In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanissimi

Virtus, altro sonoro successo: 11 i punti di vantaggio sulla 2^

Edelweiss - Virtus 0-4

12/02/2017


Virtus, altro sonoro successo: 11 i punti di vantaggio sulla 2^

La Virtus “dipinge” anche al Ronco sul campo dell’Edelweiss e confeziona un netto 4-0 per la gioia del vivace pubblico di fede faentina.
Iniziata con 25 minuti di ritardo a causa del mancato arrivo dell’arbitro designato -con sostituzione all’ultimissimo minuto- la gara parte bene per i biancoverdi che stringono subito nella propria metà campo gli avversari. L’Edelweiss si difende discretamente, riparte anche in contropiede sfiorando per primo la rete su un’azione di rimessa, ma al 19’ comunque deve capitolare: è il fantasista Betti (foto) che da 20 metri tira un angolatissimo pallonetto che sbatte sul palo e s’infila in rete.
I locali risentono del colpo ed invece che lanciarsi alla ricerca del pareggio si arroccano ancor di più in difesa subendo maggiormente l’arrembante offensiva dell’attacco manfredo. Ed in avanti è uno spettacolo la sintonia tra Visani ed Assirelli due punte che hanno iniziato a dialogare alla perfezione e si trovano a memoria l’un con l’altro, facendosi assist a ripetizione. Proprio uno splendido servizio di Assirelli, su cui confluivano tutti i difensori, permette al liberissimo bomber della Virtus di segnare il raddoppio con una rasoiata imprendibile sotto la traversa. Prima dell’intervallo ci sarebbe già l’opportunità di chiudere definitivamente il match ma la traversa impedisce a Taroni di segnare su punizione e sulla ribattuta Romano si divora la trasformazione a tre metri dalla linea di porta tirando sul portiere.
Il tris arriva comunque dopo il the caldo: assist di Visani ad Assirelli che con un gran tiro coglie il palo e poco prima che la palla finisca comunque in rete, il capocannoniere ribadisce in rete e nel finale lo stesso giocatore porta addirittura a 3 le marcature personali con una bella discesa sulla sinistra. Nell’Edelweiss si sono messi in luce le due punte ed il ‘libero’, ma negli altri reparti non si sono viste individualità che potessero mettere la gara in discussione. Non sono mancati gli errori della Virtus sottolineati con strepitii dal mai appagato mister Valmori, ma la sua squadra è in una forma splendida grazie forse al tour de force di allenamenti imposti anche durante le feste natalizie: nelle 5 gare del girone di ritorno giocate in questo 2017 la squadra ha segnato 24 gol e non ne ha subito nemmeno uno, dimostrando uno stato fisico ed una solidità invidiabile.
Domenica prossima sfida allo Zucchini col Cotignola, poi un trittico di gare con le più dirette inseguitrici (Pianta, Faenza ed Alfonsine) che saranno test ben più complicati di quelli sostenuti ultimamente. I punti di vantaggio sulla seconda rimangono ben 11 e a questo punto solo un suicidio sportivo può far perdere a questa squadra il primo posto conclusivo e relativo accesso alle finali regionali.
Si tratterebbe di un traguardo certamente meritato per una compagine che al di là delle capacità sportive, è composta da bravissimi ragazzi tra i quali non c’è ombra di comportamenti capricciosi o isterici da ‘primedonne’ e che sono di esempio comportamentale per la correttezza che osservano in campo: mai un’espulsione durante la stagione (tra i giocatori, dato che sia il mister che il sostituto sono stati allontanati dalla panchina), pochi i cartellini gialli, mai una tafferuglio od una disputa con gli avversari.
Che gruppo!


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'