Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley | Naz.li Maschile | Serie A/M

Stadium Pallavolo Mirandola - Med Store Macerata 0 - 3

Di Ufficio Stampa Stadium Palavolo Mirandola

Pagina 1 di 1

28/11/2022

Stadium Pallavolo  Mirandola  - Med Store Macerata  0 - 3

                                                                                                                                                                                                                Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA

 

Stadium Pallavolo  Mirandola  - Med Store Macerata  0 - 3

Notte fonda a Mirandola

La Stadium perde la quinta gara consecutiva al cospetto di una MedStore cinica e molto concreta. Il digiuno di punti della squadra mirandolese comincia a farsi pesante. Pinca, Zucchi e Mescoli dovranno iniziare a lavorare da subito in vista della seconda partita consecutiva casalinga contro Vigilar Fano, dove sarà vietato sbagliare.

Nona giornata nella provincia di Modena per la Serie A3, con Mirandola che accoglie la MedStore Tunit Macerata in casa propria.

Alla prima frazione si nota ancora l'assenza di Francesco Ghelfi, che obbliga di nuovo Coach Pinca a ricorrere alla soluzione con Bellei-Ghelfi sulla diagonale principale, Rustichelli-Caciagli al centro e Dombrovski-Stoehr in zona 4.

Entrambe le squadre partono forte e Macerata si prende il primo punto, subito pareggiato da Caciagli. Un paio di errori nella prima frazione consentono agli ospiti di trovare un distacco di cinque punti in fase di avvio. Pinca chiama un timeout sul 12-6 per evitare di rendere irrecuperabile il distacco avversario, che ora è diventato di sei lunghezze. Niente da fare, altri due punti di fila e Macerata si porta sul 15-6 e Pinca chiama il secondo time-out. Dopo un altro punto, Bellei dice basta alla serie avversaria e costringe la difesa avversaria a una difesa che tocca il soffitto del PalaSimoncelli.

I mirandolesi accennano un timido recupero e accorciano il distacco, che rimane comunque considerevole sul 15-20. Il vantaggio accumulato all'inizio del set consente a MedStore di giocare senza particolari crucci data anche la qualità della rosa, data tra le favorite alla promozione in avvio di campionato.

Il primo set point arriva sul 24-18 ma i mirandolesi riescono ad annullarne uno soltanto. Il primo set in terra emiliana si chiude 25-19 in favore degli ospiti.

Nella seconda frazione Stadium parte forte e si porta sul 3-1 ma i marchigiani recuperano e si portano sul 4-4, affamati di vittoria dopo l'inattesa sconfitta con Garlasco proprio davanti al proprio pubblico.

Il sorpasso arriva sul 7 pari, quando il turno di battuta di Wawrzynczyk concente ai maceratesi di portarsi in vantaggio di cinque lunghezze, fino al timeout invocato da Andrea Pinca sul 17-12, nel tentativo di svoltare una partita molto complessa. Med Store sta gestendo e ampliando il suo vantaggio, e raggiunge e finalizza il set point. Secondo set 25-14.

Nel terzo set si cambia lo schieramento dei centrali: Canossa per Rustichelli e Scaglioni per Caciagli. Equilibrio in apertura, 3-3 e livore su entrambi i lati del campo. Stadium scivola sotto di quattro ma un'ottima serie in battuta di Bellei riporta la distanza a due lunghezze ma gli avversari hanno valore, non abbassano mai l'intensità e si riportano sul 13-8..

La situazione non sorride a Mirandola, mentre entrambe le squadre proseguono a distanza verso il venticinquesimo punto. Capua subentra a Dombrovski nel tentativo di risollevare il morale, ma sul 18-10 Pinca è costretto a chiamare il timeout per riattivare i suoi, che non sembrano più avere il guizzo visto con Belluno e Montecchio Maggiore. Niente da fare, Margutti porta a casa un ace e Stoehr segna un attacco da seconda linea per cercare di supportare i suoi compagni.

In questa fase Stadium ha perso la sua fiamma, consapevole dell'inevitabile destino che si pronostica sul 23-13 del terzo set. Sanno che non sono le partite con le prime della classe quelle che avrebbero dovuto cambiare il loro destino in questo campionato, ma sanno altrettanto bene di aver bisogno di punti, e che ora la classifica vorrà punti anche nelle partite che inizialmente non dovevano essere le loro occasioni.

"Sono deluso per la prestazione, anche se so che non è semplice vincere una partita contro una formazione di qualità dopo quattro sconfitte di fila. Abbiamo delle cose semplici da mettere a posto, ma dobbiamo cominciare a farlo già da domani in palestra. Sono contento perché mi sento meglio rispetto alla settimana scorsa, ma allo stesso tempo sono dispiaciuto per la prestazione, spero che i tifosi siano comunque qui a supportarci per il match della prossima settimana contro Fano." Commenta così Tim Stoehr la prestazione della squadra nella partita contro la MedStore Macerata.

Il prossimo appuntamento rimane quindi Sabato contro Vigilar Fano.

 

Area Comunicazione e Stampa

Stadium Pallavolo  Mirandola

 

Med Store Tunit perfetta, Mirandola stesa 3-0

Di Davide Mazzeo

Pagina 1 di 2

27/11/2022

Med Store Tunit perfetta, Mirandola stesa 3-0

Seguici su Facebook :  MARCHE SPORT  

 

Med Store Tunit perfetta, Mirandola stesa 3-0

Ottima prova dei biancorossi che al Palasport Marco Simoncelli si impongono sugli avversari grazie ad una bella prestazione di squadra e un convincente esordio da parte del nuovo centrale, Luisetto. Buona partenza di Macerata che nel primo set è andata subito avanti controllando poi il gioco, i padroni di casa si sono riaffacciati nel finale ma i ragazzi di coach Gulinelli hanno respinto la rimonta. Secondo set a tinte biancorosse, dopo un inizio combattuto la Med Store Tunit ha infatti gestito il vantaggio conquistato lasciando ben poco spazio agli avversari. Riprende la scalata in classifica per Macerata che domenica prossima contro Montecchio Maggiore andrà a caccia di nuovi punti.

LA CRONACA – Subito una novità per coach Gulinelli che al fianco di Pizzichini tra i centrali sceglie il nuovo arrivato Luisetto, poi Morelli, Wawrzynczyk e Margutti, in regia Kindgard, il libero è il Capitano Gabbanelli. Mirandola risponde con Stohr, Bellei e Dombrovski, al centro Caciagli e Riccardo Rustichelli, Giacomo Ghelfi come palleggiatore e il libero Matteo Rustichelli. Macerata subito avanti, guida il gioco e con Luisetto trova l'ace del 2-5, Mirandola risponde trovando il punto a muro, padroni di casa in partita. I biancorossi allungano e mantengono il vantaggio, con la combinazione vincente al centro che manda Pizzichini a punto, 5-9; i ritmi si alzano, scambio spettacolare per il 6-12 firmato Margutti, che chiude una lunga azione con un muro-out dopo ripetuti salvataggi da parte delle difese, time-out per Mirandola. Scappa la Med Store Tunit, i biancorossi giocano sul velluto e ancora Margutti, stavolta con un forte diagonale, trova il 6-16, poi i padroni di casa riescono a spezzare il buon momento ospite con un break di tre punti consecutivi. Difende bene Mirandola e accorcia 13-18 con Bellei che trova il tocco del muro biancorosso, risponde però Morelli che ricaccia gli avversari. Ancora l'opposto maceratese a trascinare i suoi nel finale, fulmina la difesa di casa, 15-22, poi nuovo break Mirandola con Bellei che accorcia 18-23: non si fa sorprendere la Med Store Tunit e chiude 19-25. Buona serie in battuta di Luisetto ad inizio di secondo set, rispondono i padroni di casa che ribaltano, pareggia subito però Wawrzynczyk, 5-5. Due grandi salvataggi di Pizzichini permettono a Macerata di annullare una free ball per Mirandola e di tornare avanti con il muro-out di Margutti, 6-7; i biancorossi allungano e sul +3 arriva il time-out per coach Pinca. Buon momento Med Store Tunit, Luisetto colpisce al centro poi diagonale imprendibile di Wawrzynczyk, 10-14. Scappa Macerata, 13-20 con il tocco sotto rete di Kindgard che sorprende la difesa avversaria; risponde Dombrovski che si inventa un bel punto aggirando il muro biancorosso ma Mirandola fatica a trovare spazi in attacco e Pizzichini allunga ancora in battuta, 14-22: Macerata non lascia scampo ai padroni di casa e si prende il secondo set con ampio vantaggio, 15-25. La Med Store Tunit riparte da dove ha chiuso, con Mirandola che insegue ma sbaglia in battuta e regala il +2 ai biancorossi, che allungano 4-7 e provano a controllare; break dei padroni di casa e arriva anche l'ace di Bellei, 6-7, Macerata non si scompone, ristabilisce le distanze e allunga con un pallonetto elegante di Morelli, 6-10. Med Store Tunit in controllo, coach Pinca prova i cambi mentre i biancorossi allungano 10-17 con il muro di Luisetto; ace di Margutti, 10-19, Mirandola prova il break ma i maceratesi riprendono subito a giocare e macinare punti, Wawrzynczyk è imprendibile e in diagonale firma il 13-22 e propizia il 13-25 che chiude set e partita.

Il tabellino:

STADIUM PALLAVOLO MIRANDOLA 0

MED STORE TUNIT MACERATA 3

PARZIALI: 19-25, 15-25, 13-25.

Durata set: 27’, 23’, 21’. Totale: 71’.

STADIUM PALLAVOLO MIRANDOLA: Stohr 9, Capua 1, Giacomo Ghelfi 1, Bellei 10, Canossa 3, Matteo Rustichelli, Dombrovski 10, Scaglioni, Caciagli 1, Riccardo Rustichelli 1. NE: Angiolini, Francesco Ghelfi, Schincaglia. Allenatore: Pinca.

MED STORE TUNIT MACERATA: Morelli 12, Luisetto 8, Margutti 12, Kindgard 1, Wawrzynczyk 19, Pizzichini 4, Gabbanelli. NE: De Col, Ravellino, Paolucci, Gonzi, Bacco. Allenatore: Gulinelli.

ARBITRI: Di Lorenzo e Laghi.

 

Davide Mazzeo

Resp. Comunicazione

Pallavolo Macerata

 

 

Pre partita Stadium Mirandola - MedStore Tunit Macerata

Di Ufficio Stampa Stadium Palavolo Mirandola

Pagina 1 di 1

27/11/2022

Pre partita  Stadium Mirandola - MedStore Tunit Macerata

                                                                                                                                                                                                               Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA

 

Pre partita  Stadium Mirandola - MedStore Tunit Macerata

Mirandola - Tutto pronto al PalaSimoncelli per il ritorno di Stadium Mirandola tra le mura amiche dopo la doppia trasferta di Garlasco e Monselice.

L'avversario di giornata è la MedStore Tunit Macerata, che al momento si trova in settima posizione. Proprio nella scorsa giornata, i marchigiani hanno trovato la sconfitta in casa contro la Moyashi Garlasco, con lo stesso risultato con cui hanno battuto Stadium a Pavia.

Nel gruppo di lavoro dei mirandolesi ha fatto anche il suo ingresso Marcello Mescoli, che aggiunge a un'illustre carriera di tecnico anche un'eccellente carriera come giocatore: vincitore di una Coppa Italia e di una Coppa CEV con Modena Volley, è anche stato tra gli artefici della promozione in Serie A1 della Lube CARIMA Macerata, ora Lube Volley, militante nel campionato di SuperLega.

Tra gli autori di quella promozione si ricorda anche lo schiacciatore azzurro Stefano Margutti, campione europeo 1989 e padre di Pietro, classe 1998, in forze proprio a MedStore Tunit per la terza stagione consecutiva dopo aver speso in Serie A2 buona parte della sua carriera professionistica.

Forte di questa serie di coincidenze, è quindi proprio Mescoli a portare l'analisi di questa nona giornata: «Parliamo di una squadra molto fisica, con giocatori molto alti: ci sono quattro battitori in salto molto pericolosi nella formazione titolare. L'obiettivo da oggi in poi deve essere quello di fare più punti possibili e fuggire dalla zona bassa. Veniamo da una settimana di ottimi allenamenti, abbiamo puntato sul miglioramento di alcuni aspetti del nostro gioco, sempre in attesa del ritorno di Francesco, che ci potrà dare una grossa mano.»

La formazione marchigiana viene da una sconfitta contro Garlasco in casa propria, ma è notizia proprio di venerdì l'ingaggio di un nuovo centrale dall'Atlantide Brescia in A2: Michele Luisetto, protagonista anche della promozione di Motta di Livenza dalla A3 alla A2.

I gialloblù tornano quindi al PalaSimoncelli dove hanno dimostrato, supportati dal loro pubblico, di poter intraprendere imprese di alto livello, cedendo punti solo a Pineto che continua a mietere club in qualsiasi fascia del campionato.

«Veniamo da un periodo non troppo facile, dobbiamo tornare a vincere e abbiamo davanti una squadra di qualità. Ci servirà il nostro settimo uomo: il pubblico» questo l'appello del capitano Giacomo Ghelfi ai tifosi della città dei Pico, con la società che in occasione dell'occorrenza della giornata sull'eliminazione della violenza contro le donne, offre uno sconto a tutte le donne nella gara di oggi.

Appuntamento alle 18.00 al PalaSimoncelli di Mirandola per Stadium Mirandola-MedStore Tunit Macerata.

 

Area Comunicazione e Stampa

Stadium Mirandola

 

La Med Store Tunit Macerata si rinforza al centro, ecco Luisetto

Di Davide Mazzeo

Pagina 1 di 1

26/11/2022

La Med Store Tunit Macerata  si rinforza al centro, ecco Luisetto

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

La Med Store Tunit Macerata  si rinforza al centro, ecco Luisetto

 

Il classe ’96 va a sostituire la casella lasciata vuota da Sanfilippo, alle prese con un brutto infortunio. Un elemento che porta tanta voglia, ottime capacità nel salto e buona esperienza maturata sui campi di Serie B e Serie A: Michele Luisetto è cresciuto sportivamente nelle giovanili del Valsugana Padova, quindi è passato a Porto Viro dove ha conquistato la promozione in Serie A3 nel campionato 2018/2019. Dopo essersi confermato nella categoria, Luisetto ha partecipato ad un’altra promozione nel 2020/2021, questa con la maglia di Motta di Livenza, portando la squadra in A2 ai danni proprio della Med Store Tunit. Resta in A2 la stagione successiva, protagonista di un ottimo campionato con Motta, poi quest’anno il passaggio a Brescia. 

Luisetto racconta come è nata la scelta di vestire il biancorosso per questa stagione, “La società mi ha cercato mentre ero a Brescia, mi ha offerto l’opportunità di avere un ruolo importante in squadre e di aiutare la Med Store Tunit dopo l’infortunio di Sanfilippo. Mi è sembrata una bella occasione per una nuova avventura e ho accettato subito”. Conoscevi già qualcuno dei tuoi futuri compagni? “Ho giocato con Kindgard e credo sia uno dei migliori palleggiatori con i quali ho avuto il piacere di scendere in campo, sono molto contento di ritrovarlo a Macerata. Coach Gulinelli l’ho incrociato la scorsa stagione da avversario, quando allenava a Castellana Grotte, invece la Med Store Tunit la conosco bene, con la maglia di Motta di Livenza siamo stati avversari. Diciamo che il Banca Macerata Forum mi ha portato bene in passato visto che ci prendemmo la promozione in A2, spero mi porterà ancora fortuna ora che giocherò per Macerata. Ieri ho fatto il mio primo allenamento e conosciuto gli altri ragazzi e lo staff, ringrazio già la Società e la squadra per l’accoglienza davvero perfetta, mi sono sentito subito nel posto giusto e non vedo l’ora di scendere in campo con la Med Store Tunit”. 

 

Davide Mazzeo

Resp. Comunicazione

Pallavolo Macerata

 

Commenti

PUBBLICITA'