Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Giovanili | Allievi

Persiceto – Airone 83 0-0

di Giacomo Guizzardi

16/11/2016

Persiceto – Airone 83 0-0

Persiceto – Airone 83 0-0 di Giacomo Guizzardi
Quella strana sensazione che ti pervade quando, al termine di una partita a larghi tratti dominata, sia sul piano del gioco sia su quello delle occasioni, durante la quale sei riuscito a divorarti più d’una palla gol, torni comunque a casa a bocca asciutta (o quasi), visto che non sei riuscito a bucare la quadra avversaria. La partita di domenica che ha visto gli Allievi 2001 dell’Airone impegnati a San Giovanni in Persiceto, può riassumersi sostanzialmente così, visto lo spettacolo offerto in campo. I ragazzi di Mister Versace non sono stati in grado di siglare una singola rete, nonostante qualche occasione davvero limpida, e devono tornare a casa con un solo punto, ebbri di amarezza per l’occasione persa. Veniamo ora alla partita: con Guizzardi recuperato e schierato al centro della difesa assieme a Succi e con Bartolini confermato sull’out difensivo di sinistra dopo la buona prova di settimana scorsa, è Casacchia che, per questo match, parte inizialmente dalla panchina; l’altra novità è rappresentata dal rientro in campo da titolare del Capitano, Urru, che si sistema sulla destra al fianco di Baba. La prima vera occasione capita sui piedi di Versace che, imbeccato alla perfezione da Capozzi al centro dell’area, conclude altissimo, complice l’errata posizione del corpo al momento dello “sparo”. Pochi minuti dopo è nuovamente Versace ad andare vicino al vantaggio, sciupando una chiara opportunità davanti al portiere ospite. Prima frazione dominata in lungo e in largo dagli ospiti che, però, continuano a difettare per precisione nei pressi dell’area avversaria. Orguibeh, apprezzato da compagni e tifosi per il suo comportamento in campo, sempre attento a richiamare alla calma e a evitare che la situazione degeneri, va vicinissimo al vantaggio con un bel calcio di punizione che sorvola di poco la traversa. La seconda frazione vede un calo dell’Airone, che inizia a concedere qualcosa di più agli avversari, soprattutto nella prima metà del secondo tempo: un palo colpito su punizione e un’altra conclusione terminata larga non sono però abbastanza per pensare che il pareggio sia stato il risultato giusto. Dopo parecchia confusione e un mezzo parapiglia, dovuto all’aggressività e all’andare oltre il limite dell’attaccante di casa, protagonista di due brutte entrate direttamente su Guazzo, portiere dell’Airone, e reo di aver esagerato con interventi anche durante la partita, la contesa qui termina, un punto a testa e rompete le righe. L’amaro in bocca, questo è ovvio, rimane, soprattutto perché la partita si era indirizzata nel migliore dei modi e, sin dall’inizio, mostrava come, dopo la sconfitta di settimana scorsa i ragazzi dell’Airone avessero voglia di riscattarsi. Si sa, il Calcio è fatto anche di momenti no, ma non per questo ci si deve abbattere, le occasioni non mancheranno e si tornerà presto a fare 3 punti. Forza Ragazzi, Forza Airone!

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'