Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | 3a Cat. BO

La Persicetana scrive un pezzo di storia

Bouzidi illumina e la Persicetana vola

Pagina 1 di 1

22/02/2015

La Persicetana scrive un pezzo di storia
CMP Persicetana: Barrella, Bassi (77° Lelli), Mariano, Jahollari Andi, De Chiara, Sakande, Costa (88° Cannone), Basile, Jahollari Xhulio (60° Picchini), Bouzidi (85° Mazzoni), Magrone (70° Chalu) Disp: Sidibe All: Masotti Moris

Monterenzio: Monti, Gallerani (55° Venturini), Valerio, Nanni, Lanzoni, Zubalich, Barbaro (70° Romeo), Tagliati (Faccioli), Borghi, Spisni, Cantelli (85° Parigi) Disp: Agresta, Serattini, Venturini All: Tagliavini

Arbitro: Palumbo di Bologna
Marcatori: 15° Magrone(P), 52° Costa(P su rigore), 60° Borghi (M su rigore), 70° Autorete (M), 77° Picchini, 85° Bassi
Ammoniti: Basile (P), Costa (P), Gallerani (M), Valeri (M), Zubalich (M), Faccioli (M)

La Persicetana da tempo ha cambiato volto e voleva fortemente dimostrarlo anche sul terreno amico che sembrava stregato e alla fine ci è riuscita con una partita spettacolare a tratti epica su un terreno difficilissimo per la pioggia che non ha mai smesso di cadere. L’avversario era tra i meno agevoli, quel Monterenzio secondo in classifica e avviato ad una quasi certa promozione.
La grande voglia della Persicetana inizialmente ha sbattuto contro un avversario che è partito a mille e al 2° minuto si procura un rigore non molto netto per un dubbio atterramento di Spisni. Lo stesso Spisni va a battere ma Barrella respinge con un grande volo. Passano 2 minuti e il Monterenzio va in contropiede ma Barrella si supera con una spettacolare parata. La Persicetana si sveglia comincia a guadagnare metri e passa al 15°: Magrone si infila come una lama nella difesa avversaria e batte Monti con un tiro teso sul palo opposto. La “Celeste” non si ferma arrivando vicino al raddoppio con Xhulio Jahollari che interviene di testa su un preciso traversone, la sfera esce a fil di palo. Al 22° è Barrella ancora a salvare il risultato uscendo a valanga su Tagliati. Replica il collega Monti dalla parte opposta al 24° su Costa che tira a botta sicura ma come detto Monti si supera.. Al 34° è ancora Jahollari Xhulio a sfiorare il gol ma il suo colpo di testa a portiere battuto esce di poco. Al 45° Il Monterenzio le prova tutte per pareggiare, dapprima è Barrella a dire di no con uno splendido volo, al tiro di Spisni, poi sulla ribattuta è la traversa a salvare la Persicetana.
Nella ripresa su un campo sempre più allentato, la Persicetana parte forte e riesce a sorprendere la vice capolista con un’azione corale che porta ad un atterramento in area al 52° . Costa batte il rigore, molto angolato, Monti ci arriva, tocca ma non trattiene e la palla si infila in rete per il 2-0.
Il Monterenzio non ci sta si butta tutto in avanti e al 60° in un’azione già finita ingenuità in area e l’arbitro concede il secondo rigore al Monterenzio. Stavolta batte Borghi e accorcia le distanze. La Persicetana risponde con Costa che da fuori area centra la traversa su punizione. Sull’azione successiva, azione confusa susseguente a corner, in area biancoceleste, la palla rimane li calciano in tanti e una gamba di un difensore devia in modo irreparabile la sfera che va dentro: 2-2.
Il Monterenzio fa l’errore di non accontentarsi e si butta in avanti per vincere la partita, stesso obiettivo hanno i ragazzi biancocelesti che sentono sfuggire ingiustamente il risultato. Jahollari Andi e Sakande chiudono tutti i varchi e propongono in avanti palloni per i compagni. In questi 20 minuti finali emerge il grande cuore di questa squadra che tecnicamente ha cambiato davvero pelle rispetto all’andata e Bouzidi Omar ha preso per mano con la sua tecnica sopraffina e carisma.
Picchini entrato in campo con grande grinta si dimostra subito spina nel fianco del Monterenzio che al 77° non riesce a fermarlo, l’attaccante biancoceleste entra in area e batte Monti con un preciso rasoterra. Dopo pochi minuti è una magia di Chalu sulla desta che si beve diversi avversari e scodella un pallone perfetto al centro dove Bassi (tra i migliori in campo) che aveva seguito l’azione colpisce di testa e mette dentro il 4-2 che chiude la gara.
Sicuramente il grande lavoro dei ragazzi in allenamento e gli schemi di mister Masotti che vengono sempre più applicati, stanno facendo uscire dal guscio questa squadra che ha tutta l’intenzione nelle prossime gare di scalare la classifica. Citare qualcuno dei ragazzi è impossibile, oggi davvero tutti da 8 in pagella sia per l’impegno che la fatica su campo al limite.

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'