Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley | Naz.li Femm.le | Serie B1/F

La Csi Clai Imola fallisce il sorpasso

Di Ufficio Stampa Csi Clai Imola

Pagina 1 di 1

27/11/2022

La Csi Clai Imola fallisce il sorpasso

Seguici su Facebook : VOLLEY EMILIAROMAGNA

 

La Csi Clai Imola fallisce il sorpasso 

Campionato Nazionale Serie B1 – Girone D

Ottava giornata

Volley Academy Modena- CSI Clai Imola 3-1 (18-25; 25-23; 25-19; 25-17)

Volley Academy Modena: Cigarini 21, Coccoli 9, Kraja ne, Malenotti (L2), Amatucci ne, Garavaglia (L), Quinteros, Tonello 13, Boscani ne, Otta ne, Malovic 9, Lorenzi, Martinato 13, Dangiolella. All. Montaldi

CSI Clai Imola: Telarini ne (L2), Lanzoni ne, Arcangeli, Cavalli 4, Tasholli 3, Cammisa 16, 

Folli ne, Migliorini 8, Mastrilli (L), Curti, Ndiaye, Missiroli 6, Moretto 15, Rizzo 8. All. Caliendo

Arbitri: Mantegna, Buonaccino D’Anniego

Aces: Modena 8, Imola 8

Battute sbagliate: Modena 11, Imola 10

Muri vincenti: Modena 10, Imola 8

Errori punto: Modena 5, Imola 13

Durata set: 23', 29', 26’, 24’ Totale: 102’.

La Csi Clai viene sconfitta per 3 set a 1 sul campo della Volley Academy di Modena e non approfitta del turno di riposo di Ravenna per agguantare la seconda posizione in classifica alle spalle della capolista Vtb Bologna. 

Le ragazze allenate da Nello Caliendo sono incappate in una serata decisamente negativa e non sono quindi riuscite a dare seguito alla bella vittoria casalinga ottenuta lo scorso sabato ai danni di San Damaso.

Arriva così la seconda sconfitta consecutiva in trasferta dopo quella del PalaLercaro dello scorso 13 novembre, ma senza ombra di dubbio in questa occasione i rimpianti per Sofia Cavalli e compagne sono decisamente maggiori. 

La prestazione della squadra non è stata all’altezza delle aspettative ed è mancato pure quel carattere che fino a questo momento era stato una costante in tutte le gare giocate dalle santernine.

La serata modenese era comunque iniziata sotto i migliori auspici. 

La Clai ha approcciato la partita con le emiliane nel modo corretto e ha giocato un primo set a tratti magistrale, gestendo senza troppa ansia il vantaggio accumulato punto dopo punto e mantenendo sempre il controllo del gioco sulle avversarie.

A quel punto, qualcosa si è improvvisamente bloccato. Modena ha iniziato a difendere su ogni pallone con encomiabile attenzione e con la necessaria cattiveria, mentre le attaccanti imolesi hanno perso completamente la loro incisività offensiva.

Caliendo ha provato a cambiare qualcosa per dare una sveglia alle sue giocatrici, ma ogni tentativo di scossa è risultato del tutto vano. Dalla panchina non sono infatti arrivate quelle risposte che il tecnico napoletano stava cercando e delle quali avrebbe avuto un disperato bisogno per risollevare una gara dall’impronta già segnata.

Con il passare dei minuti, la situazione è diventata sempre più complicata da gestire e la Clai si è lentamente spenta senza mai mostrare con costanza una reazione degna di questo nome.

Modena è infatti sempre rimasta con il muso avanti negli altri parziali giocati, proponendo una pallavolo di sostanza e conquistando tantissimi punti grazie ad una prestazione difensiva davvero impressionante per qualità e quantità. 

Il gruppo di coach Montaldi ha vinto con merito e ha sfruttato nel miglior modo possibile la prestazione deficitaria di Imola. 

Per Modena è la seconda vittoria in campionato, fondamentale per rialzare la testa e per allontanarsi dalla terzultima posizione, mentre per la Clai arriva la seconda sconfitta stagionale, inaspettata e per questo ancor più dolorosa da digerire.

Fallito il sorpasso su Ravenna, ferma in questo turno, il calendario offre subito la possibilità per un pronto riscatto, con l’unico obiettivo di riprendere il cammino dopo questa sanguinosa caduta. 

Sabato prossimo al PalaRuscello arriveranno proprio le ravennati della Mosaico Volley, per una sfida di alta classifica che si annuncia caldissima e che stabilirà chi sarà la prima inseguitrice di Bologna, che lì davanti sta provando a scappare e a fare la voce grossa.

La Clai sarà chiamata ad una reazione veemente, per dimostrare davanti al suo pubblico che quanto successo stasera debba essere considerato soltanto un passo falso senza gravi conseguenze.

Le ambizioni della società imolese restano assolutamente inalterate nonostante la sconfitta odierna e il big-match del prossimo fine settimana rappresenta in questo senso un crocevia fondamentale per dare un indirizzo preciso alla stagione in corso.

Il fortino va difeso fino allo stremo e mai come stavolta tornare subito a casa può essere un fattore fondamentale per le giocatrici imolesi.

Queste le parole del vice-coach Mirko Frega dopo la gara persa a Modena:

“La partita di oggi è stato lo specchio di come è andata la nostra settimana. Abbiamo avuto tanti problemi da gestire, ci siamo allenati male e poco perché l’influenza ha colpito la nostra squadra in maniera importante. Metà delle ragazze del roster si sono ammalate e non siamo riusciti a lavorare in palestra come di solito facciamo. Detto ciò, una partita storta nella quale nulla ha funzionato. Loro si sono esaltate perché hanno iniziato a difendere molto bene, mentre noi non siamo stati capaci di ribaltare l’inerzia della partita. Complimenti a loro, per noi rimane una serata molto negativa”.

Serie B1 femminile, girone D

Risultati ottava giornata

Modena- CSI CLAI IMOLA 3-1

San Damaso- Campagnola 2-3

Bologna- Jesi (domenica 27/11, ore 17,30)

Cesena- Trevi 1-3

Corridonia- Altino 3-2

Clementina- Forlì 1-3

Riposa: Ravenna

Classifica

Vtb Bologna 19 (7)

Ravenna 18 (7)

CSI CLAI IMOLA  16 (7)

Trevi 13 (7)

Altino 13 (7)

Corridonia 12 (7)

Campagnola 10 (8)

Cesena 10 (8)

Forlì 10 (7)

Modena 8 (8)

San Damaso 5 (8)

Clementina 4 (7)

Jesi 3 (6)

 

Tra parentesi le gare giocate da ogni squadra

 

Ufficio Stampa Csi Clai Imola

Commenti

PUBBLICITA'