene la grande fisicità che ha in ogni reparto.

Fondamentale sarà avere un buon approccio alla partita per pareggiare se non superare la loro intensità in modo da evitare che si possano galvanizzare con le loro giocate e creare break decisivi. Servirà anche attenzione in difesa: i giocatori si conoscono molto bene e spesso risolvono gli attacchi con soluzioni individuali”.

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Raggisolaris Faenza

 

Raggisolaris Faenza - Fattore campo e un gruppo ben collaudato: ecco le armi di Ozzano

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

28/09/2022

Raggisolaris  Faenza - Fattore campo e un gruppo ben collaudato: ecco le armi di Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Raggisolaris  Faenza - Fattore campo e un gruppo ben collaudato: ecco le armi di Ozzano

Ozzano – Raggisolaris, la sfida infinita. Il calendario propone subito un derby della via Emilia che si preannuncia davvero interessante e a dirlo sono anche i precedenti dato che nelle ultime stagioni non è mai stato banale. Lo scorso anno infatti le due squadre si sono date battaglia fino all’ultimo nella corsa play off, vinta poi dai Raggisolaris grazie al largo successo nello scontro diretto giocatosi al PalaCattani nella penultima giornata, vittoria che di fatto ha condannato gli emiliani al nono posto, regalando invece ai faentini il settimo matematico.

Sabato si ricomincia con molti di quei protagonisti in campo, perchè anche Ozzano proprio come i Blacks ha confermato ben sei giocatori, protagonisti nella scorsa stagione di un meccanismo di gioco che coach Giuliano Loperfido è riuscito a far girare alla perfezione soprattutto nelle partite casalinghe. È proprio il fattore campo una delle armi in più dei New Flying Balls e certamente lo sarà anche in questa occasione.

In Supercoppa, Ozzano è uscita al secondo turno contro l’Andrea Costa Imola dopo aver superato Fiorenzuola nel match inaugurale. Mattatore della squadra in queste due partite è stato Dimitri Klyuchnyk, ex di turno, con 16,5 punti di media, pivot dai movimenti rapidi e dal tiro micidiale. Secondo realizzatore è stato Marco Barattini con 15 punti, giovane classe 2000, che divide la cabina di regia con l’esperto Simone Bonfiglio, uomo d’ordine e con un ottimo tiro, terzo marcatore dei suoi in Supercoppa con 10 punti a gara.

Il reparto esterni può inoltre contare sul capitano Matteo Folli, bandiera del club e assolutamente imprevedibile con le sue giocate, e sulla guardia tiratrice Simone Lasagni, mentre sotto canestro c’è Gioacchino Chiappelli, altro giocatore che ha vestito la canotta dei Raggisolaris.

Questi sono i sei ‘reduci’ dalla scorsa stagione ai quali sono stati affiancanti la guardia Francesco Buscaroli, classe 2001 ex Giulianova (serie B), la guardia\ala Carlo Balducci, 2002 arrivato da Cassino (serie B), e il centro sammarinese del 2001 Tommaso Felice, nell’ultimo campionato in B al Bologna Basket.

Completano il roster l’ala serba Aleksa Radovankovic (classe 2004), arrivato dalla serie D dove giocava con il CMO Ozzano, l’ala\pivot Riccardo Galletti (2003) alla seconda stagione con Ozzano, e la guardia Filippo Salsini (2003), in C Silver fino allo scorso giugno con l’Omega Basket.

Quella di sabato sarà la nona sfida tra New Flying Balls e Raggisolaris, serie iniziata in C Silver nel 2013/14: il bilancio vede i faentini avanti 5-3.

 

 

 

Area Comunicazione e Stampa

Raggisolaris Faenza

Luca Del Favero

Commenti

PUBBLICITA'