Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Raggisolaris Blacks Faenza - New Flying Balls Sinermatic Ozzano 90 – 82

Di Marco Rivola

Pagina 1 di 1

24/01/2023

Raggisolaris Blacks Faenza  - New Flying Balls Sinermatic Ozzano  90 – 82

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

La Sinermatic conduce e combatte, ma nel finale Faenza strappa i due punti

Raggisolaris Blacks Faenza  - New Flying Balls Sinermatic Ozzano  90 – 82

PARZIALI: 19-21; 48-53; 67-70

FAENZA: Bandini 2, Siberna 12, Vico 18, Mazzagatti ne, Poggi 10, Voltolini 2, Petrucci 5, Morciano 4, Aromando 20, Ragazzini ne, Pastore 17, Nkot Nkot ne – All. Garelli; Vice Pio

OZZANO: Folli 23, Salsini ne, Felici 8, Galletti ne, Balducci 2, Klyuchnyk 23, Chiappelli 5, Barattini 5, Bonfiglio 8, Buscaroli, Lasagni 8 – Al.. Loperfido; Vice Pizzi

Arbitri: Bortolotto (TV) – Castelli (VI)

Note: Spettatori: 800 circa; falli tecnici a Vico al 13’ per Faenza, coach Loperfido al 20’ e Chiappelli al 28’ per Ozzano.

Rientro a casa amaro per i New Flying Balls, usciti sconfitti 90 a 82 dal PalaCattani di Faenza dopo aver condotto il match per oltre tre quarti, e aver perso l’occasione di fare il colpaccio solamente negli ultimi tre giri d’orologio.

Un ispirato Pastore porta dopo appena due minuti i padroni di casa avanti 8-2, ma la risposta Flying non tarda: con Folli, Chiappelli e Klyuchnyk la Sinermatic trova il primo vantaggio (12-13) al minuto 5. Sotto le plance Dimitri Klyuchnyk si fa valere e spinge gli ospiti fino al +7 (14-21) al minuto 8’30”. Negli ultimi secondi di gioco è Simone Aromando a limitare i danni in casa faentina e alla prima sirena è 19-21 Sinermatic.

Nel secondo periodo Ozzano gioca una bella pallacanestro e, fra un canestro e l’altro, si accende Matteo Folli. Il capitano ozzanese, insieme a Klyucnyhk, colpisce da fuori la difesa nero-verde, e un gioco da tre punti di Felici trascina i Flying avanti di 9 (25-34 al 13’). Prima un appoggio di Bonfiglio, poi un arresto e tiro di Folli, fanno addirittura +11 per la Sinermatic (33-44); vantaggio che gli uomini di coach Loperfido portano per diversi minuti prima di due canestri di fila di Siberna che riavvicino a -6 i padroni di casa. Una schiacciata di Aromando vale il -3 Faenza, poi è Barattini dalla lunetta a mandare tutti negli spogliatoi sul 48-53 Ozzano.

Nel terzo quarto le percentuali al tiro, soprattutto in casa ozzanese, si accentuano; la Sinermatic riesce comunque a mantenere due possessi di vantaggio fino a quasi metà periodo (52-58 al 24’30”), poi è Giovanni Poggi ad impattare la partita a quota 60 al minuto 26. A 2’30” da giocare c’è il sorpasso Faenza, sempre con Poggi, ma Ozzano risponde nell’immediatezza con una bomba di Lasagni (62-63). Negli ultimi minuti del quarto, con la Sinermatic che deve limitare i minutaggi di Klyuchnyk (4 falli) e Chiappelli (3 falli e tecnico subito), le due squadre si sorpassano e contro-sorpassano fino ai canestri di Folli e Barattini che mandano i biancorossi avanti 67-70 all’ultimo mini break.

Nella frazione finale cresce l’intensità difensiva faentina e dopo il pareggio di Siberna al 32’ arriva la bomba di capitan Petrucci per il 75-72 che accende il pubblico locale. Vico fa +5 ma la Sinermatic è ancora viva e con Klyuchnyk-Lasagni c’è la nuova parità a 4’30” dalla fine (77-77), con i tifosi ospiti che tornano a crederci. Al minuto 37 però, ad indirizzare la partita verso la squadra di casa è Sebastian Vico, che con due magie regala in un amen il +7 ai suoi (84-77). Klyuchnyk prova a tenere aperti i giochi per il finale, ma dall’altra parte una prodezza di Pastore chiude definitivamente i conti. Termina 90 a 82 con Faenza che consolida il secondo posto in classifica e con i Flying Balls che tornano a casa sconfitti dopo le ultime due trasferte vittoriose a Piacenza e Jesi.

 

Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

 

 

 

Raggisolaris Blacks Faenza 90 New Flying Balls Sinermatic Ozzano 82

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

23/01/2023

Raggisolaris Blacks Faenza 90  New Flying Balls Sinermatic Ozzano 82

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

I Raggisolaris Blacks Faenza superano Ozzano e restano da soli al secondo posto

I Blacks Superano Ozzano E Restano Da Soli Al Secondo Posto

Una vittoria voluta e conquistata con il carattere. I Blacks superano Ozzano al termine di una stupenda battaglia sportiva, restando così da soli al secondo posto alle spalle della capolista Rieti. La settimana che vedrà i faentini scendere in campo tre volte in meno di sette giorni non poteva iniziare nel modo migliore e ora il pensiero è rivolto al quarto di finale di Coppa Italia che si giocherà mercoledì alle 21 a Ruvo di Puglia.

I Blacks partono forte portandosi sull’8-2 poi sale in cattedra Ozzano che gioca un primo quarto incredibile. In attacco gli emiliani non sbagliano quasi nulla (9/9 da due dopo due minuti) trascinati da Folli e da Klyuchnyk ed è proprio il pivot con sei punti consecutivi a propiziare il 21-17. Faenza fatica a segnare soffrendo anche a rimbalzo e così si affida ai liberi arrivando comunque al primo riposo sotto 19-21. Il secondo periodo inizia con il primo canestro di Morciano in maglia Blacks  e con l’inerzia che resta nelle mani della Sinermatic, sempre più precisa in attacco. Ora è anche Bonfiglio ad essere protagonista a suon di triple e il vantaggio raggiunge il 42-31. La reazione faentina non tarda ad arrivare e grazie al gioco di squadre il gap si assottiglia fino al 48-53 dell’intervallo.

Al rientro in campo i Blacks sono molto più determinati non riuscendo però a capitalizzare i tanti possessi conquistati. La difesa inizia a fare la differenza e anche in attacco la manovra è più fluida e di conseguenza arriva il vantaggio con due liberi di Poggi per il 62-60. La partita continua ad essere combattuta e senza esclusione di colpi con i Raggisolaris che conducono i giochi anche se Ozzano non molla mai. Sul 77-77 c’è l’episodio chiave. I Blacks danno la sterzata decisiva piazzando un break di 7-0 finalizzato da una tripla in transizione di Vico e schizzano sull’84-77. La Sinermatic accusa il colpo e prova l’ultima zampata, ma Vico si inventa il canestro del campione (86-77). Negli ultimi due minuti Faenza gestisce il vantaggio fino alla sirena finale, facendo esplodere di gioia il PalaCattani.

Raggisolaris Blacks Faenza 90  New Flying Balls Sinermatic Ozzano 82

(19-21; 48-53; 67-70)

FAENZA: Bandini 2, Siberna, Vico 18, Mazzagatti ne, Poggi 10, Voltolini 2, Petrucci 5, Morciano 4, Aromando 20, Ragazzini ne, Pastore 17, Nkot Nkot ne. All.: Garelli.

OZZANO: Folli 23, Salsini ne, Felici 8, Galletti ne, Balducci 2, Klyuchnyk 23, Chiappelli 5, Barattini 5, Bonfiglio 8, Buscaroli, Lasagni 8. All.: Loperfido

Arbitri: Bortolotto – Castello

Note. Tiri da 2: FA: 29/52, OZ: 24/33; Tiri da 3: FA: 5/16, OZ: 8/25; Tiri liberi: FA: 17/23, OZ: 10/15; Rimbalzi totali: FA: 28, OZ: 36.

 

 

Area Comunicazione e Stampa

Raggisolaris Blacks Faenza

Luca Del Favero

Raggisolaris Blacks Faenza-Sinermatic Ozzano: un - Monday Night - che promette emozioni

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

23/01/2023

Raggisolaris Blacks Faenza-Sinermatic Ozzano: un  - Monday Night -  che promette emozioni

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Raggisolaris Blacks Faenza-Sinermatic Ozzano: un  - Monday Night -  che promette emozioni

Si inaugura con un insolito monday night il girone di ritorno dei Blacks impegnati questa sera alle 20.30 al PalaCattani contro la Sinermatic Ozzano, formazione con 16 punti e reduce dal successo in casa di Jesi, Un ‘Derby della via Emilia’ che si preannuncia molto interessante come lo sono sempre state le sfide tra le due società.

Durante l’intervallo si esibiranno i ragazzi e le ragazze dell’ASDD Baskin Faenza, una delle maggiori realtà dell’Emilia Romagna di questa innovativa disciplina sportiva.

I biglietti per la partita contro Ozzano si possono acquistare on line sul circuito LiveTicket (questo il link) oppure questa sera dalle 19.30 alle biglietterie del PalaCattani.

IL PREPARTITA “Ozzano è una squadra che sta attraversando un buon momento come dimostra la vittoria a Jesi e rispetto all’andata è diventata ancora più pericolosa – sottolinea coach Luigi Garelli -. Nel corso dei mesi i giovani Buscaroli, Felici e Balducci sono diventati sempre più protagonisti, allungando così un roster che già contava su buoni giocatori e ora coach Loperfido ha davvero tante rotazioni a sua disposizione.

La fisicità è una delle armi di Ozzano e a livello tattico può schierare quintetti atipici con molti giocatori muscolari o con altri più rapidi e veloci. Le tante soluzioni di gioco la portano ad essere imprevedibile come ha mostrato in tutte le gare disputate.

Una delle chiavi della partita sarà arginare Klyuchnyk, considerando che non avremo Molinaro. Il nostro nuovo assetto con Morciano, che ci farà essere meno fisici e in una versione più ‘small’, dovrà permetterci di vincere la lotta a rimbalzo e di essere determinanti in quella zona del campo. Inoltre bisognerà stare attenti ai loro tiratori, perché sia gli esterni che i lunghi hanno punti nelle mani. Fondamentale sarà contrastare il loro gioco vicino a canestro e ripartire senza trovarci davanti la difesa schierata proponendo quindi un gioco veloce. Non è assolutamente semplice, ma dovremo riuscirci come abbiamo fatto con Ancona, partita che abbiamo interpretato molto bene”.

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Blacks Raggisolaris Faenza

 

I Raggisolaris Blacks Faenza inaugurano il girone di ritorno con Ozzano

Di Luca Del Favero

Pagina 1 di 1

22/01/2023

I Raggisolaris Blacks  Faenza  inaugurano il girone di ritorno con Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

I Raggisolaris Blacks  Faenza  inaugurano il girone di ritorno con Ozzano

Si inaugura con un insolito monday night il girone di ritorno dei Blacks impegnati lunedì alle 20.30 al PalaCattani contro la Sinermatic Ozzano, formazione con 16 punti e reduce dal successo in casa di Jesi, Un ‘Derby della via Emilia’ che si preannuncia molto interessante come lo sono sempre state le sfide tra le due società.

Durante l’intervallo si esibiranno i ragazzi e le ragazze dell’ASDD Baskin Faenza, una delle maggiori realtà dell’Emilia Romagna di questa innovativa disciplina sportiva.

I biglietti per la partita contro Ozzano si possono acquistare on line sul circuito LiveTicket oppure lunedì dalle 19.30 alle biglietterie del PalaCattani.

L’AVVERSARIO La partita contro la Sinermatic Ozzano può essere considerata una classica della pallacanestro emiliano romagnola, visto che quella di domenica sarà la decima volta che le due formazioni si affronteranno. Un duello iniziato nella stagione 2013/14 in C Silver e poi ripresa dal 2018/19 in serie B, ovvero da quando gli emiliani sono stati promossi nel terzo campionato nazionale. Il bilancio vede i Raggisolaris avanti 6-3 e vincitori anche dell’ultima sfida andata in scena lo scorso 1 ottobre, vinta 78-57 in terra bolognese.

A distanza di qualche mese, Ozzano è molto cresciuta e con un bottino di 16 punti è in piena corsa per una buona posizione nella griglia degli spareggi per conquistare la nuova serie B che partirà dall’annata 2023/24. L’ultima vittoria è arrivata in casa di Ozzano nello scorso turno di campionato.

Merito di coach Giuliano Loperfido che ha trovato i giusti meccanismi in un gruppo dove esperienza e gioventù si uniscono alla perfezione. Da qualche settimana nello staff dell’allenatore è entrato anche Leonardo Agriesti, visto in maglia Raggisolaris nella stagione 2016/17, che sarà il secondo assistente. Agriesti è il terzo ex di turno del match insieme a Dimitri Klyuchnyk e a Gioacchino Chiappelli.

Proprio il pivot di origine ucraina è il miglior realizzatore della Sinermatic, confermandosi tra i migliori nel suo ruolo in serie B con 14.6 punti di media, davanti al playmaker Marco Barattini, che viaggia a 12.6 di media, e a Chiappelli con 9.6. 

Altri giocatori determinanti nello scacchiere ozzanese sono il playmaker Simone Bonfiglio, con una lunga esperienza sui parquet italiani, la guardia Matteo Folli, leader della squadra e bravo segnare canestri nei momenti che contano, e la guardia Simone Lasagni, ottimo tiratore. Un buon apporto arriva anche dagli under Tommaso Felici, pivot classe 2001 che spesso si è fatto valere con punti e rimbalzi, e dalla guardia Francesco Buscaroli (2001), che ha confermato le proprie qualità mostrate già nelle scorse stagioni.

Completano il roster ozzanese le guardie classe 2003 Carlo Balducci e Filippo Salsini, l’ala Riccardo Galletti (2003) e il pivot Aleksa Radovanovic (2004).

IL PREPARTITA “Ozzano è una squadra che sta attraversando un buon momento come dimostra la vittoria a Jesi e rispetto all’andata è diventata ancora più pericolosa – sottolinea coach Luigi Garelli -. Nel corso dei mesi i giovani Buscaroli, Felici e Balducci sono diventati sempre più protagonisti, allungando così un roster che già contava su buoni giocatori e ora coach Loperfido ha davvero tante rotazioni a sua disposizione.

La fisicità è una delle armi di Ozzano e a livello tattico può schierare quintetti atipici con molti giocatori muscolari o con altri più rapidi e veloci. Le tante soluzioni di gioco la portano ad essere imprevedibile come ha mostrato in tutte le gare disputate.

Una delle chiavi della partita sarà arginare Klyuchnyk, considerando che non avremo Molinaro. Il nostro nuovo assetto con Morciano, che ci farà essere meno fisici e in una versione più ‘small’, dovrà permetterci di vincere la lotta a rimbalzo e di essere determinanti in quella zona del campo. Inoltre bisognerà stare attenti ai loro tiratori, perché sia gli esterni che i lunghi hanno punti nelle mani. Fondamentale sarà contrastare il loro gioco vicino a canestro e ripartire senza trovarci davanti la difesa schierata proponendo quindi un gioco veloce. Non è assolutamente semplice, ma dovremo riuscirci come abbiamo fatto con Ancona, partita che abbiamo interpretato molto bene”.

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Raggisolaris Faenza

Commenti

PUBBLICITA'