Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti

Pagina 1 di 2

18/01/2023

Il punto del D...irettore

Foto Daniele Lugli

La Giana Erminio mantiene sempre saldamente il comando della classifica dopo il netto successo casalingo sulla United Riccione. Le inseguitrici, a distanza, rispondono presente: Forlì e Pistoiese (a proposito, i toscani hanno depositato il controricorso al Collegio di Garanzia del Coni dopo l'omologazione dello 0-2 a favore dei romagnoli, per riottenere la ripetizione della partita, nda) vincono entrambe tra le mura amiche, rispettivamente contro Sant'Angelo e Mezzolara. Il Carpi rimane in scia regolando nella ripresa il Salsiomaggiore, mentre il Fanfulla, grazie ad un gol nel finale, batte la Correggese e si porta al quinto posto solitario. Incredibile la rimonta della Sammaurese a Forte dei Marmi dopo essere stata sotto di tre reti fino a circa venti minuti dal termine, il Ravenna invece torna a vincere davanti ai propri tifosi ai danni dello Scandicci. In chiave salvezza, vittorie fondamentali per il Corticella, contro una rimaneggiata Aglianese, del Lentigione contro l'ostico Crema, mentre una sfortunatissima Bagnolese si fa sorprendere in casa dal Prato (che nei giorni scorsi si è vista confermare la penalizzazione di 3 punti in classifica). A questo punto andiamo a raccontare quello che è successo sui campi che hanno visto protagoniste le formazioni emilianoromagnole militanti nel campionato di Serie D.

Partiamo dal "Città di Gorgonzola" dove lo United Riccione viene battuto, con poche attenuanti, dalla capolista Giana Erminio con un perentorio 3-0. Al 16' padroni di casa già in vantaggio, traversone di Messaggi dal vertice sinistro dell'area, sotto porta interviene Fall in spaccata e mette la sfera alle spalle di Pezzolato. Al 27' Giana vicina al raddoppio, Lamesta, direttamente da calcio piazzato battuto nei pressi del vertice destro dell'area, colpisce in pieno la traversa. In chiusura di tempo si fa vedere lo United, pericolosa l'incursione in area di Vassallo al 35', ma Pirola respinge in corner. Al 48' Fall viene lanciato a rete dalle retrovie, entra in area e viene atterrto fallosamente da Pezzolato, il direttore di gara assegna il penalty a favore degli uomini di Chiappella, dagli undici metri Perna spiazza l'estremo difensore dei romagnoli e raddoppia. Al 52' Perna mette nuovamente in rete, su assist di Lamesta, ma l'assistente segnala l'offside. Al minuto 83 la Giana chiude i giochi, ancora con Fall che, dopo essere fuggito dalla sinistra, entra in area e brucia Pezzolato in uscita con un preciso diagonale.
Al "Morgagni", il Forlì rimonta e batte il Sant'Angelo per 2-1 mantenendo così la seconda piazza in classifica. A passare in vantaggio però sono i lodigiani, esattamente al 13' grazie ad una bella ripartenza di Gobbi che percorre una bella fetta di fascia destra, cross sul primo palo per Spaviero che calcia subito in porta, De Gori respinge, ma sul petto del numero 7 che scarica la palla in fondo al sacco. I Galletti però ci sono e spinge da subito alla ricerca del pari che giunge al 36', abile Varriale, nei pressi del limite dell'area, ad approfittare un'indecisione tra Confalonieri e Bigolin, mettendoci il piede destro con la sfera si inarca terminando in rete, con Ferrara che si trovava ampiamente fuori dai pali. Al 49' il gol del sorpasso, Varriale dalla sinistra serve in piena area piccola Rrapaj che calcia in porta, Ferrara respinge, ma sulla ribattuta Biancheri è ben appostato ed appoggia in rete il gol che varrà i tre punti. Anche nella prosecuzione del match, il Forlì sfiora la terza rete, anzi, al minuto 68 Fornari la realizza, ma la segnatura viene annullata per un dubbio fuorigioco.
Al "Melani", il Mezzolara sogna il colpaccio, ma è la Pistoiese ad imporsi per 2-1. Partita vivace, arancioni vicinissimi al gol al 17' con una conclusione dal limite di Andreoli che si stampa sulla traversa. Tre minuti dopo passa in vantaggio il Mezzolara, calcio di punizione battuto da Landi dalla tre quarti destra, sul palo opposto Bertani spizza in mezzo per Dell'Osso che irrompe di testa sotto porta e mette in rete approfittando dell'uscita precedente, molto incerta, da parte di Urbietis. Al 27' l'immediato pareggio dell'Olandesina, direttamente da calcio di punizione battuto dai venti metri, la sfera non viene deviata da nessuno e si infila alla sinistra di un'inerme Malagoli. Anche nella ripresa c'è un certo equilibrio in campo, che viene spezzato al 76' sugli sviluppi di un angolo battuto da destra da parte di Macrì, sul palo opposto è ben appostato Barzotti che di testa mette sotto l'incrocio anticipando Malagoli.
Al "Cabassi", il Carpi batte il fanalino di coda Salsomaggiore e mantiene il quarto posto in classifica. Primo tempo con pochi sussulti, con i parmigiani che hanno l'occasione più nitida con Orlandi al 28', ma Balducci respinge. Al 55' si sblocca il risultato, Arrondini serve l'accorrente Beretta che incrocia in rete anticipando Frattini in uscita. A dieci minuti dal termine è Stanco a servire alla perfezione Castelli che, con un preciso diagonale, chiude la partita con il classico risultato all'inglese.


L'articolo prosegue nella pagina successiva

 

Commenti

PUBBLICITA'