Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Motori

33a Cronoscalata Bologna-Raticosa

18/19/20 giugno 2021

17/06/2021

33a Cronoscalata Bologna-Raticosa

Foto di Nicola Biondo

La Scuderia Bologna Squadra Corse, nella persona del suo Presidente Francesco Amante, è lieta di annunciare la 33a edizione della manifestazione sportiva Bologna-Raticosa, gara di velocità in salita per auto storiche, che si terrà il 18, il 19 e il 20 giugno 2021 nel tratto della ex Strada Statale 65, ora Provinciale della "Futa", tra Pianoro Vecchio e Livergnano per una lunghezza di Km 6,210. Quest'anno la Bologna-Raticosa avverrà nel 15esimo compleanno della Scuderia Bologna Squadra Corse, il noto club di piloti e appassionati di motorismo storico che vanta numerose vittorie di classe, di raggruppamento ed assoluti nelle gare di Campionato Italiano. La manifestazione è organizzata sotto l'egida di AciSport. 

La gara è un importante appuntamento per appassionati e non, e rappresenta l'emblema della bellezza e di quella progettazione ingegneristica che sfida le leggi dell'aerodinamica senza mai togliere l'attenzione all'eleganza delle forme, divenendo così la sintesi perfetta tra gusto e potenza dei motori. 

Seguici su Facebook: MOTORI EMILIAROMAGNA

 

La 33esima edizione

Dopo il successo dell'anno precedente in cui la Scuderia Bologna Squadra Corsa si è dimostrata coraggiosa non solo nell'affrontare la stagione anomala dovuta alla incertezza pandemica, ma soprattutto nel fare da apripista alle sole altre tre gare che hanno composto il Campionato Italiano, l'anno 2021 si presenta per il club bolognese carico di aspettative e, memore dell'esperienza passata, con l'intenzione di organizzare una gara nel massimo dei parametri del protocollo sanitario anti-Covid garantendo la sicurezza dei piloti partecipanti. 

Il bello di assistere a una competizione come la Bologna-Raticosa è di veder sfrecciare gran parte della storia delle corse automobilistiche del '900, in tutto quest'anno saranno 120 le auto che rappresenteranno al meglio la produzione delle storiche senza tralasciare nessuna marca. Vetture nelle quali l'elettronica, gli ausili automatici, il controllo della trazione, l'ABS erano elementi sconosciuti e il pilota faceva la differenza, al contrario di oggi. Ecco quindi che tra le iscritte si possono ammirare la Ferrari 212 E che sarà guidata dal pilota americano Egon Hofer, auto leggerissima e velocissima costruita in un unico esemplare e fortemente voluta da Enzo Ferrari, per vincere l'Europeo della montagna, affidandola allo svizzero Peter Shetty che sbaragliò nel 1969 la concorrente Abarth guidata da Merzario con la 2000 12 cilindri. In gara si potrà ammirare anche la Jaguar E Type 3800 cc. guidata da Francesco Amante, Presidente della Scuderia Bologna Squadra Corse. 

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'