In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Atletica

A Bologna e Ancona i risultati degli endassini scaldano l’inverno dell’atletica

21/01/2020


A Bologna e Ancona i risultati degli endassini scaldano l’inverno dell’atletica

la-squadra-junior-seconda-a-bologna


 

 

Seguici su Facebook: ATLETICA EMILIAROMAGNA

 

Partenza col botto per i cesenati impegnati nelle prime gare della stagione invernale dell’atletica leggera, in sala e all’aperto.

Dopo due anni Cesena ha passato il testimone a Bologna per ospitare la prima fase dei Campionati Regionali di Corsa Campestre, su un percorso caratterizzato dal fango e molto meno impegnativo rispetto a quello del parco ippodromo, ma i risultati degli endassini non sono cambiati. 

Fra le senior donne è stata Martina Facciani, cesenate in forza alla Corradini Rubiera,  a concludere per prima i sei chilometri del tracciato con ventotto secondi di vantaggio sulle avversarie che la dicono lunga sulla sua prestazione. Da segnalare anche la dodicesima piazza di Melania Tizzi che ha chiuso in 24.42 Nella gara riservata agli under 20 Simone Brunelli ha messo al collo il bronzo individuale e ha portato al secondo posto il team cesenate in cui spiccano anchei piazzamenti di Francesco Faedi (13°) e del debuttante Yassine Bentacha (14°).

Grandi notizie anche dal Palaindoor di Ancona che in queste settimane ospita le tappe di avvicinamento ai Campionati Italiani, Assoluti e di categoria, che si terranno nel capoluogo marchigiano durante il mese prossimo.

La settimana scorsa il ventunenne Marco Maldini (6.98) è diventato il primo cesenate a scendere sotto il muro dei sette secondi sui 60 metri, domenica sono stati i suoi compagni di allenamento più giovani a riscrivere i loro record personali.

Il rettilineo anconetano ha visto sfrecciare fra gli juniores Mihai Mazuru (7.26) e Greta Moroni (8.04), mentre fra gli under 16 sono stati Arianna Rondoni (quarta in 8.13) e Alessandro Giuffrida (quinto in 7.63) a riscrivere i propri personal best.

A chiudere il capitolo sulle corse merita una menzione il “particolare” arrivo sul traguardo dei 200 metri della giovanissima debuttante Letizia Barducci. La quattordicenne cesenate al momento di fermare le fotocellule deve essersi ricordata il suo passato nella palestra della ginnastica artistica e ha superato il filo di lana con una capriola che ha strappato più di un sorriso al pubblico.

Dal settore salti arriva il 6.74 nel salto in lungo di Lorenzo Sacchetti, al rientro in questa specialità dopo quasi un anno di stop, e il nuovo personale al coperto della triplista Eleonora Mancini che fa segnare un 10,98 che migliora di 34 centimetri il suo record al coperto.

Nell’alto cadetti Tommaso Ceccarelli è salito fino alla quota di 1.56, a due soli centimetri dalla sua migliore prestazione di sempre, mentre Giulia Senni ha superato l’asticella alla quota di 1,40.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'