Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | Regionale

Molino Grassi Magik Parma – Scuola Basket Ferrara 87-64

Di Ufficio Stampa Magik Basket Parma

Pagina 1 di 1

20/03/2023

Molino Grassi Magik Parma – Scuola Basket Ferrara 87-64

Seguici su Facebook :   BASKET EMILIAROMAGNA   

 

Molino Grassi Magik Parma – Scuola Basket Ferrara 87-64

Parziali: 20-21; 36-34; 67-48

Arbitri: Indrizzi-Santacroce

Molino Grassi Magik Parma: Angella 4, Conidi, Parente ne, Malinverni 10, Colonnelli 19, Brogio 7, Gorreri 15, Arbidans 6, Diemmi 14, Tognato 12, Giorgino ne. All.re: Donadei

Scuola Basket Ferrara: Xausa 20, Manfrini 4, Seravalli 17, Trinca 14, Romagnoni 4, Berti, Mascaro 3, Fiore 2, Corbagioli ne. All.re: Mancin

Nonostante una partenza a scoppio ritardato, la Molino Grassi Magik Parma centra la vittoria imponendosi con un netto 87 a 64 sulla Scuola Basket Ferrara. Complici le contemporanee sconfitte di Scandiano e Medicina, la squadra di Donadei ritorna ad occupare la terza piazza in classifica ad una settimana dallo scontro-verità con CVD, anch’essa vittoriosa questa giornata, che vale il secondo posto dietro ad una Correggio ormai praticamente irragiungible.

Come detto, partenza shock dei padroni di casa che subiscono un parziale di 11 a 0 ad opera di Xausa e Manfrini che costringe coach Donadei a chiamare subito timeout per fermare la partita. Due liberi di Tognato sbloccano il tabellone per la Magik che da lì in poi si affida al tiro da fuori per rientrare in partita: sono ben 6 le triple a bersaglio da parte dei biancoblu – rispettivamente una per Diemmi, due per Colonnelli e tre per Gorreri – che riportano in carreggiata la Molino Grassi che si trova comunque ad inseguire a fine primo quarto (20-21).

La Magik non può sperare di continuare a tirare da fuori con le percentuali dei primi dieci minuti e allora prova a coinvolgere a Tognato e Brogio nel pitturato che rispondono presente. Ferrara dal canto suo fatica di più a trovare canestri dal campo ma rimane attaccata al match grazie ai liberi di Seravalli e alle giocate sotto canestro dei suoi uomini migliori Xausa e Trinca.

Si rientra in spogliatoio a metà gara con la Molino Grassi avanti 36-34: come si dice dalle nostre parti, “grasso che cola” per come si era messa la partita nei primi minuti.

Coach Donadei è chiaro durante l’intervallo: rientrare sul parquet tosti sin da subito per spegnere sul nascere le velleità ospiti. E i suoi ragazzi eseguono alla perfezione il compito: Arbidans finalmente deciso negli 1vs1, poi si accende Malinverni che ruba a metà campo e va a chiudere subendo il fallo. Ferrara fatica contro una difesa Magik che trova finalmente compattezza e applicazione, mettendo fuori ritmo gli ospiti che iniziano ad innervosirsi. L’attacco continua a macinare punti con Colonnelli che attira la difesa su di sè ed è bravo a coinvolgere i compagni sugli scarichi. E’ poi capitan Diemmi a prendersi la scena con nove punti in fila, seguiti da una tripla di Colonnelli e dai due liberi del neo entrato Angella che valgono il +18 all’ultima pausa (67-49).

Colpevole rilassamento nella parte iniziale dell’ultimo quarto per i padroni di casa con Ferrara che spara le sue ultime cartucce con Seravalli e Trinca ad accorciare le distanze ma a stoppare la rimonta ospite ci pensano le bombe di Colonnelli e Gorreri con Tognato a supportarli. Ferrara non ha più la forza di ribattere e la tripla di Malinverni è quella della staffa prima che Angella fissi il risultato sul definitivo 87-64.

Da lunedì si penserà alla partia contro CVD: non c’è bisogno di aggiungere molto, ci si gioca tanto, tantissimo, in un match chiave per la classifica. Blackout come quello del primo quarto con Ferrara non saranno consentiti, si giocherà contro la miglior difesa del campionato. Quindi lavorare bene in questa settimana e poi dare tutto sabato prossimo: palla due a Casalecchio di Reno alle 21.

 

Area Comunicazione e  Stampa

Magik Basket Parma

Commenti

PUBBLICITA'