In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

102° Giro d’Italia - Ravenna - Modena di 145 km

di Marco Sandali

22/05/2019


102° Giro d’Italia - Ravenna - Modena di 145 km

foto Gianni Vanacore


 

 

Dopo la cronometro di San Marino e dopo il riposo di lunedì il Giro D’Italia si è rimesso in moto da Ravenna con una classifica ben definita.

Per chi punta a vincere il Giro questo è stato ancora un giorno di stacco, perché i 145 Km che hanno portato a Modena (partenza tranquilla alle 13,55) sono totalmente pianeggianti in attesa dell’inevitabile volata a ranghi compatti.

Questa, infatti, è stata la classica tappa corta per velocisti, utile perché dopo il giorno di riposo è sempre un po’ complicato ripartire.

Alle ore 13,58 veniva dato il via ufficiale ai 163 atleti rimasti in gara.

Subito dopo il via uscivano dal gruppo Covili e Hatsuyama e dopo 38 KM il vantaggio dei due uomini di testa era di 3’13”.

I due fuggitivi continuavano nel loro tentativo di fuga di comune accordo, ma a Castel Maggiore, dopo 70 Km di corsa, il loro vantaggio era sceso a 2’37”.

 

Al traguardo volante di Crevalcore dopo 108 Km questi i passaggi:

 

1° Hatsuyama

2° Covili 

 

con un distacco di 32”

3° Kluge

4° Cima                   

5° Serry 

ed il resto del gruppo.

 

Al 115 Km il gruppo ritornava compatto e ci si preparava così a una volata finale.

All’ultimo chilometro una caduta coinvolgeva fra gli altri la maglia ciclamino Ackermann, mentre il gruppo si preparava alla volata finale.

 

Ai 250 metri dal traguardo veniva lanciata la volata nella quale aveva la meglio il francese Demare davanti ad Elia Viviani, Seling, Ewan, Nizzolo, Cimolai, Belletti, Leonardi, De Buysy, Guarnieri ed il resto del gruppo.

 

Tempo del vincitore 3h 37’07” alla media di 40,256 Km/h.

                   

 

ORDINE D’ARRIVO

1° Arnaud Demare     GFC GROUPAMA - FDJ

2° Elia Viviani          Deceuninck - Quick - Step

3° Rudiger Selig       BORA - Hansgrohe

4° Caleb Ewan         Lotto - Soudal

5° Giacomo Nizzolo    Team Dimension Data

 

 

 

Marco Sandali

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'